Piallare A Filo

Da marluc, 17 Lug 2017.

Risposte 7, Visite 365

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da marlucSesso: Uomo Inviato: Lun 17 Lug, 2017 15:22 #1
 
avatar

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 41

Età: 30

Regione: Lazio

Provincia: Frosinone (FR)

buongiorno a tutti,
domanda per molti banale ma che per me non lo e'  
qual'e' il modo corretto della piallatura a filo? per recuperare deformita' delle tavole si preme sul lato di entrata?uscita? non si preme per niente..
stavo vedendo un po' di video ma siceramente c'e' chi preme sul lato d'uscita, chi su quello d'entrata ed accompagna il pezzo, chi su tutte e due i piani..
grazie a tutti..
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 17 Lug, 2017 15:38 #2
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 11064

Età: 62

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

finchè il pezzo è sulla tavola di entrata si preme da quel lato, poi quando si appoggia sulla tavola di uscita si preme da quella parte.

____________
Giuseppe.

Proverbi dello Yorkshire:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

To given horse do not watch in mouth

Wives and oxen of your countries

 
Da marlucSesso: Uomo Inviato: Lun 17 Lug, 2017 16:06 #3
 
avatar

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 41

Età: 30

Regione: Lazio

Provincia: Frosinone (FR)

quindi appena viene su quello di uscita si preme contro la base di uscita e si lascia perdere quello di entrata?
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 17 Lug, 2017 16:13 #4
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 11064

Età: 62

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Certo. La pressione deve essere salda ma leggera e non gravosa, almeno così faccio io e mi ci trovo benone.

____________
Giuseppe.

Proverbi dello Yorkshire:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

To given horse do not watch in mouth

Wives and oxen of your countries

 
Da ebanistaSesso: Uomo Inviato: Mar 18 Lug, 2017 14:57 #5
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2009

Messaggi: 1047

Età: 62

Residenza: italia.png

Regione: Veneto

Provincia: Treviso (TV)

lapin ha scritto: 
finchè il pezzo è sulla tavola di entrata si preme da quel lato, poi quando si appoggia sulla tavola di uscita si preme da quella parte.

lapin ha scritto: 
Certo. La pressione deve essere salda ma leggera e non gravosa, almeno così faccio io e mi ci trovo benone.

Quoto Giuseppe. Non serve premere basta accompagnare saldamente i pezzi. Se premi troppo oltre a rendere più difficile lo scorrimento puoi fare inflettere un po' i piani (ovviamente dipende dalla macchina e dal settaggio, ma su prodotti hobbystici può succedere).

____________
Ciao
Gin


Anche l’ora più nera ha solo sessanta minuti. (Morris Mandel)

 
Da marlucSesso: Uomo Inviato: Mer 19 Lug, 2017 12:39 #6
 
avatar

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 41

Età: 30

Regione: Lazio

Provincia: Frosinone (FR)

ok perfetto.. siete stati chiarissimi.. ne approfitto per chiedere un ultima cosa senza aprire un nuovo post:
i listelli da piallare sono pino e abete.. sapreste dirmi se in fase di impregnatura mantengono lo stesso colore oppure tendono ad assorbire la tinta in maniera diversa?
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mer 19 Lug, 2017 13:25 #7
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 11064

Età: 62

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Ogni legno diverso assorbe la tinta in maniera diversa. Anche solamente tu li impregnassi di olio assumerebbero tinte diverse. Solo un colore coprente, come lo smalto, appaia tutto.  

____________
Giuseppe.

Proverbi dello Yorkshire:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

To given horse do not watch in mouth

Wives and oxen of your countries

 
Da plcet Inviato: Gio 20 Lug, 2017 08:13 #8
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1061

Età: 32

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

io di solito in partenza faccio pressione (intesa come "accompagno") la tavola sul pianetto di entrata, una mano avanti e una dietro, una volta che la tavola ha superato i coltelli, metto la sinistra sul piano in uscita e la destra su quello di entrata accompagnando fino a tavola quasi finita, una volta che sono verso il termine, accompagno con entrambe le mani sul piano d' uscita.
Cosa importante, sempre in base al legno e direi anche in base allo spessore.....evitare sempre di tenere la mano sui coltelli, perchè il legno (sopratutto pino e abete che sono fibrosi) potrebbe spaccarsi e penso che alle dita ci tieni

per la vernice, beh io consiglio sempre di utilizzare gli stessi legni per ottenere un risultato uguale, come dice giustamente lapin, ogni legno assorbe a modo suo, quindi....
 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo