Problema Verniciatura A Spruzzo

Da cucicu, 12 Apr 2021.

Risposte 10, Visite 519

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da cucicuSesso: Uomo Inviato: Lun 12 Apr, 2021 10:40 #1
 
avatar

Registrato: Novembre 2017

Messaggi: 75

Età: 35

Residenza: italia.png

Regione: Sicilia

Provincia: Agrigento (AG)

Buongiorno a tutti.
Ho un problema con la verniciatura a spruzzo di uno smalto all'acqua su mdf, spero che qualcuno possa aiutarmi a capire dove sta il problema.

Si tratta di una mensola in mdf, preventivamente trattata con più mani di fondo bianco (sempre all'acqua) dato a spruzzo. Ho dato 3 mani di fondo, intervallate da carteggiatura (dopo 24h) con 240-320-400, fino ad avere una superficie molto liscia e uniforme, tant'è che mi sarei aspettato una finitura praticamente perfetta.
Quando spruzzo la vernice però, ottengo il risultato in foto, quindi una sorta di "grana", non è perfettamente liscia.
Ho provato a variare la pressione di spruzzo da 2.5 a oltre 4 bar, senza nessun risultato; ho provato a variare l'apertura chiusura del getto, senza risultato; ho provato a diluire di più e di meno la vernice (dal 10 al 20% e anche oltre) ma non ho nessun cambiamento. Non capisco da cosa possa dipendere.
Utilizzo una pistola Asturo E70 con ugello da 2.5 per il fondo e 1.5-1.8 per la vernice.
grazie a tutti

img_20210412_102301
 
Da Francesco RanalliSesso: Uomo Inviato: Lun 12 Apr, 2021 11:21 #2
 
avatar

Registrato: Febbraio 2020

Messaggi: 207

Età: 37

Regione: Umbria

Provincia: Terni (TR)

Prova con l'ugello da 2,5 anche per la vernice. Un altra prova da fare è variare la diluizione.
I prodotti all'acqua sono un bel casino con gli ugelli.
 
Da cucicuSesso: Uomo Inviato: Lun 12 Apr, 2021 11:39 #3
 
avatar

Registrato: Novembre 2017

Messaggi: 75

Età: 35

Residenza: italia.png

Regione: Sicilia

Provincia: Agrigento (AG)

quindi per te è un problema di ugello troppo piccolo? la vernice comunque esce molto bene
.
 
Da Francesco RanalliSesso: Uomo Inviato: Lun 12 Apr, 2021 12:23 #4
 
avatar

Registrato: Febbraio 2020

Messaggi: 207

Età: 37

Regione: Umbria

Provincia: Terni (TR)

Guarda, ultimamente la verniciatura con smalti all'acqua Bianchi è stato un disastro: LE HO PROVATE TUTTE.
Inizialmente con uno smalto preso in ferramenta, consigliatissimo (Colorificio Mariotti), niente da fare, si stendeva benissimo ma era incompatibile con il fondo Sayerlack.
Quindi per cercare di tamponare velocemente ho preso lo smalto MaxMeyer, e con l'ugello da 2,5 sia per il fondo che per lo smalto è venuto un bel lavoro.

Ovviamente per settare l'ugello da 2,5 ci si mette più tempo, io faccio delle prove su pezzi di scarto. Il colore viene in maniera uniforme. La tua è una mensola quindi è molto più semplice. Io dovevo fare degli sportelli fatti a mo di persiane.

Fai una prova e vedi se risolvi.

Ovviamente prendo per buono che la diluizione è giusta e che la venice è filtrata.
 
Da cucicuSesso: Uomo Inviato: Lun 12 Apr, 2021 12:36 #5
 
avatar

Registrato: Novembre 2017

Messaggi: 75

Età: 35

Residenza: italia.png

Regione: Sicilia

Provincia: Agrigento (AG)

innanzitutto ti ringrazio; la diluizione la faccio come da scheda tecnica e filtro la vernice; senza dubbio il limite sta nella mia esperienza, non so bene dosare la quantità di prodotto che esce dalla pistola, forse ne spruzzo troppo....mi puoi dare qualche consiglio per imparare a dosare questa cosa? anche la consistenza della venice...come deve essere? la diluizione la faccio correttamente , ma poi chissà se è ancora troppo densa....non lo capisco bene. inoltre oggi corro a prendere l'ugello da 2.5
grazie

Ultima modifica di cucicu il Lun 12 Apr, 2021 12:37, modificato 1 volta in totale

 
Da plcet Inviato: Lun 12 Apr, 2021 13:57 #6
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 2089

Età: 36

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

ciao....con i prodotti all' acqua ho avuto anche io delle esperienze (poche) però da quanto ho potuto capire, serve l' ugello grande 2.5 sicuramente e servirebbe il serbatoio pressurizzato.Ora non so che risultato devi ottenere, però il consiglio che posso darti è di passare molte mani di bianco e di lisciare il più possibile la superficie con cartavetro fine per togliere la buccia d' arancia, poi per terminare potresti passare un trasparente, che ti ravviva l' opaco che si è creato carteggiando e ti protegge la finitura (anche dell' acrilico può andar bene)

PS: non so se funziona anche con le vernici all' acqua, con quelle a solvente ho avuto ottimi risultati....in pratica una volta che hai finito di spruzzare la vernice, ci spruzzi su il diluente a secco (nel tuo caso l' acqua), la buccia d' arancia si riduce in una maniera incredibile....naturalmente senza esagerare troppo, veli leggeri che vanno a bagnare la superficie e nello stesso tempo la rendono uniforme, ti basta osservare il controluce)
 
Da cucicuSesso: Uomo Inviato: Lun 12 Apr, 2021 14:36 #7
 
avatar

Registrato: Novembre 2017

Messaggi: 75

Età: 35

Residenza: italia.png

Regione: Sicilia

Provincia: Agrigento (AG)

Fatta anche la prova che dici, alla fine di tutto ho spruzzato uno strato di acqua (leggero) e in effetti sul momento la superficie era uno specchio, perfettamente liscia. Una volta asciutta però ho avuto lo stesso scarso risultato di sempre.
Proverò con il 2.5.
Ma voi la vernice la spruzzate carica o molto leggera? Cioè come vi regolate con la quantità di prodotto da spruzzare?
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Lun 12 Apr, 2021 14:58 #8
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 2549

Età: 61

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Personalmente utilizzo ugelli decisamente più piccoli, 1,4-1,8, ma anche da 1 mm; mai avuto problemi.
Giusta diluizione, passate leggere, 2 di fondo, spagliettate o carteggiate con 220, poi 3 mani di finitura anche queste intervallate da leggera carteggiatura.
La finitura è assolutamente liscia priva di buccia d'arancia e, ho avuto modo di constatare, equivalente a quella che ho fatto realizzare da un laccatore professionista.
In sostanza il mio metodo di verniciatura all'acqua è esattamente identico a quello che facevo con i prodotti a solvente; il lucido l'ho usato solo con il vetrificante per parquet.
Certamente sono almeno 30 anni che spruzzo e ho ormai sviluppato una mia tecnica consolidata, mutuata da un amico ex verniciatore alla Bertone.
Il segreto sta proprio nella corretta diluizione, aldilà di ciò che prescrive la scheda tecnica; la prima mano deve essere molto leggera e fungere da agrappaggio alle successive, sull'MDF porre molta cura alle coste, aspettare che il prodotto si stenda per bene, evitare lo spolvero eccessivo.
Riesco a riverniciare perfettamente anche i pannelli Ikea che sono rivestiti in carta.
Per fare un esempio, nelle bombolette la diluizione è molto alta, la copertura è bassa, ma il risultato è eccellente.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da cucicuSesso: Uomo Inviato: Mar 13 Apr, 2021 10:14 #9
 
avatar

Registrato: Novembre 2017

Messaggi: 75

Età: 35

Residenza: italia.png

Regione: Sicilia

Provincia: Agrigento (AG)

Quindi andare oltre le indicazioni di diluizione... Ma più o meno a q che diluizione si potrebbe arrivare? Giusto per capire se parliamo del 30% o del. 50 o oltre
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mar 13 Apr, 2021 14:35 #10
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 2549

Età: 61

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Questa è una bella domanda, onestamente non lo so, io vado ormai ad occhio, nel senso che ormai so quando la miscela è giusta, diciamo che deve avere più o meno la consistenza del latte, ovvero un po' più densa dell'acqua, tipo pittura murale lavabile; penso siamo intorno al 20%.
Però devi anche tener conto che possono esserci dei casi in cui (sempre a parità di ugello) è preferibile diluire molto poco il prodotto, è il caso delle finiture trasparenti, dove è richiesta una certa resistenza superficiale.
Pur avendo la stessa resina di base, infatti vi è una grande differenza tra gli smalti e i trasparenti e il comportamento e la resa può essere sensibilmente diverso.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da Francesco RanalliSesso: Uomo Inviato: Mar 13 Apr, 2021 16:38 #11
 
avatar

Registrato: Febbraio 2020

Messaggi: 207

Età: 37

Regione: Umbria

Provincia: Terni (TR)

Bisogna fare delle prove. Specialmente se non si ha a che fare sempre con gli stessi prodotti.

La verniciatura a spruzzo mi piace moltissimo e mi risce anche bene ad essere sinceri. Però ogni prodotto va testato. Ho avuto problemi di compatibilità tra fondo e smalto.
Problemi di diluizione, di filtraggio ecc. Bisogna fare qualche prova.

Quello che posso consigliarti è di fare di prepararti dei supporti di test, poi imposti il ventaglio e la quantità di venice e vedi, ad ogni passata, quanta realmente se ne deposita. Deve essere uno strato sottile (ma non troppo) ed omogeneo. Tieni a mente che alcuni smalti si distendono subito, altri impiegano più tempo.

Se non ti soddisfa il primo risultato cambi le impostazioni della postola e vai sul secondo supporto.

Io la pressione in tazza non la uso.
 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo