Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"

Da lapin, 22 Gen 2016.

Risposte 274, Visite 30304

Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 17, 18, 19  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da tizianaSesso: Donna Inviato: Dom 24 Gen, 2016 15:03 #31
 
avatar

Registrato: Dicembre 2008

Messaggi: 2505

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

Grazie Zoran..davvero una lezione molto interessante per chi non conosceva i retroscena. Purtroppo la solita storia di chi si fa il "mazzo" e di chi ne prende i meriti..
Molti testi sarebbero da correggere ma fa più comodo tramandare l'ignoranza piuttosto che cambiare gli eventi della storia
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Dom 24 Gen, 2016 15:08 #32
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Zoran, penso che di casi come questi ce ne siano a bizzeffe.
Non dimentichiamo, per esempio, il caso Meucci/Bell sull'invenzione del telefono.
Ti faccio un altro esempio piccolo piccolo. Smith & Wesson sono passati alla Storia anche come gli inventori del fucile a ripetizione a leva, il famoso Volcanic, dalle cui caratteristiche sarebbero stati sviluppati l'Henry ed infine il Winchester. Il brevetto S&W risale, se non vado errato al 1855, e comunque era il frutto degli studi effettuati in precedenza da Hunt e Jenkins. Nel 1875, ovverossia vent'anni dopo, l'armaiolo Venditti di Lancusi (SA) brevettò un'arma che era la copia del Volcanic assumendosene la paternità.
Quà non ci sarebbero dubbi visto che tra i due brevetti intercorrono vent'anni e quindi dovrebbe essere valido quello di S&W del 1855. Però Venditti spergiurò che lui aveva già brevettato l'arma nel 1848 quando Lancusi faceva partte del Regno delle due Sicilie. purtroppo gli archivi Borbonici erano stati vittima di un incendio e Venditti fu "costretto" a ripresentare il suo Brevetto una volta formatosi il nuovo Regno d'Italia. Ancor oggi vi sono due correnti di pensiero pro S&W e pro Venditti.
Si ipotizza comunque che potrebbe esserci stato un incontro tra S&W e Venditti durante l'esposizione universale di Londra, al Crystal Palace, del 1851. Durante questo "fantomatico" incontro sarebbero stati mostrati i disegni dell'arma. Chi li mostrò effettivamente, ammesso che l'incontro sia veramente avvenuto, non è dato di saperlo e probabilmente non lo sapremo mai.
Comunque tante invenzioni realizzate in epoca recente, diciamo tra l'800 ed oggi, in realtà sembra che fossero state inventate dai Cinesi in epoca pre-Cristiana.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Dom 24 Gen, 2016 17:02 #33
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 3898

Età: 56

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

tiziana ha scritto: 
Grazie Zoran..davvero una lezione molto interessante per chi non conosceva i retroscena. Purtroppo la solita storia di chi si fa il "mazzo" e di chi ne prende i meriti..
Molti testi sarebbero da correggere ma fa più comodo tramandare l'ignoranza piuttosto che cambiare gli eventi della storia

  

la storia si cambierà da sola , riconoscendo meriti di veri scienziati  . Una scoperta con quale tutta l'umanità avrebbe avuto energia gratis. Cavità di Schumann e una scoperta sbalorditiva .
 Immagina un mondo senza bisogno di petrolio , ma anche senza bisogno di fonti rinnovabili ,,,
Problema di Tesla e che andato troppo avanti da tempo in quale e vissuto

https://www.youtube.com/watch?v=REk...EQSmT-HpRUt2vtV
 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Dom 24 Gen, 2016 17:06 #34
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 3898

Età: 56

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

lapin ha scritto: 
Zoran, penso che di casi come questi ce ne siano a bizzeffe.
Non dimentichiamo, per esempio, il caso Meucci/Bell sull'invenzione del telefono.
Ti faccio un altro esempio piccolo piccolo. Smith & Wesson sono passati alla Storia anche come gli inventori del fucile a ripetizione a leva, il famoso Volcanic, dalle cui caratteristiche sarebbero stati sviluppati l'Henry ed infine il Winchester. Il brevetto S&W risale, se non vado errato al 1855, e comunque era il frutto degli studi effettuati in precedenza da Hunt e Jenkins. Nel 1875, ovverossia vent'anni dopo, l'armaiolo Venditti di Lancusi (SA) brevettò un'arma che era la copia del Volcanic assumendosene la paternità.
Quà non ci sarebbero dubbi visto che tra i due brevetti intercorrono vent'anni e quindi dovrebbe essere valido quello di S&W del 1855. Però Venditti spergiurò che lui aveva già brevettato l'arma nel 1848 quando Lancusi faceva partte del Regno delle due Sicilie. purtroppo gli archivi Borbonici erano stati vittima di un incendio e Venditti fu "costretto" a ripresentare il suo Brevetto una volta formatosi il nuovo Regno d'Italia. Ancor oggi vi sono due correnti di pensiero pro S&W e pro Venditti.
Si ipotizza comunque che potrebbe esserci stato un incontro tra S&W e Venditti durante l'esposizione universale di Londra, al Crystal Palace, del 1851. Durante questo "fantomatico" incontro sarebbero stati mostrati i disegni dell'arma. Chi li mostrò effettivamente, ammesso che l'incontro sia veramente avvenuto, non è dato di saperlo e probabilmente non lo sapremo mai.
Comunque tante invenzioni realizzate in epoca recente, diciamo tra l'800 ed oggi, in realtà sembra che fossero state inventate dai Cinesi in epoca pre-Cristiana.

Ne sono perfettamente d'accordo ,,,
 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Lun 25 Gen, 2016 18:37 #35
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

Per tornare in tema,

oggi è partita la materia prima occorrente, dovrebbe arrivare a fine settimana.

In trepida attesa, ho iniziato a spolverare gli arnesi per fare le curve a raggio imposto dal progetto di Giuseppe:

 rotary

la piccola tavola rotante, con eventualmente il suo mandrino a 4 griffe indipendenti e la sua contropunta, uno dei comparatori...

mentre qui, da una barra esagonale analoga a questa:

 grezzo

avevo a suo tempo fatto dei semilavorati, abbandonati e ormai rugginosi:

 semilav

qualcuno casualmente pare assomigliare al bloccalama, quasi...

Devo dire che guardando bene il progetto di Giuseppe, lo trovo molto ben studiato per non creare troppe difficoltà di lavorazione senza Cnc.
Si apprezza la differenza tra chi è solo un teorico e chi -come Giuseppe- le cose le costruisce anche, di persona.


V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 25 Gen, 2016 18:54 #36
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Bene bene, Valter, vedo che sei impaziente  
Direi di consultarci prima di qualsiasi lavorazione in modo da diminuire gli eventuali errori.
Sono contento che hai apprezzato il disegno. Ribadisco che è stato fatto al'insegna del tutto (relativamente) facile per le lavorazioni, ma se un passaggio ti sembra migliorabile parliamone e dcidiamo di volta in volta. Il fatto comunque che abbia potuto realizzarla in legno senza troppe difficoltà mi fa ben sperare.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Lun 25 Gen, 2016 19:09 #37
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

per esempio, se gli smussi d'angolo della piastra di base non avessero il raggio 1.5 costante, sarebbe sufficiente smussare facendo ruotare la piastra stessa su un foro di pochi mm. in corrispondenza di quello che sarà il foro largo per la lama... ma è evidente che così facendo non si otterrebbe un arco, bensì una porzione di ellisse essendo la piastra un rettangolo (parallelepipedo) e non un quadrato.
Ciò impone di andare a trovare il centro di questo cerchio per ognuno dei 4 angoli, ma va bene così.
Se il lavoro è ripetitivo si può pure costruire una dima una volta per tutte.


V

p.s.= cioè non una porzione di ellisse, perchè il raggio sarebbe costante, ma insomma l'effetto sarebbe di decentratura rispetto agli angoli e all'occhio apparirebbe come un "cerchio schiacciato"

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

Ultima modifica di ghisasi il Lun 25 Gen, 2016 19:21, modificato 1 volta in totale

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 25 Gen, 2016 19:36 #38
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Puoi anche fare un piccolo arrotondamento sulla mola (visto che è ottone) senza badare alla misura del raggio.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Lun 25 Gen, 2016 21:36 #39
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 3898

Età: 56

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

ghisasi ha scritto: 
per esempio, se gli smussi d'angolo della piastra di base non avessero il raggio 1.5 costante, sarebbe sufficiente smussare facendo ruotare la piastra stessa su un foro di pochi mm. in corrispondenza di quello che sarà il foro largo per la lama... ma è evidente che così facendo non si otterrebbe un arco, bensì una porzione di ellisse essendo la piastra un rettangolo (parallelepipedo) e non un quadrato.
Ciò impone di andare a trovare il centro di questo cerchio per ognuno dei 4 angoli, ma va bene così.
Se il lavoro è ripetitivo si può pure costruire una dima una volta per tutte.


V

p.s.= cioè non una porzione di ellisse, perchè il raggio sarebbe costante, ma insomma l'effetto sarebbe di decentratura rispetto agli angoli e all'occhio apparirebbe come un "cerchio schiacciato"


Valter, non so se lo sai ce una macchina che fa smussi (mi piace molto )

YouTube Link
 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Lun 25 Gen, 2016 22:05 #40
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

Ti ringrazio molto Zoran, nel suo genere è una bella macchina, ma quello per me non sarebbe un problema perchè metto il pezzo sul carrello della fresatrice per metalli e ho le frese con l'angolo. ad es quella per code di rondine scorrevoli (nel metallo, anche acciaio). ho anche quella per fare i t-slot (T-track) che qui non c'entra nulla, ma per dire.

Io parlavo di questi angoli che ho segnato con i triangolini rossi. tieni presente che questa è vista da sopra.
Volendo fare un lavoro non accurato basta seguire il profilo di una rondella sulla mola (come con la toupie col cuscinetto). Ma per fare un lavoro con una precisione intorno a 1 o 2 centesimi di mm. bisogna lavorare con la tavola rotante che ho messo in foto sopra e con il comparatore o almeno con quello che gli inglesi chiamano edge-finder (trovabordi).

 queste_curve


Ciao, V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Lun 25 Gen, 2016 22:47 #41
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

in verità le curve in fresatrice si possono fare anche con la morsa girevole (la mia, della vertex certificata a tolleranze di 1 centesimo sui 3 assi, ha il goniometro) oppure, come ho fatto qui, si fa un foro che è il centro del cerchio. nel foro si mette un bulloncino stretto verticale in morsa e lo si usa come fulcro per fare il cerchio del raggio che si vuole, semplicemente facendo girare il pezzo sotto la fresa, che avrà uno scostamento dal centro pari al raggio che si vuole:

 curvainmorsa

ma nel progetto della minirouterplane non sono previsti fori da prendere come centro e bisognerebbe costruirsi una dima. E comunque la tavola rotante è più precisa.


V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mar 26 Gen, 2016 07:23 #42
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Valter quelle raggiature ampie sono solo estetiche, non hanno alcuna funzione pratica, in realtà potrebbero essere anche solo dei piccoli arrotondamenti. Se ci riesci a farli a disegno bene se no non succede nulla.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Mar 26 Gen, 2016 16:12 #43
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

Giuseppe, la sfida è proprio attenersi al progetto! farò le curve con raggio da 1.5 cm come da specifiche... a tutti i costi  


V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mar 26 Gen, 2016 19:37 #44
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Ok, socio  

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Mer 27 Gen, 2016 12:32 #45
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

Poco fa ho realizzato un test su una piastrina di duralluminio ricavata da un ex portoncino.

Ho fatto la tracciatura a mano e calibro ventesimale (il cosiddetto layout dagli inglesi) della piastrina di base ma anzichè usare il blu di prussia ho inciso col taglierino sulla dura e troppo spessa plastificazione.
Dunque vi sono tolleranze che ho misurato intorno a due decimi di millimetro. troppo! "molto troppo" !
Poi centrato in fresatrice e marcati con punta da centro i fori previsti, ma giusto per avere un'idea.
Sul pezzo reale lavorerò in altro modo, a comparatori. Però se non fosse così minuscolo il pezzo, la precisione sarebbe accettabile anche così.
Guardate quanto è piccola  

 dima_microrouter_test

il ponte anteriore sul cerchio chiuso (closed throat) è di soli 3 millimetri di larghezza  

p.s.= è bello quando la moglie non c'è e le si può rubare lo smalto unghie...  



V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

Ultima modifica di ghisasi il Mer 27 Gen, 2016 12:34, modificato 1 volta in totale

 

Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 17, 18, 19  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo