Domanda Su Verniciatura Legno

Da Montezoom, 09 Giu 2019.

Risposte 13, Visite 380

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da Montezoom Inviato: Dom 09 Giu, 2019 22:05 #1
 
avatar

Registrato: Ottobre 2017

Messaggi: 56

Regione: Sicilia

Provincia: Palermo (PA)

Salve a tutti,

dopo lunga assenza torno a chiedervi consiglio.

Con del multistrato di pioppo sto realizzando delle mensole da mettere all'interno di un armadio.
Ho fatto però un errore perché, dopo avere dato due mani di fondo turapori all'acqua ho dato un velo di olio paglierino che invece andava dato prima, da quello che leggo ora.
Non so perché ma ero sicurissimo si dovesse partire dal turapori invece.
In teoria avrei dovuto finire il tutto con una vernice trasparente all'acqua ma visto l'errore ora non so bene come procedere.

La vernice trasparente può essere passata sulla superficie trattata ad olio?
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 10 Giu, 2019 06:54 #2
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14734

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Perché hai dato l'olio paglierino? A cosa serviva?
Mi spiego: l'olio paglierino viene usato in alcuni casi per ravvivare le venature del legno, ma qua stiamo parlando di multistrato di pioppo, superficie anonima, che c'era da esaltare?
Nel tuo caso sarebbe bastato turapori + finitura.
Comunque ora l'hai dato, inutilmente, e se assorbito puoi procedere con la finitura.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da Montezoom Inviato: Lun 10 Giu, 2019 12:53 #3
 
avatar

Registrato: Ottobre 2017

Messaggi: 56

Regione: Sicilia

Provincia: Palermo (PA)

L'ho dato basandomi sui consigli ricevuti in un'altra discussione, ho pensato che comunque avrebbe reso più bello il legno. In realtà devo dire che ha ravvivato un po' le venature, la superficie è "anonima" su un lato, sull'altro no. Solo che ho fatto l'errore di darlo dopo il turapori.
Chissà perché ero sicurissimo che questa fosse la giusta sequenza.

Ora il mio dubbio era se potessero esserci problemi nello stendere la finitura trasparente dopo l'olio, pare di no. Per il lavoro "inutile" pazienza.

Grazie per il chiarimento.
 
Da Montezoom Inviato: Gio 13 Giu, 2019 15:31 #4
 
avatar

Registrato: Ottobre 2017

Messaggi: 56

Regione: Sicilia

Provincia: Palermo (PA)

Ho dato ieri la prima mano di finitura, mi piace molto il risultato, sembra seta.

In negozio avevano anche un altro prodotto: impregnante all'acqua effetto cerato.
Quello che ho usato io è etichettato "vernice" (sempre ad acqua)

Che differenza c'è tra impregnante e vernice?
 
Da amedeoSesso: Uomo Inviato: Gio 13 Giu, 2019 16:49 #5
Capitano
Capitano
avatar
HomePageGalleria Personale

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 17317

Età: 59

Residenza: italia.png Dolzago LC

Regione: Lombardia

Provincia: Lecco (LC)

La vernice è un prodotto che crea un  film in superficie, l'impregnante viene assorbito e serve a protoggere il legno all'esterno.

____________
Amedeo

"Se riesco a pensarlo, qualche volta riesco anche a farlo".

 
Da Montezoom Inviato: Gio 13 Giu, 2019 17:38 #6
 
avatar

Registrato: Ottobre 2017

Messaggi: 56

Regione: Sicilia

Provincia: Palermo (PA)

Ma poi sull'impregnante va data comunque la finitura?

Leggendo velocemente sulla latta mi è sembrato di capire che potesse essere utilizzato anche come finitura.

In generale, esistono dei prodotti da usare direttamente sul legno e che facciano anche da finitura? O si segue sempre il metodo turapori + vernice?
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Gio 13 Giu, 2019 18:59 #7
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14734

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Per uso interno l'impregnante solitamente viene usato come colorante al posto dei mordenti.
Per uso esterno invece viene usato come protettivo, sia colorante o neutro.
Per interni a volte si usa la finitura anche come turapori o sarebbe più appropriato dire fondo, magari dandone 3 o 4 mani.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da Montezoom Inviato: Gio 13 Giu, 2019 21:20 #8
 
avatar

Registrato: Ottobre 2017

Messaggi: 56

Regione: Sicilia

Provincia: Palermo (PA)

lapin ha scritto: 
Per uso interno l'impregnante solitamente viene usato come colorante al posto dei mordenti.
Per uso esterno invece viene usato come protettivo, sia colorante o neutro.

In questi due casi si usa poi una vernice come finitura?
lapin ha scritto: 
Per interni a volte si usa la finitura anche come turapori o sarebbe più appropriato dire fondo, magari dandone 3 o 4 mani.

Quando dici finitura parli sempre di impregnante? L'impregnante è una finitura?

Scusa ma non ne so nulla, cerco di capire meglio.
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Ven 14 Giu, 2019 06:50 #9
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14734

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Montezoom ha scritto: 
lapin ha scritto: 
Per uso interno l'impregnante solitamente viene usato come colorante al posto dei mordenti.
Per uso esterno invece viene usato come protettivo, sia colorante o neutro.

In questi due casi si usa poi una vernice come finitura?

Se lo usi come colorante per interno ovviamente poi ci va su una finitura trasparente.
Se lo usi per esterno a volte si usa una finitura sempre per esterni a volte no, dipende dai risultati che vuoi ottenere. Come finitura si può anche usare un impregnante cerato.


lapin ha scritto: 
Per interni a volte si usa la finitura anche come turapori o sarebbe più appropriato dire fondo, magari dandone 3 o 4 mani.

Quando dici finitura parli sempre di impregnante? L'impregnante è una finitura?

Per finitura intendo una vernice che dia l'aspetto tipo lucido od opaco al manufatto. L'impregnante non è una finitura, ma a volte sopra non viene messa alcuna finitura. dipende sempre da quello che vuoi ottenere.

Scusa ma non ne so nulla, cerco di capire meglio.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da Montezoom Inviato: Ven 14 Giu, 2019 12:50 #10
 
avatar

Registrato: Ottobre 2017

Messaggi: 56

Regione: Sicilia

Provincia: Palermo (PA)

E se volessi usare un impregnante cerato come finitura per interni?
In generale, quali sono le differenze tra prodotti per esterno e per interno?
La vernice che ho usato io sulla latta riporta "per esterno e interno" ed è stato per questo che l'ho scelta al posto dell'impregnante cerato (solo "per esterno").
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Ven 14 Giu, 2019 13:23 #11
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14734

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

L'impregnante "impregna" appunto il legno e quindi è molto adatto per resistere meglio agli agenti atmosferici. Nulla vieta di usarlo anche per interni se uno lo vuol fare ma io in questo caso preferisco una vernice filmante. Non capisco quale sia il tuo scopo per insistere tanto sull'impregnante. Forse perché lo hai già? Se questo è il tuo caso usalo e stop, male non ti farà di certo. Io trovo che per interni sia più bella una verniciatura filmante lucida ma è un parere strettamente personale. Magari qualcun altro può dirti una cosa completamente diversa. Non esistono assiomi universali e non sono un grosso esperto di verniciature ma metto sul piatto solo la mia esperienza diretta ed i miei gusti. Poi se uno vuol intraprendere altre strade va bene però bisogna provare e poi constatare. Insomma bisogna saper agire anche e soprattutto di testa propria. E' giusto chiedere pareri ma poi la decisione spetta solo a noi stessi.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da Montezoom Inviato: Sab 15 Giu, 2019 12:33 #12
 
avatar

Registrato: Ottobre 2017

Messaggi: 56

Regione: Sicilia

Provincia: Palermo (PA)

Non insisto su niente.
Come scritto prima, ho acquistato apposta una vernice e in negozio avevano pure l'impregnante, non capivo quale fosse la differenza e ho chiesto. Semplicemente non so perché alcuni prodotti vengono indicati per interno e altri per esterno, pensavo potesse essere un problema di sostanze rilasciate in ambiente.

Il succo quindi è che non ci sono regole precise? Bastava dirlo subito.

Comunque grazie a te e ad Amedeo che aveva risposto più sopra.

Ultima modifica di Montezoom il Sab 15 Giu, 2019 12:34, modificato 1 volta in totale

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Sab 15 Giu, 2019 14:28 #13
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14734

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Montezoom ha scritto: 
Non insisto su niente.
Come scritto prima, ho acquistato apposta una vernice e in negozio avevano pure l'impregnante, non capivo quale fosse la differenza e ho chiesto. Semplicemente non so perché alcuni prodotti vengono indicati per interno e altri per esterno, pensavo potesse essere un problema di sostanze rilasciate in ambiente.

Il succo quindi è che non ci sono regole precise? Bastava dirlo subito.

Comunque grazie a te e ad Amedeo che aveva risposto più sopra.


L'impregnante è stato creato appunto per uso esterno perchè impregna e quindi protegge di più. Non ci sono regole nel senso che se uno vuole usare l'impregnante anche per interno nulla glie lo vieta ma secondo me, come ho già detto, per interno è meglio usare vernici filmanti. L'impregnante lo si usa per lo più, sempre parlando di interni, solo per dare una mano di colore al manufatto, se richiesto, invece di usare un mordente.
Io normalmente opero così:

Per legno che deve restare di aspetto naturale per interni:
- passata con olio paglierino per ravvivare ed evidenziare le venature
- due mani di fondo turapori trasparente all'acqua
- due mani di trasparente all'acqua per parquet
- leggera levigatura con carta fine tra una mano e l'altra

Per legno colorato per interni:
- pennellata di acqua per rizzare il pelo e poi levigatura leggera
- una o due mani di colorante (uso quelli già pronti da diluire con acqua)
- due mani di fondo turapori trasparente all'acqua
- due mani di trasparente all'acqua per parquet
- leggera levigatura con carta fine tra una mano e l'altra

Recentemente ho fatto due fioriere per esterno ed ho agito così:
- due mani di mpregnante color pino
- due mani di impregnante trasparente

Dai tuoi discorsi sembrava di capire che avessi già acquistato l'impregnante e quindi volessi essere sicuro sul suo uso.  

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da Montezoom Inviato: Sab 15 Giu, 2019 14:56 #14
 
avatar

Registrato: Ottobre 2017

Messaggi: 56

Regione: Sicilia

Provincia: Palermo (PA)

Adesso il discorso mi è più chiaro.
Ti ringrazio.
 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo