Invertire Rotazione Tornio

Da grimgor, 11 Mag 2016.

Risposte 12, Visite 4552

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da grimgorSesso: Uomo Inviato: Mer 11 Mag, 2016 12:57 #1
 
avatar

Registrato: Novembre 2010

Messaggi: 643

Regione: Toscana

Provincia: Lucca (LU)

Salve a tutti,
dato che vorrei rimettermi a lavorare con il tornio mi ritrovo ad affrontare un problema che ho già rimandato tempo fa. Con il mio leman non riesco a lavorare bene le superfici interne delle ciotole, vuoi per come è fatto il tornio vuoi per il tavolo su cui l'ho collocato. Vorrei quindi invertire la rotazione del tornio per poter lavorare più facilmente e quindi ottenere anche migliori risultati.
Domandona: come posso invertire il senso di rotazione del tornio (ovviamente solo quando ne ho bisogno!)?
Mi sembra di aver letto in giro che serva un inverter vettoriale, che non è affatto economico. Soluzioni economiche?
 
Da pupi64Sesso: Uomo Inviato: Mer 11 Mag, 2016 13:42 #2
 
avatar

Registrato: Novembre 2014

Messaggi: 51

Età: 56

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

grimgor ha scritto: 
Salve a tutti,
dato che vorrei rimettermi a lavorare con il tornio mi ritrovo ad affrontare un problema che ho già rimandato tempo fa. Con il mio leman non riesco a lavorare bene le superfici interne delle ciotole, vuoi per come è fatto il tornio vuoi per il tavolo su cui l'ho collocato. Vorrei quindi invertire la rotazione del tornio per poter lavorare più facilmente e quindi ottenere anche migliori risultati.
Domandona: come posso invertire il senso di rotazione del tornio (ovviamente solo quando ne ho bisogno!)?
Mi sembra di aver letto in giro che serva un inverter vettoriale, che non è affatto economico. Soluzioni economiche?

Domanda interessante... anche a me interesserebbe la questione...
Purtroppo non sono esperto della cosa... spero che ci sia una soluzione economica  

____________
Paolo

 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Mer 11 Mag, 2016 17:10 #3
 
avatar

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1489

Età: 61

Residenza: blank.gif Canino

Regione: Lazio

Provincia: Viterbo (VT)

grimgor ha scritto: 
Salve a tutti,
dato che vorrei rimettermi a lavorare con il tornio mi ritrovo ad affrontare un problema che ho già rimandato tempo fa. Con il mio leman non riesco a lavorare bene le superfici interne delle ciotole, vuoi per come è fatto il tornio vuoi per il tavolo su cui l'ho collocato. Vorrei quindi invertire la rotazione del tornio per poter lavorare più facilmente e quindi ottenere anche migliori risultati.
Domandona: come posso invertire il senso di rotazione del tornio (ovviamente solo quando ne ho bisogno!)?
Mi sembra di aver letto in giro che serva un inverter vettoriale, che non è affatto economico. Soluzioni economiche?


Cosa si intende per "Con il mio leman non riesco a lavorare bene le superfici interne delle ciotole, vuoi per come è fatto il tornio vuoi per il tavolo su cui l'ho collocato.."

Stiamo parlando di tornitura (utensile) o finitura ( con abrasivi)?

Chiedo,perché prima di avventurarsi  su un terreno decisamente costoso ( e che ha un utilizzo assai sporadico) è bene avere un quadro chiaro della situazione  
 
Da grimgorSesso: Uomo Inviato: Mer 11 Mag, 2016 17:29 #4
 
avatar

Registrato: Novembre 2010

Messaggi: 643

Regione: Toscana

Provincia: Lucca (LU)

Cecco ha scritto: 

Cosa si intende per "Con il mio leman non riesco a lavorare bene le superfici interne delle ciotole, vuoi per come è fatto il tornio vuoi per il tavolo su cui l'ho collocato.."

Stiamo parlando di tornitura (utensile) o finitura ( con abrasivi)?

Chiedo,perché prima di avventurarsi  su un terreno decisamente costoso ( e che ha un utilizzo assai sporadico) è bene avere un quadro chiaro della situazione  


Stiamo parlando di tornitura. In pratica non riesco a lavorare bene con la sgrobia da scavo perchè spesso vado a toccare il piano del tavolo su cui il tornio è collocato. Potrei creare un supporto su misura per il tornio, in legno o metallo, ma non ho assolutamente abbastanza spazio per un altro coso da mettere in mezzo alla stanza.
Avevo pensato anche di prendere una sgorbia a profilare da affilare a scavo, in maniera da avere il gambo e il manico più corto, ma ciò mi ridurrebbe di molto le dimensioni degli scavi che posso fare. L'unica soluzione che mi viene in mente è quella di invertire la rotazione in maniera da poter lavorare sulla parete opposta a quella su cui si lavora normalmente.
 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Mer 11 Mag, 2016 18:02 #5
 
avatar

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1489

Età: 61

Residenza: blank.gif Canino

Regione: Lazio

Provincia: Viterbo (VT)

grimgor ha scritto: 
Cecco ha scritto: 

Cosa si intende per "Con il mio leman non riesco a lavorare bene le superfici interne delle ciotole, vuoi per come è fatto il tornio vuoi per il tavolo su cui l'ho collocato.."

Stiamo parlando di tornitura (utensile) o finitura ( con abrasivi)?

Chiedo,perché prima di avventurarsi  su un terreno decisamente costoso ( e che ha un utilizzo assai sporadico) è bene avere un quadro chiaro della situazione  


Stiamo parlando di tornitura. In pratica non riesco a lavorare bene con la sgrobia da scavo perchè spesso vado a toccare il piano del tavolo su cui il tornio è collocato. Potrei creare un supporto su misura per il tornio, in legno o metallo, ma non ho assolutamente abbastanza spazio per un altro coso da mettere in mezzo alla stanza.
Avevo pensato anche di prendere una sgorbia a profilare da affilare a scavo, in maniera da avere il gambo e il manico più corto, ma ciò mi ridurrebbe di molto le dimensioni degli scavi che posso fare. L'unica soluzione che mi viene in mente è quella di invertire la rotazione in maniera da poter lavorare sulla parete opposta a quella su cui si lavora normalmente.


C'è qualcosa che non va.....
Quando effettui lo scavo,legno traverso,sgorbia per scavare ( ininfluente il tipo di affilatura) la sgorbia lavora all'altezza del centro di rotazione,muovendosi in un arco su piano orizzontale....come fai a ritrovarti con il manico così inclinato da toccare sul piano d'appoggio?
   
 
Da grimgorSesso: Uomo Inviato: Mer 11 Mag, 2016 18:15 #6
 
avatar

Registrato: Novembre 2010

Messaggi: 643

Regione: Toscana

Provincia: Lucca (LU)

Cecco ha scritto: 

C'è qualcosa che non va.....
Quando effettui lo scavo,legno traverso,sgorbia per scavare ( ininfluente il tipo di affilatura) la sgorbia lavora all'altezza del centro di rotazione,muovendosi in un arco su piano orizzontale....come fai a ritrovarti con il manico così inclinato da toccare sul piano d'appoggio?
   


Non saprei. Se non lavoro con il manico abbassato non riesco a tagliare bene. Considera che non è un vic: il mandrino è ad una quindicina di cm dal basamento.
Forse ho la sgorbia affilata ad un angolo troppo basso (sui 30-40 gradi credo), ma comunque sia mi trovo con il busto spostato tutto in avanti, posizione scomoda all'inverosimile. Guardando video in rete non mi sembra di sbagliare tecnica, anche se lavoro meglio con la punta verso l'alto e non proprio orizzontale. Infatti guardando un video di Mike Mahoney ho notato che lavoro più o meno nel solito modo ma che non posso spostarmi di lato come fa lui perchè ho il tavolo a disturbarmi.
Ho in mente di acquistare anche una sgorbia da scavo da affilare a 80° come consiglia lui per scavare meglio il fondo, ma non credo possa risolvere completamente i miei problemi.


Invertire il senso di rotazione del tornio è così complicato? Dovrebbe aiutare anche la carteggiatura, o sbaglio?
 
Da IlbisiusSesso: Uomo Inviato: Mer 11 Mag, 2016 19:26 #7
 
avatar

Registrato: Luglio 2014

Messaggi: 599

Età: 29

Residenza: italia.png Italia

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

Io ho il tuo stesso tornio e non trovo che il letto sia di impiccio..

____________
Ciao, Davide

 
Da Macigno Inviato: Mer 11 Mag, 2016 20:00 #8
 
Cartellini gialli: 1 
avatar

Registrato: Gennaio 2010

Messaggi: 4190

Età: 63

Residenza: blank.gif

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

Ciao
premetto che non conosco il tornio e il tipo di motore che ha.
Dovresti spiegare questo: monofase, trifase, condensatore ecc. ecc.
non entro nel merito del perchè ma solo di come.
M.
 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Gio 12 Mag, 2016 00:11 #9
 
avatar

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1489

Età: 61

Residenza: blank.gif Canino

Regione: Lazio

Provincia: Viterbo (VT)

grimgor ha scritto: 


Se non lavoro con il manico abbassato non riesco a tagliare bene. Considera che non è un vic: il mandrino è ad una quindicina di cm dal basamento.
Forse ho la sgorbia affilata ad un angolo troppo basso (sui 30-40 gradi credo), ma comunque sia mi trovo con il busto spostato tutto in avanti, posizione scomoda all'inverosimile. Guardando video in rete non mi sembra di sbagliare tecnica, anche se lavoro meglio con la punta verso l'alto e non proprio orizzontale. Infatti guardando un video di Mike Mahoney ho notato che lavoro più o meno nel solito modo ma che non posso spostarmi di lato come fa lui perchè ho il tavolo a disturbarmi.
Ho in mente di acquistare anche una sgorbia da scavo da affilare a 80° come consiglia lui per scavare meglio il fondo, ma non credo possa risolvere completamente i miei problemi.


Invertire il senso di rotazione del tornio è così complicato? Dovrebbe aiutare anche la carteggiatura, o sbaglio?


Anche se tu avessi un tornio con uno swing di soli 10 cm,in fase di scavo,in legno traverso,con sgorbia da scavo NON puoi toccare il piano d'appoggio.
Indipendentemente dall'angolo d'affilatura della sgorbia,che comporta differente angolo di entrata e percorrenza ma non altera il movimento del fusto che rimane su un piano orizzontale all'altezza del centro di rotazione.
Un problema come quello che descrivi,si potrebbe ( condizionale d'obbligo) avere scavando un legno parallelo; condizione anomala per una ciotola ( benché possibile) ed inoltre,utilizzando la sgorbia per profilare,meno probabile dato il manico più corto rispetto ad una scavare.

In ogni caso,secondo la tua teoria,con la rotazione invertita ti troveresti ad utilizzare la sgorbia sul lato opposto rispetto ad ora ma non ne vedo il vantaggio: semplicemente avresti gli stessi problemi a lati invertiti.
Per quanto riguarda la carteggiatura: l'aiuto dell'inversione è assai meno reale di quanto venga vagheggiato. Assai più efficiente risulta ottenere una superficie corretta con la sgorbia
Infine,con un motore ed un inverter ottieni quello che desideri senza troppi problemi; economicamente è però una follia ( non per la spesa..2/300 euro e fai tutto) in rapporto alla soluzione del problema. Nella mia scuola uso 4 Tab040 e nessun allievo ha mai avuto i problemi che descrivi.
O io sono "gnucco" e non comprendo ciò che dici o tu devi seriamente considerare la modifica del tuo modo di tornire  
Oppure puoi tranquillamente mandarmi a stendere e mettere l'inversione sul tuo tornio
Secondo me,neh
 
Da NonnoTony48Sesso: Uomo Inviato: Gio 12 Mag, 2016 08:08 #10
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 10380

Età: 73

Residenza: australia.png Melbourne = Australia

Regione: Stato Estero

Provincia: -

Convordo con Roberto "Cecco" all 100% io o il tornio simile al tuo e non incontro problemi.
Se poi vuoi invertire il giro dell Tornio oncontri il problema che il mandrino si svita. e devi mantenere stretto von una vite che poi daneggia il fileto dell'albero.

cheers Antonio

____________
Vivi Ogni giorno come fosse il tuo Ultimo-----Un Giorno lo sarà

Ultima modifica di NonnoTony48 il Gio 12 Mag, 2016 08:09, modificato 1 volta in totale

 
Da grimgorSesso: Uomo Inviato: Gio 12 Mag, 2016 14:38 #11
 
avatar

Registrato: Novembre 2010

Messaggi: 643

Regione: Toscana

Provincia: Lucca (LU)

Ok, quindi come detto da Roberto il mio è un problema di tecnica.
Ripensando bene a come lavoro mi sono ricordato che il mio problema non è sullo scavo della parete laterale ma sullo scavo del fondo della ciotola. In pratica quando scavo il fondo devo abbassare molto la sgorbia per poter tallonare decentemente e in quella lavorazione vado a battere contro il tavolo su cui è appoggiato il tornio. Da li l'idea di invertire la rotazione per poter lavorare sulla parte opposta del fondo, così da avere il manico che punta verso l'esterno del tavolo e non verso l'interno. Tuttavia come ha fatto notare Tony così rischio che si sviti il mandrino, quindi non risolvo niente, anzi.
In pratica il mio problema è che non riesco a scavare bene il fondo delle ciotole. Usando la sgorbia da scavo affilata ad 80 gradi come consigliato da Mahoney dovrei risolvere il problema o no?

Qui un immagine per chiarire:

 immagine


Avrei in mente di acquistare una sgorbia da scavo e un raschio, giusto per essere sicuro. Consigli?
 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Gio 12 Mag, 2016 23:40 #12
 
avatar

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1489

Età: 61

Residenza: blank.gif Canino

Regione: Lazio

Provincia: Viterbo (VT)

grimgor ha scritto: 
Ok, quindi come detto da Roberto il mio è un problema di tecnica.
Ripensando bene a come lavoro mi sono ricordato che il mio problema non è sullo scavo della parete laterale ma sullo scavo del fondo della ciotola. In pratica quando scavo il fondo devo abbassare molto la sgorbia per poter tallonare decentemente e in quella lavorazione vado a battere contro il tavolo su cui è appoggiato il tornio. Da li l'idea di invertire la rotazione per poter lavorare sulla parte opposta del fondo, così da avere il manico che punta verso l'esterno del tavolo e non verso l'interno. Tuttavia come ha fatto notare Tony così rischio che si sviti il mandrino, quindi non risolvo niente, anzi.
In pratica il mio problema è che non riesco a scavare bene il fondo delle ciotole. Usando la sgorbia da scavo affilata ad 80 gradi come consigliato da Mahoney dovrei risolvere il problema o no?

Avrei in mente di acquistare una sgorbia da scavo e un raschio, giusto per essere sicuro. Consigli?


Io partirei mettendo una foto della tua sgorbia da scavo: così capiamo se è tutto in regola.
Poi proseguirei mettendo una foto di una tua ciotola:così capiamo cosa intendi con ciotola ( perché il fondo classico di una ciotola classica  non sente assolutamente il bisogno di una sgorbia a 80 gradi)
Il raschio....se hai necessità di un appendiabiti in laboratorio,puoi piantarlo nel muro  
Secondo me,neh

Ultima modifica di Cecco il Gio 12 Mag, 2016 23:41, modificato 1 volta in totale

 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Ven 13 Mag, 2016 00:05 #13
 
avatar

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1489

Età: 61

Residenza: blank.gif Canino

Regione: Lazio

Provincia: Viterbo (VT)

Per darti un'idea della metodologia ,ti indico questo link:
https://m.youtube.com/watch?v=R6mLwOFW0r8&feature=youtu.be.
Troverai un video di Mark Sanger,Maestro tornitore britannico che abbiamo avuto il piacere di avere ospite al "Bosco italiano" nello scorso fine settimana.
Credo descriva bene ciò che intendo
 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo