Riparare Nel Pannello Di Legno Le Sedi Per Le Cerniere

Da zio_mangrovia, 19 Gen 2019.

Risposte 69, Visite 6198

Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da zio_mangroviaSesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 10:21 #1
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 36

Età: 46

Regione: Toscana

Provincia: Livorno (LI)

Salve,
sto combattendo da qualche mese con una doppia anta, ciascuna 33x72 cm ed incernierata l'una con l'altra, che costituiscono l'apertura di un mobile ad angolo in cucina.
Ho sostituito le due cerniere e ne ho aggiunta addirittura una terza per aumentare la capacità di sostenere le ante, in quanto a mio avviso il peso e la loro frequente apertura portano al distacco delle cerniere dal mobile.
Le viti non mi sembrano autofilettanti e adesso comunque non fanno più presa sul segno e le relative sedi sono rovinate, intendo sul lato opposto all'anta: se prendo l'estremità della cerniera da una parte è fissata all'anta e dall'altra al mobile, ecco intendo lato mobile.

Le cerniere sono quelle di tipo salice con apertura quasi a 180° con una piccola slitta

http://www.salice.com/cerniere/chiu..._1_1270_26.html

Avete idea di come possa risolvere questo problema e riparare le sedi in legno perchè possano farci presa le nuove viti?
Inoltre dovrei cambiare viti?
Grazie

PS
a questo punto mi sentirei di dire: Sacavoli.... la cucina più odiata dagli Italiani! In quanto il servizio di assistenza a distanza di anni è veramente pessimo nonostante il costo esorbitante
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 11:07 #2
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5562

Età: 49

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Foto! Non è possibile aiutare se non si postano foto! Se poi gentilmente ti vuoi presentare alla comunità per raccontarci qualcosa di te e come sei giunto qui te ne saremo grati, grazie

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da zio_mangroviaSesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 11:13 #3
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 36

Età: 46

Regione: Toscana

Provincia: Livorno (LI)

davide1970 ha scritto: 
Foto! Non è possibile aiutare se non si postano foto! Se poi gentilmente ti vuoi presentare alla comunità per raccontarci qualcosa di te e come sei giunto qui te ne saremo grati, grazie


Ecco le 3 foto.
Thanks


 1_1547897091_965947

 2_1547897095_318141

 3_1547897098_900640




PS Le foto devono essere sempre inserite direttamente sul forum. Grazie

Ultima modifica di davide1970 il Sab 19 Gen, 2019 12:26, modificato 1 volta in totale

 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 12:37 #4
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5562

Età: 49

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Mi sento di dirti sinceramente tre cose:
1)La cucina è datata e vissuta e non si può pretendere che dopo tanti anni possa esserci un'assitenza clienti sul prodotto se non un eventuale supporto dato eventualmente (a pagamento) da chi te l'ha venduta
2)Queste foto non chiariscono bene i dubbi ma le cerniere non mi sembrano perfettamente uguali
3)Visto lo stato della cucina se non sei pratico nei lavori manuali ti conviene farti sistemare il tutto da un professionista.

Io in ogni modo procederei così:
1)Sostituisci le tre cerniere + le tre basette con cerniere nuove e uguali apertura 160° sormonto totale
2)Stucca bene i fori delle basette con stucco epossidico bicomponente
3)Riposiziona le basette e rimonta l'anta

Ribadisco che se non sei pratico ti conviene farti fare il lavoro da un buon professionista

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 12:52 #5
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15413

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Solo una piccola precisazione: quello che tu chiami legno è truciolare

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da zio_mangroviaSesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 13:21 #6
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 36

Età: 46

Regione: Toscana

Provincia: Livorno (LI)

davide1970 ha scritto: 
Mi sento di dirti sinceramente tre cose:
1)La cucina è datata e vissuta e non si può pretendere che dopo tanti anni possa esserci un'assitenza clienti sul prodotto se non un eventuale supporto dato eventualmente (a pagamento) da chi te l'ha venduta

Non vorrei far polemica ma la differenza tra una cucina economica ed una di brand dovrebbe essere oltre che la qualità la reperibilità dei componenti nel tempo, ma soprassediamo su questo visto che andrei fuori tema.
Questo problema dello sportello è ricorrente, da quasi 3-4 anni comunque una precisazione, è intervenuto il tecnico professionista Scavolini a montarmi le 3 cerniere nuove e tutte uguali al costo di 40 euro quasi un anno fa, non so cosa possa pretendere questo punto e se questo è il risultato preferisco il fai da te.

Citazione:
2)Queste foto non chiariscono bene i dubbi ma le cerniere non mi sembrano perfettamente uguali

il punto è che le cerniere si stanno staccando dal mobile, in particolare la basette non tengono più. La vite stringe a vuoto!

Citazione:
3)Visto lo stato della cucina se non sei pratico nei lavori manuali ti conviene farti sistemare il tutto da un professionista.

Ogni tanto faccio qualche attività faidate per cui proverei volentieri con il vostro supporto e consigli.

Grazie per i suggerimenti

una curiosità, le viti che fissano la basetta non hanno punta, come mai?
Che tipo di viti sono allora?!? Io pensavo fossero autofilettanti per truciolato...

se metto lo stucco epossidico bicomponente nel foro già utilizzato e poi ci avvito di nuovo le viti va bene? giusto?
 
Da ArsenicoSesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 14:37 #7
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 54

Età: 55

Residenza: italia.png

Regione: Toscana

Provincia: Firenze (FI)

Probabilmente le viti sono quelle che usa anche ikea per le sedi preforate, dotate di un filettatura a passo ampio e senza punta perché entrano in un foro che ha lo stesso diametro del loro corpo. Le puoi sostituire con delle comuni 4x16 mm da legno (o 3,5x16). Come ti è stato già detto, devi ricreare la sede delle viti e questo lo si fa con lo stucco bicomponente che, una volta polimerizzato e livellato, potrai riforare con una punta da 2,5.

Alternativa allo stucco è forare le sedi spanate con una punta da 8 mm ed inserirci una spina di faggio dello stesso diametro bella spalmata di colla. Rimuoverai la parte di spina eccedente e poi andrai a ripetere come sopra il preforo.....vedrai che così non ci dovrai più pensare.
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 15:20 #8
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1181

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Condivido quanto detto da Arsenico,  le sedi delle viti deteriorate si ripristinano con delle spine o, se sono molto piccole, con degli stuzzicadenti imbibiti di colla, poni attenzione quando forerai per mettere in opera le spine a non forare il lato a vista del pannello, se non hai anelli stopper da posizionare sulla punta, ti potrai aiutare con un pezzo di legno infilato sulla punta che ti faccia da distanziale tra il mandrino e la parte di punta scoperta.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Sab 19 Gen, 2019 17:31 #9
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5562

Età: 49

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Se proprio vuoi dormire sonni tranquilli affinché l'anta ti tenga finché la cucina non ti cade a pezzi:
ho visto che dal lato cerniere c'è un'altra base con un'anta, puoi ,senza fare altri interventi, forare con una punta da 5 all'interno dei fori di fissaggio della basetta fino a passare la spalla della base adiacente, a questo punto metti delle viti passanti a canocchiale per fissare le basette ( la cerniera in basso puoi evitarla perché non porta il peso)

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

Ultima modifica di davide1970 il Sab 19 Gen, 2019 17:33, modificato 1 volta in totale

 
Da zio_mangroviaSesso: Uomo Inviato: Dom 20 Gen, 2019 00:19 #10
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 36

Età: 46

Regione: Toscana

Provincia: Livorno (LI)

davide1970 ha scritto: 
forare con una punta da 5 all'interno dei fori di fissaggio della basetta fino a passare la spalla della base adiacente, a questo punto metti delle viti passanti a canocchiale per fissare le basette ( la cerniera in basso puoi evitarla perché non porta il peso)


Ottimo suggerimento, ma adiacente c'e' una lavastoviglie da incasso, dovrei smontarla per non rischiare di forarla! Ma è sicuramente un'opzione da valutare.
Grazie
 
Da zio_mangroviaSesso: Uomo Inviato: Dom 20 Gen, 2019 00:23 #11
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 36

Età: 46

Regione: Toscana

Provincia: Livorno (LI)

incisore ha scritto: 
poni attenzione quando forerai per mettere in opera le spine a non forare il lato a vista del pannello


Questo punto non l'ho compreso, intendi nel senso che rischio di forare troppo in profondità?
 
Da zio_mangroviaSesso: Uomo Inviato: Dom 20 Gen, 2019 00:29 #12
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 36

Età: 46

Regione: Toscana

Provincia: Livorno (LI)

Arsenico ha scritto: 
stucco bicomponente che, una volta polimerizzato e livellato, potrai riforare con una punta da 2,5.

Alternativa allo stucco è forare le sedi spanate con una punta da 8 mm ed inserirci una spina di faggio dello stesso diametro


La vostra esperienza cosa dice: sono più resistenti le spine in faggio oppure lo stucco bicomponente?
Colla vinilica si intende semplicemente Vinavil vero?
Grazie
 
Da nikr87Sesso: Uomo Inviato: Dom 20 Gen, 2019 06:56 #13
 
avatar

Registrato: Novembre 2018

Messaggi: 92

Età: 32

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

zio_mangrovia ha scritto: 

La vostra esperienza cosa dice: sono più resistenti le spine in faggio oppure lo stucco bicomponente?
Colla vinilica si intende semplicemente Vinavil vero?
Grazie


Anche vinavil ne trovi diverse categorie, visto che è una cucina puoi mettere una categoria D3. Il consiglio di incisore era appunto per non uscire dalla parte opposta (in particolare fosse l'ultimo elemento della cucina, quindi quello con laterale a vista) e rischiare di rovinare anche il pannello adiacente, se non ti importa invece fori fino dall'altra parte e metti una spina ed una vite un filo più lunga, occhio che se smonterai la cucina la spina terrà uniti i due elementi!!!!
 
Da zio_mangroviaSesso: Uomo Inviato: Dom 20 Gen, 2019 10:46 #14
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 36

Età: 46

Regione: Toscana

Provincia: Livorno (LI)

La vostra esperienza cosa dice: sono più resistenti le spine in faggio oppure lo stucco bicomponente?

Scusate la domanda per voi senz'altro banale, ma qual è il metodo infallibile per montare le basette perfettamente allineate alle 3 cerniere sulle ante, normalmente voi come fate?
 
Da nikr87Sesso: Uomo Inviato: Dom 20 Gen, 2019 12:49 #15
 
avatar

Registrato: Novembre 2018

Messaggi: 92

Età: 32

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

Lo stucco non l'ho mai utilizzato per fare delle riprese strutturali. Se metti una spina da 6 male che vada un domani la rifori e ne mettin un altra da 6. Alla peggio allarghi e ne rimetti un'altra ma da 8. Se non vuoi avere problemi fai come ti hanno giustamente seuggerito, spini e metti viti passanti. La lavastoviglie non é nata li  
 

Vai a 1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo