Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"

Da lapin, 22 Gen 2016.

Risposte 274, Visite 30301

Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 17, 18, 19  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da amedeoSesso: Uomo Inviato: Ven 22 Gen, 2016 18:17 #16
Capitano
Capitano
avatar
HomePageGalleria Personale

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 17635

Età: 61

Residenza: italia.png Dolzago LC

Regione: Lombardia

Provincia: Lecco (LC)

Però non esageriamo, per adesso la ditta è "premianda"

____________
Amedeo

"Se riesco a pensarlo, qualche volta riesco anche a farlo".

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Ven 22 Gen, 2016 18:17 #17
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

carvad ha scritto: 
Che bel disegno, l'hai fatto tu?


Gli è che in gioventù ho preso un diploma di disegnatore meccanico particolarista (1972!) e che questa passione mi è rimasta ancor oggi, anche se si usa la tastiera di un PC invece che le righe di un tecnigrafo

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Ven 22 Gen, 2016 18:23 #18
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Questa è una primizia assoluta in quanto anche il mio socio non ne sapeva nulla, ma ho già realizzato un prototipo in legno (multistrato di betulla) della mini router.

 img_3162

 img_3163  

 img_3164

la lama che ho previsto è una classica da 1/4" Rider facilmente acquistabile in rete (io l'ho presa da AX), ma comunque realizzabile anche artigianalmente

 img_3165

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Ven 22 Gen, 2016 18:26 #19
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

amedeo ha scritto: 
Però non esageriamo, per adesso la ditta è "premianda"


Per quanto riguarda me senz'altro, per Valter dissento, visto la sua abilità realizzativa

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Ven 22 Gen, 2016 19:53 #20
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 3898

Età: 56

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

dogsandwood ha scritto: 
zoki4691 ha scritto: 
Anche Microsoft e nato nel box  


Era Apple...


La stessa cosa, come Nikola Tesla e Thomas Edison .
Non si capisce chi ha preso qualcosa da l'altro ,,,
 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Ven 22 Gen, 2016 20:16 #21
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

lapin ha scritto: 
amedeo ha scritto: 
Però non esageriamo, per adesso la ditta è "premianda"


Per quanto riguarda me senz'altro, per Valter dissento, visto la sua abilità realizzativa



per quanto riguarda me speriamo di riuscire nell'intrapresa, altrimenti sarà "Ditta Premiato Lapin e Castigato Ghisasi"...

però Giuseppe, questa della mini router plane in multistrato già prototipata e non ne sapevo nulla ...

guarda che io ho sempre avuto il NOS da militare...




V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Sab 23 Gen, 2016 00:21 #22
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

Ecco, io sono pronto a iniziare i lavori. tra gli attrezzi:

 tools

ho selezionato quelli più idonei per lavorare di fino l'ottone e il C 40:

 hi_tech


 

ho già montato in macchina la testa alesatrice:

 boring

preparato il knurling tool (godrone) ed eseguito foratura assiale e una piccola godronatura su uno scarto:

 godrone

in trepida attesa della materia prima metallica...

V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

 
Da jhl-veronaSesso: Uomo Inviato: Sab 23 Gen, 2016 01:43 #23
Capitano
Capitano
avatar

Registrato: Ottobre 2010

Messaggi: 6360

Età: 60

Residenza: uk.png

Regione: Veneto

Provincia: Verona (VR)

Quanto spazio c'è fra il bisello e il muro del foro? Dal ultimo foto sembra solo 3 o 4 mm. La Veritas sembra avere quasi un centimetro. Anche la mia Record sembra avere un pò più spazio, ma non un centimetro, diciamo 5-6mm.

Avere un pò più spazio fra le due aiuta a vedere meglio il lavoro. Con il prototipo in multistrato sarà difficile elargare il foro, cioè renderlo ovale, ma in metallo questo è più facile. Oppura fare una base un pò più grande di qualche mm?

John

____________
Più imparo, più dubito.

 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Sab 23 Gen, 2016 02:35 #24
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

A questa domanda ti risponderà Giuseppe.

Ma dal canto mio ti posso dire il mio parere: fare un foro ovale è possibile ma se il foro rimane tondo basta usare la boring head che ho messo in foto sopra ed è meno difficile. Per avere più spazio davanti senza fare il tagliente più corto, credo che si possa scavare un po' di più la sede dove incastra la lama sul montante verticale: mi pare che nel progetto di Giuseppe sia un millimetro, ma con uno spessore del montante di 10 (meno 1 mm. che è fresato dall'altra parte), penso che si possa arrivare a 3-4 mm di profondità. rimarrebbero pur sempre 5-6 mm. di spalla per sostenere la lama.

Aspettiamo il parere di Giuseppe...


V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Sab 23 Gen, 2016 09:07 #25
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

A disegno (quindi teorico) lo spazio tra la punta del cutter ed il bordo del foro è 7,5 mm, mi sembra più che sufficiente. Io ho preso ad esempio una lama Rider da 1/4" ma nulla vieta di usare poi una lama autocostruita magari con bisello più corto. Io lascerei le cose così come stanno. Le proporzioni della base mi sembrano ottime e non credo sia il caso di ingrandirle. Trattandosi di pezzi ottenuti da lavorazione meccanica per asportazione di truciolo ho cercato di minimizzare le lavorazioni in modo da non creare problemi e perdite di tempo inutili. Ovalizzare i fori vuol dire aggiungere lavorazione come faceva notare il mio socio. La Veritas usa una lama tonda sempre da 1/4" (6,35 mm) ed in questo caso, se si usasse la stessa lama per la nostra costruzione, basterebbe nel blocca-lama fare un foro da 6,5/7 mm invece dei previsti (a disegno attuale) 9,5 mm per evitare di fare un passaggio quadro difficilisismo da realizzare. Insomma, tutto è sempre realitivo alla lama che si utilizzerà in pratica.

 img_2983_1453536429_760224

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Sab 23 Gen, 2016 14:04 #26
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 3898

Età: 56

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

lapin ha scritto: 
A disegno (quindi teorico) lo spazio tra la punta del cutter ed il bordo del foro è 7,5 mm, mi sembra più che sufficiente. Io ho preso ad esempio una lama Rider da 1/4" ma nulla vieta di usare poi una lama autocostruita magari con bisello più corto. Io lascerei le cose così come stanno. Le proporzioni della base mi sembrano ottime e non credo sia il caso di ingrandirle. Trattandosi di pezzi ottenuti da lavorazione meccanica per asportazione di truciolo ho cercato di minimizzare le lavorazioni in modo da non creare problemi e perdite di tempo inutili. Ovalizzare i fori vuol dire aggiungere lavorazione come faceva notare il mio socio. La Veritas usa una lama tonda sempre da 1/4" (6,35 mm) ed in questo caso, se si usasse la stessa lama per la nostra costruzione, basterebbe nel blocca-lama fare un foro da 6,5/7 mm invece dei previsti (a disegno attuale) 9,5 mm per evitare di fare un passaggio quadro difficilisismo da realizzare. Insomma, tutto è sempre realitivo alla lama che si utilizzerà in pratica.

 img_2983_1453536429_760224


Sembra un cavatappi x la birra    
Il dentino bisogna accorciare  xche non ci sta il collo della bottiglia ?
 
Da ghisasiSesso: Uomo Inviato: Sab 23 Gen, 2016 15:08 #27
 
avatar

Registrato: Mag 2015

Messaggi: 1412

Età: 63

Residenza: blank.gif Sassari

Regione: Sardegna

Provincia: Sassari (SS)

zoki4691 ha scritto: 


 img_2983_1453536429_760224


Sembra un cavatappi x la birra    
Il dentino bisogna accorciare  xche non ci sta il collo della bottiglia ? :???:[/quote]

   non Sembra, E' un levacapsule per la birra ed è  logico che Giuseppe l'abbia disegnato, dopo che io ho pensato di costruire l'incorsatoio Apriscatole  

Non ve lo volevamo dire, ma in realtà ci stiamo specializzando nella costruzione di articoli per cucina

   

V

____________
Mutiamo tutti, da un giorno all'altro, per lente e inconsapevoli evoluzioni, vinti da quella legge ineluttabile del tempo che oggi finisce di cancellare ciò che ieri aveva scritto nelle misteriose tavole del cuore umano. (G.Deledda)

 
Da tizianaSesso: Donna Inviato: Sab 23 Gen, 2016 17:00 #28
 
avatar

Registrato: Dicembre 2008

Messaggi: 2505

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

ghisasi ha scritto: 


Non ve lo volevamo dire, ma in realtà ci stiamo specializzando nella costruzione di articoli per cucina

   

V


nel caso allora sarei interessata!!!
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Dom 24 Gen, 2016 11:07 #29
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 16966

Età: 65

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

zoki4691 ha scritto: 
dogsandwood ha scritto: 
zoki4691 ha scritto: 
Anche Microsoft e nato nel box  


Era Apple...


La stessa cosa, come Nikola Tesla e Thomas Edison .
Non si capisce chi ha preso qualcosa da l'altro ,,,


Mi risulta che quando arrivò in America, Tesla iniziò a lavorare per Edison per il quale portò avanti diversi progetti. Sicuramente Tesla era un Genio nel suo campo ed Edison ne sfruttò le capacità anche se lui stesso qualcosa ne capiva   .
Probabilmente, anzi sicuramente, Tesla non aveva le capacità imprenditoriali di Edison ed il fatto che, non ostante le sue grandi intuizioni e realizzazioni, morisse squattrinato ed abbandonato la dice lunga.
Zoran mi hai fatto venir voglia di parlare del tuo conterraneo, magari prima o poi...

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Dom 24 Gen, 2016 12:31 #30
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 3898

Età: 56

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

Giuseppe
Molti sono gli errori che un libro di storia contiene, e molti sono i fatti che esso racconta con imprecisione e falsità, riportati poi all'infinito e divenendo così cosa certa e legge. L'invenzione della radio è uno dei quei casi in cui la scienza ufficiale ed accademica tramanda da sempre come un'invenzione di Marconi, ma le prove conducono a tutt'altre conclusioni. Esistono documenti, tra brevetti, disegni e rapporti processuali, che dimostrano invece che la radio è un'invenzione la cui paternità è da attribuire a Tesla, mentre il semplice sviluppo dell'invenzione a Marconi. Giuglielmo Marconi ha infatti appreso, dopo aver frequentato il laboratorio di Tesla, la scoperta, l'ha sviluppata modificandola, e poi l'ha lanciata come propria: la sua invenzione è stata ben presto finanziata dalle grandi imprese che hanno così sostenuto la pubblicità della scoperta di Marconi. La proprietà intellettuale della radio è stata dimostrata dallo stesso scienziato Nikola Tesla dinanzi dinanzi alla Corte del Tribunale degli Stati Uniti, ottenendo una sentenza passata in giudicato che conferma la paternità dell'invenzione davanti ad un collegio di accademici. I fatti sono chiari e sono i seguenti.
Nel 1893 inizia la carriera di Tesla con il suo esperimento sui meccanismi ad alta frequenza: scopre il wireless, ossia un metodo di trasmissione dell'energia via etere, e all'interno dei suoi articoli e dei suoi progetti egli stesso ha descritto la sua prima radio nei dettagli. Nel 1895 Marconi presenta la radio a Londra come propria invenzione: l'apparecchiatura presentata è infatti la stessa che Tesla aveva già scritto dei suoi progetti, come gli era stato fatto notare, rispondendo che non avesse letto quegli scritti nonostante fossero stati tradotti in molte lingue. Nel 1897 viene registrato il primo brevetto a nome di Nikola Tesla sulla radio con il codice Patent No. 645576. Negli anni successivi Tesla ha costruito la prima nave a telecomandata, registrandone il brevetto come Patent No. 613809 (1898), poi la grande stazione a trasmissione di onde radio di Colorado Springs (1899), cominciando i suoi esperimenti sul trasporto dell'energia tramite etere, e riportando sul suo diario i risultati ottenuti volta per volta. Nel 1900 Marconi comincia a vendere la sua apparecchiatura radio: ed così che Tesla si decide ad intentare un processo contro di lui per rivendicarne la paternità. Nell'anno successivo Tesla continua i suoi esperimenti sulla trasmissione via etere dell'energia elettrica, costruendo la sua più grande opera, la torre di Wanderclyffe in grado di inviare messaggi nell'intero globo. Nello stesso anno Marconi (nel 1901) ha trasmesso il primo messaggio via radio ad una stazione posizionata nell'altra parte del' Atlantico, impressionando l'opinione pubblica e il mondo industriale con un sistema che avrebbe rivoluzionato le telecomunicazioni e la stessa economia. Tuttavia nessuno sapeva che Marconi aveva dato vita ad un apparecchio che era stato progettato nonché registrato da Tesla con il brevetto No. 645576 nel 1897. Per tale motivo lo scienziato italiano si è presentato al mondo intero come inventore della radio, beneficiandone anche dei relativi diritti di proprietà dell'invenzione.
Allo stesso tempo, nel 1917, all'interno dell'articolo "Electrical Experimenter" Tesla ha presentato un sistema in grado di localizzare gli oggetti di metallo tramite il rifletto dei segnali radio, dando così vita al radar. È chiaro che esiste una sorta di parallelismo tra l'attività di Tesla e quella di Marconi, il quale si è limitato invece a riprodurre ciò che aveva appreso dopo aver frequentato, come assistente, il laboratorio dello scienziato serbo. Tuttavia, mentre Tesla ha perfezionato ed ampliato sempre più la sua scoperta, Marconi si è limitato a beneficiare dei frutti della sua ipotetica invenzione, entrando nel mondo accademico internazionale come profeta di una nuova scienza.
Solo nel 1943, nove mesi dopo la morte di Tesla, la Supreme Patent Court of the USA decise che era Nikola Tesla il padre della trasmissione wireless trasmissione e della radio: la sentenza infatti affermò che il brevetto di Marconi Patent (No. 763772 del 1904) non aveva nulla di nuovo rispetto al brevetto già registrato e pubblicato a nome di Nicola Tesla, considerando inoltre che Marconi ha reclamato che non sapeva nulla del brevetto già esistente.

I disegni ufficiali di Tesla furono poi pubblicati nel 1893, due anni prima dalla presentazione ufficiale di Marconi .

E vero che morto nella povertà , ma ha dato tanto x i futuro  , senza guardare a guadagno e denaro ,,,
 

Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 17, 18, 19  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo