Dima per tenonare con il banco fresa

trucchifalegnameriaI Tips&Tricks dell'Arca - Falegnameria

Dima per tenonare con il banco fresa
Info generali

  • Autore : whybob71 (Roberto)

  • Data : 28/12/2007

L' Idea


Disponendo di un banchetto fresa, è abbastanza semplice realizzare dei tenoni con l'ausilio di questa semplice dima, che prende ispirazione da progetti presenti su diversi testi dedicati all'argomento, e che consente di realizzare tenoni di qualunque dimensione con elevata precisione.

La dima

album_pic


è costituita da :


  • Un ripiano (1) in multistrato rivestito nella sua parte inferiore (quella che poggia sul piano del banchetto) da formica per facilitare lo scorrimento

  • Una battuta (2) in legno duro avvitata sotto il ripiano 1 e che scorre sul fianco del banchetto

  • Una battuta (3) di arresto del pezzo che deve essere assolutamente a squadra (90°) rispetto alla battuta 2

  • Un morsetto blocca pezzo (4) preso in prestito dalla troncatrice (va benissimo anche un toggle clamp).

  • Una fresa per mortasare (5).
    Le frese migliori a tale scopo sono quelle con taglienti inclinati e di diametro generoso (nella foto, una fresa per mortase della CMT).



NOTA IMPORTANTE: quando realizzate la dima occorre ritagliare il piano 1 di dimensioni leggermente superiori in profondità; prima di montare la battuta 3 occorre refilarlo usando la fresa stessa.
In tal modo, il bordo del piano sarà esattamente a contatto con i taglienti della fresa.



album_pic

Particolare della battuta 2 che scorre contro il fianchetto del banco ....



Il pezzo da tenonare va posizionato con la tracciatura esattamente a filo del bodo del piano della guida.

album_pic


Se si vogliono realizzare tenoni tutti uguali basta fermare con un piccolo morsetto un arresto sulla battuta 3.
Nella foto è visibile un inserto in plexiglass trasparente a tolleranza zero (zero clearance) utile per ridurre la quantità di trucioli che finisce sotto.


Si taglia prima un lato

album_pic


alzando la fresa fino a quando non si raggiunge la tracciatura, quindi si ribalta il pezzo ed il tenone è fatto.
Saremo sicuri che la quantità asportata è uguale per tutti e due i lati. Per tagliare le spalle del tenone basta girarlo di lato.



Il nostro tenone è pronto.

album_pic





by ArcaDiLegno - 2007

Edoardo - Ven 28 Dic, 2007 08:41 Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento

 

Tutti i contenuti di questo sito, ove non diversamente indicato, sono coperti da licenza Creative Commons.

cc_88x31