Acacia Kos

Da pier, 05 Gen 2017.

Risposte 14, Visite 1298

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da pierSesso: Uomo Inviato: Gio 05 Gen, 2017 19:42 #1
 
avatar

Registrato: Novembre 2012

Messaggi: 111

Età: 44

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

ciao a tutti,

qualcuno ha esperienza di lavorazione dell'Albizia o Acacia di Costantinopoli?
ne ho alcuni pezzi e il tentativo fatto non ha dato buoni risultati: la presa mandrino si è spezzata. di sicuro non mi sembra compattissimo come legno e io ho buttato un carico da 11 con 2 o 3 impuntate davvero da manuale.
Non ho più avuto la forza ( esagerato...) di metterne un altro pezzo tra le punte.

Pier
 
Da GioVa Inviato: Gio 05 Gen, 2017 21:03 #2
 
avatar

Registrato: Agosto 2010

Messaggi: 4086

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

non ho idea se e' simile alla Acacia  nostrana che e' molto dura!
 
Da NonnoTony48Sesso: Uomo Inviato: Gio 05 Gen, 2017 23:04 #3
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 9453

Età: 70

Residenza: australia.png Melbourne = Australia

Regione: Stato Estero

Provincia: -

l'Acacia e un legno duro e compatto, Ma con Scorbie buon affilate non vedo problemi a tornire.

Cheers Antonio.

____________
Vivi Ogni giorno come fosse il tuo Ultimo-----Un Giorno lo Sara'

Ultima modifica di NonnoTony48 il Gio 05 Gen, 2017 23:05, modificato 1 volta in totale

 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Sab 07 Gen, 2017 00:36 #4
 
avatar
HomePage

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1363

Età: 57

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Biella (BI)

L'Albizia appartiene alla famiglia della Mimosa; un legno non molto consistente.
Sono perplesso dall'incidente alla presa mandrino: se tu avessi lavorato in legno traverso,potrei comprenderlo ( ammettendo una certa facilità alla delaminazione e complici delle "piantate" importanti).
Se invece fosse accaduto durante una lavorazione in legno parallelo...allora c'è qualcosa che va per il verso giusto  
 
Da pierSesso: Uomo Inviato: Sab 07 Gen, 2017 09:13 #5
 
avatar

Registrato: Novembre 2012

Messaggi: 111

Età: 44

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

Cecco ha scritto: 
L'Albizia appartiene alla famiglia della Mimosa; un legno non molto consistente.
Sono perplesso dall'incidente alla presa mandrino: se tu avessi lavorato in legno traverso,potrei comprenderlo ( ammettendo una certa facilità alla delaminazione e complici delle "piantate" importanti).
Se invece fosse accaduto durante una lavorazione in legno parallelo...allora c'è qualcosa che va per il verso giusto  


Cecco,
Stavo lavorando con legno traverso. Quindi potrebbe essere che un legno come questo da questo genere di problema...
 
Da mastro stefanoSesso: Uomo Inviato: Sab 07 Gen, 2017 09:35 #6
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 567

Età: 51

Residenza: italia.png Coccaglio

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

Happy Birthday

Non centra il legno, sono sicuramente le impuntate, non fossero quelle allora ti direi legno morto o come è stata fatta la presa, bisognerebbe vedere.

Stefano
 
Da NonnoTony48Sesso: Uomo Inviato: Sab 07 Gen, 2017 09:41 #7
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 9453

Età: 70

Residenza: australia.png Melbourne = Australia

Regione: Stato Estero

Provincia: -

Hai una foto dell Mandrino e griffe ci darebe un'idea dell problema.

Cheers Antonio,

____________
Vivi Ogni giorno come fosse il tuo Ultimo-----Un Giorno lo Sara'

 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Sab 07 Gen, 2017 14:48 #8
 
avatar
HomePage

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1363

Età: 57

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Biella (BI)

mastro stefano ha scritto: 
Non centra il legno...

Stefano


Spiace ma non sono d'accordo; in tornitura,in legno traverso, il tipo di legno ha una enorme importanza.
Fai una presa in compressione con un Ciliegio ( stagionato s'intende) e al primo inconveniente vai in de laminazione.
Stessa presa su un Bosso e puoi martellarlo.
Posto che in entrambi i casi,la presa sia a regola d'arte.
Secondo me,neh  
 
Da mastro stefanoSesso: Uomo Inviato: Sab 07 Gen, 2017 20:15 #9
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 567

Età: 51

Residenza: italia.png Coccaglio

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

Happy Birthday

Cecco ha scritto: 
mastro stefano ha scritto: 
Non centra il legno...

Stefano


Spiace ma non sono d'accordo; in tornitura,in legno traverso, il tipo di legno ha una enorme importanza.
Fai una presa in compressione con un Ciliegio ( stagionato s'intende) e al primo inconveniente vai in de laminazione.
Stessa presa su un Bosso e puoi martellarlo.
Posto che in entrambi i casi,la presa sia a regola d'arte.
Secondo me,neh  

A beh ho imparato da voi a non traumatizzare   la presa mandrino ed i risultati li ho avuti persino col cedro, allora vuol dire di come ti muovi con la sgorbia sia dentro che fuori e i legni bisogna comunque conoscerli.

Stefano
 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Sab 07 Gen, 2017 23:46 #10
 
avatar
HomePage

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1363

Età: 57

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Biella (BI)

mastro stefano ha scritto: 
Cecco ha scritto: 
mastro stefano ha scritto: 
Non centra il legno...

Stefano


Spiace ma non sono d'accordo; in tornitura,in legno traverso, il tipo di legno ha una enorme importanza.
Fai una presa in compressione con un Ciliegio ( stagionato s'intende) e al primo inconveniente vai in de laminazione.
Stessa presa su un Bosso e puoi martellarlo.
Posto che in entrambi i casi,la presa sia a regola d'arte.
Secondo me,neh  

A beh ho imparato da voi a non traumatizzare   la presa mandrino ed i risultati li ho avuti persino col cedro, allora vuol dire di come ti muovi con la sgorbia sia dentro che fuori e i legni bisogna comunque conoscerli.
Stefano


Chiaro,Stefano: se sei un "manina" puoi tornire anche la Balsa  
Hai sottolineato due cose importanti:
Presentazione della sgorbia adattata alle necessità ( quindi conoscenza di angoli di spoglia)
Conoscenza dei legni; le loro qualità sono al nostro servizio ma occorre saperle sfruttare

Ultima modifica di Cecco il Sab 07 Gen, 2017 23:47, modificato 1 volta in totale

 
Da pierSesso: Uomo Inviato: Dom 08 Gen, 2017 16:15 #11
 
avatar

Registrato: Novembre 2012

Messaggi: 111

Età: 44

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

Cecco ha scritto: 
mastro stefano ha scritto: 
Non centra il legno...

Stefano


Spiace ma non sono d'accordo; in tornitura,in legno traverso, il tipo di legno ha una enorme importanza.
Fai una presa in compressione con un Ciliegio ( stagionato s'intende) e al primo inconveniente vai in de laminazione.
Stessa presa su un Bosso e puoi martellarlo.
Posto che in entrambi i casi,la presa sia a regola d'arte.
Secondo me,neh  


io non sono neanche lontanamente a questo livello di conoscenza, anzi.
non so assolutamente se esistono controindicazioni "a priori", cerco di capire cosa fare in base a quello che mi trovo davanti cercando sempre di stare "dalla parte della ragione" ma se devo fare una prova che mi sembra ragionevolmente sicura la faccio. dopotutto penso che l'esperienza uno se la debba pur fare...
sulla presa mandrino, beh ho visto e letto molto qui sul forum e altrove ma, di nuovo, se non provo, e non sbaglio, non imparo. certo è che finora ho evitato le prese in espansione. mi sono sempre sembrate meno sicure...probabilmente è una mia tara. mi riallaccio ad un altro post: potrebbe essere valida per quel pezzo di ontano "ai funghi"?

Pier

Pier
 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Dom 08 Gen, 2017 23:51 #12
 
avatar
HomePage

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1363

Età: 57

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Biella (BI)

pier ha scritto: 
Cecco ha scritto: 
mastro stefano ha scritto: 
Non centra il legno...

Stefano


Spiace ma non sono d'accordo; in tornitura,in legno traverso, il tipo di legno ha una enorme importanza.
Fai una presa in compressione con un Ciliegio ( stagionato s'intende) e al primo inconveniente vai in de laminazione.
Stessa presa su un Bosso e puoi martellarlo.
Posto che in entrambi i casi,la presa sia a regola d'arte.
Secondo me,neh  


io non sono neanche lontanamente a questo livello di conoscenza, anzi.
non so assolutamente se esistono controindicazioni "a priori", cerco di capire cosa fare in base a quello che mi trovo davanti cercando sempre di stare "dalla parte della ragione" ma se devo fare una prova che mi sembra ragionevolmente sicura la faccio. dopotutto penso che l'esperienza uno se la debba pur fare...
sulla presa mandrino, beh ho visto e letto molto qui sul forum e altrove ma, di nuovo, se non provo, e non sbaglio, non imparo. certo è che finora ho evitato le prese in espansione. mi sono sempre sembrate meno sicure...probabilmente è una mia tara. mi riallaccio ad un altro post: potrebbe essere valida per quel pezzo di ontano "ai funghi"?

Pier

Pier


Beh,Pier,una pur minima conoscenza delle varie tipologie di legno sarebbe bene averla prima di iniziare a tornire; prima di tutto per la sicurezza e poi per evitare di arrivare a metà di un progetto e raccogliere "cocci"  
Per darti un'idea dell'importanza che attribuisco all'argomento : le prime tre lezioni (12 ore) di un mio allievo sono dedicate esclusivamente alla materia ( e va detto che chi arriva ad essere mio allievo,ha già superato una preselezione).
Come giustamente dici,si può accumulare esperienza e conoscenza tramite prove/errori/correzioni; si impiega un po' di tempo in più e si corre qualche rischio. Senza necessariamente ricorrere ad un insegnante, ci si può affidare a qualche buon libro.
Detto del legno,parliamo della presa mandrino; in questo caso l'esperienza serve a poco: una presa mandrino ( in compressione) è corretta quando è tornita perfettamente cilindrica ( so che sembra facile....ma una controllata con un calibro deluderà molti) e di diametro di due/tre mm. maggiore del diametro delle griffe tutte chiuse ( dovetail standard) e di spessore intorno ai 10 mm ( comunque che non tocchi sul fondo del mandrino).
Su legno stagionato.
Su legno verde si aumenta il diametro ( dal tutto chiuso) anche di 6/8 mm e meglio sarebbe utilizzare le griffe dedicate.
Le prese in espansione vengono utilizzate in occasioni particolari con spessori di lavoro importanti ( nella zona di presa) e legni consistenti; richiedono comunque una tecnica di tornitura avanzata che non forzi la sottile parete. Basta poco infatti a perdere la concentricità del legno.
Va da se che con un legno parassitato ( quindi povero di lignina),come il tuo Ontano,a priori  va scartata.
 
Da pierSesso: Uomo Inviato: Lun 09 Gen, 2017 00:17 #13
 
avatar

Registrato: Novembre 2012

Messaggi: 111

Età: 44

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

Cecco ha scritto: 
pier ha scritto: 
Cecco ha scritto: 
mastro stefano ha scritto: 
Non centra il legno...

Stefano


Spiace ma non sono d'accordo; in tornitura,in legno traverso, il tipo di legno ha una enorme importanza.
Fai una presa in compressione con un Ciliegio ( stagionato s'intende) e al primo inconveniente vai in de laminazione.
Stessa presa su un Bosso e puoi martellarlo.
Posto che in entrambi i casi,la presa sia a regola d'arte.
Secondo me,neh  


io non sono neanche lontanamente a questo livello di conoscenza, anzi.
non so assolutamente se esistono controindicazioni "a priori", cerco di capire cosa fare in base a quello che mi trovo davanti cercando sempre di stare "dalla parte della ragione" ma se devo fare una prova che mi sembra ragionevolmente sicura la faccio. dopotutto penso che l'esperienza uno se la debba pur fare...
sulla presa mandrino, beh ho visto e letto molto qui sul forum e altrove ma, di nuovo, se non provo, e non sbaglio, non imparo. certo è che finora ho evitato le prese in espansione. mi sono sempre sembrate meno sicure...probabilmente è una mia tara. mi riallaccio ad un altro post: potrebbe essere valida per quel pezzo di ontano "ai funghi"?

Pier

Pier


Beh,Pier,una pur minima conoscenza delle varie tipologie di legno sarebbe bene averla prima di iniziare a tornire; prima di tutto per la sicurezza e poi per evitare di arrivare a metà di un progetto e raccogliere "cocci"  
Per darti un'idea dell'importanza che attribuisco all'argomento : le prime tre lezioni (12 ore) di un mio allievo sono dedicate esclusivamente alla materia ( e va detto che chi arriva ad essere mio allievo,ha già superato una preselezione).
Come giustamente dici,si può accumulare esperienza e conoscenza tramite prove/errori/correzioni; si impiega un po' di tempo in più e si corre qualche rischio. Senza necessariamente ricorrere ad un insegnante, ci si può affidare a qualche buon libro.
Detto del legno,parliamo della presa mandrino; in questo caso l'esperienza serve a poco: una presa mandrino ( in compressione) è corretta quando è tornita perfettamente cilindrica ( so che sembra facile....ma una controllata con un calibro deluderà molti) e di diametro di due/tre mm. maggiore del diametro delle griffe tutte chiuse ( dovetail standard) e di spessore intorno ai 10 mm ( comunque che non tocchi sul fondo del mandrino).
Su legno stagionato.
Su legno verde si aumenta il diametro ( dal tutto chiuso) anche di 6/8 mm e meglio sarebbe utilizzare le griffe dedicate.
Le prese in espansione vengono utilizzate in occasioni particolari con spessori di lavoro importanti ( nella zona di presa) e legni consistenti; richiedono comunque una tecnica di tornitura avanzata che non forzi la sottile parete. Basta poco infatti a perdere la concentricità del legno.
Va da se che con un legno parassitato ( quindi povero di lignina),come il tuo Ontano,a priori  va scartata.


beh, almeno quello che faccio con la presa in compressione è giusto.
a parte questo, conosco l'importanza della conoscenza teorica, in questo come in tutti gli altri campi, ma non è sempre possibile seguire un corso quindi ho investito in libri e cercato il più possibile in rete. poi provo... l'obiettivo numero 1 è sempre non farsi male, poi divertirsi e poi beh... il progetto che naufraga a metà fa girare le balle ma penso ci possa stare.
poi c'è stressare gli amici del forum con domande stupide.

grazie della pazienza
Pier
 
Da NonnoTony48Sesso: Uomo Inviato: Lun 09 Gen, 2017 06:31 #14
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 9453

Età: 70

Residenza: australia.png Melbourne = Australia

Regione: Stato Estero

Provincia: -

[quote user="pier" post="242770"][quote user="Cecco" post="242769"][quote user="pier" post="242749"][quote user="Cecco" post="242695"]
mastro stefano ha scritto: 
Non centra il legno...


beh, almeno quello che faccio con la presa in compressione è giusto.
a parte questo, conosco l'importanza della conoscenza teorica, in questo come in tutti gli altri campi, ma non è sempre possibile seguire un corso quindi ho investito in libri e cercato il più possibile in rete. poi provo... l'obiettivo numero 1 è sempre non farsi male, poi divertirsi e poi beh... il progetto che naufraga a metà fa girare le balle ma penso ci possa stare.
poi c'è stressare gli amici del forum con domande stupide.

grazie della pazienza
Pier


Meglio una Domanda Stupida che fare un Stupido Sbaglio, IMHO,

Cheers Antonio.

____________
Vivi Ogni giorno come fosse il tuo Ultimo-----Un Giorno lo Sara'

 
Da CeccoSesso: Uomo Inviato: Lun 09 Gen, 2017 13:25 #15
 
avatar
HomePage

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 1363

Età: 57

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Biella (BI)

[quote user="NonnoTony48" post="242771"][quote user="pier" post="242770"][quote user="Cecco" post="242769"]
pier ha scritto: 
Cecco ha scritto: 



beh, almeno quello che faccio con la presa in compressione è giusto.
a parte questo, conosco l'importanza della conoscenza teorica, in questo come in tutti gli altri campi, ma non è sempre possibile seguire un corso quindi ho investito in libri e cercato il più possibile in rete. poi provo... l'obiettivo numero 1 è sempre non farsi male, poi divertirsi e poi beh... il progetto che naufraga a metà fa girare le balle ma penso ci possa stare.
poi c'è stressare gli amici del forum con domande stupide.

grazie della pazienza
Pier


Meglio una Domanda Stupida che fare un Stupido Sbaglio, IMHO,

Cheers Antonio.


Pienamente d'accordo con Tony; nella mia versione diventa: "non esistono domande stupide...ma possono esserci risposte stupide".
Per il resto hai detto bene:sicurezza e poi divertimento;gli amici dei tornitori non si stressano mai nell'aiutare un nuovo amante del tornio  
 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo