Dove Trovare Un Tornitore Per Un Manubrio?

Da davides, 08 Ott 2015.

Risposte 10, Visite 1439

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da davides Inviato: Gio 08 Ott, 2015 13:07 #1
 
avatar

Registrato: Febbraio 2011

Messaggi: 13

Regione: Lombardia

Provincia: Como (CO)

Ciao a tutti!
È da un po' di tempo che ho in mente di realizzare un semplice manubrio in legno per la mia bici ma purtroppo non ho ancora trovato un falegname nelle mie zone che abbia un tornio! Mi piacerebbe lanciarmi nel mondo della tornitura ma un po' per problemi di tempo e soprattutto per totale mancanza di spazio è meglio che per adesso trovi qualcuno che possa farmi questo lavoretto  

Il manubrio sarà lungo circa 30-35 cm, con un diametro di 2,5-3 cm, dritto, e magari composto da 2 legni diversi.
Vi faccio vedere qualche esempio per capirci:

03_manubrio_in_legno.full

bici200213_26-edit1200 (non capisco perché non me la visualizzi ma se cliccate dovreste vederla...)

arco_e_gabbiano1
(sarebbe bello anche averlo con delle pieghe ma credo sia troppo complesso come primo tentativo...)

Conoscete qualcuno che potrebbe aiutarmi per questo progetto? Io abito in zona Saronno (varese), ma non avrei problemi ad andare da qualcuno verso Como, Monza o anche Milano nord!

grazie mille =)
 
Da plcet Inviato: Gio 08 Ott, 2015 13:49 #2
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1287

Età: 33

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

tu sei sicuro che sia tornito??? io non l' ho mai fatto, forse il primo si, ma gli altri, redo siano fatti con pazienza, su tavole di legno ben stagionate o addirittura rami verdi lavorati e poi lasciati seccare, boh, forse sbaglio
 
Da GioVa Inviato: Gio 08 Ott, 2015 13:58 #3
 
avatar

Registrato: Agosto 2010

Messaggi: 4112

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

quelli curvi non sono torniti  
 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Gio 08 Ott, 2015 14:09 #4
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 2478

Età: 54

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

davides ha scritto: 
Ciao a tutti!
È da un po' di tempo che ho in mente di realizzare un semplice manubrio in legno per la mia bici ma purtroppo non ho ancora trovato un falegname nelle mie zone che abbia un tornio! Mi piacerebbe lanciarmi nel mondo della tornitura ma un po' per problemi di tempo e soprattutto per totale mancanza di spazio è meglio che per adesso trovi qualcuno che possa farmi questo lavoretto  

Il manubrio sarà lungo circa 30-35 cm, con un diametro di 2,5-3 cm, dritto, e magari composto da 2 legni diversi.
Vi faccio vedere qualche esempio per capirci:

03_manubrio_in_legno.full

bici200213_26-edit1200 (non capisco perché non me la visualizzi ma se cliccate dovreste vederla...)

arco_e_gabbiano1
(sarebbe bello anche averlo con delle pieghe ma credo sia troppo complesso come primo tentativo...)

Conoscete qualcuno che potrebbe aiutarmi per questo progetto? Io abito in zona Saronno (varese), ma non avrei problemi ad andare da qualcuno verso Como, Monza o anche Milano nord!

grazie mille =)

Quello primo e tornito , ma neanche , xche lo fanno con la fresa rotonda con due o quattro passaggi.
Altri due sono fatti con laminazione , si incollano diversi strati di listelli , o addirittura piallaci (legno sottilissimo usato per impiallacciature ).
In ogni caso non ti serve tornitore , bastava una fresatrice e fresa rotonda (diametro dipende dal spessore del manubrio ).
Una volta incolato , poteva essere anche rivestito di resina epossidica affogata nella tela di fibra di vetro. Cosi fato lo rende indistruttibile e resistente al intemperie .
Stesso procedimento si usa anche x fare manubri in fibra di carbonio. Solo al posto di legno , si affoga tela di fibra di carbonio nel "stampino" e dopo indurimento resta leggero e resistente.
 
Da esseakkaSesso: Uomo Inviato: Gio 08 Ott, 2015 15:07 #5
 
avatar

Registrato: Ottobre 2014

Messaggi: 201

Età: 41

Regione: Sardegna

Provincia: Ogliastra (OG)

perchè non chiedi ai Ghisallo? vai nei prodotti trovi un bel po di manubri

http://www.cerchiinlegnoghisallo.com/home.php

[align=center]
YouTube Link




____________
Stefano

Visita il mio canale su YouTube Stefano il Falegname

Ultima modifica di esseakka il Gio 08 Ott, 2015 15:11, modificato 2 volte in totale

 
Da GioVa Inviato: Gio 08 Ott, 2015 16:23 #6
 
avatar

Registrato: Agosto 2010

Messaggi: 4112

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

lo scorso settembre a Point Saint Martin in occasione del concorso di tornitura c'era esposta una bicicletta totalmente fatta in legno potresti chiedere all'associazione magari ti dicono chi l'ha costruita http://www.tourneurs.it/

ciao
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Gio 08 Ott, 2015 18:09 #7
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 12968

Età: 63

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Io senceramente non vedo quale utlizzo possa avere un manubrio in legno. Anzi mi sembra un po' pericoloso. Se non sbaglio anche Ilbisius ci ha rinunciato tempo fa e magari per queste ragioni.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

 
Da davides Inviato: Gio 08 Ott, 2015 22:07 #8
 
avatar

Registrato: Febbraio 2011

Messaggi: 13

Regione: Lombardia

Provincia: Como (CO)

esseakka ha scritto: 
perchè non chiedi ai Ghisallo? vai nei prodotti trovi un bel po di manubri

http://www.cerchiinlegnoghisallo.com/home.php

[align=center]
YouTube Link






wow che bei lavori davvero! non li conoscevo e sono rimasto davvero stupito, grazie!

peccato che 85€ sia più di tutta la mia bici, diciamo che per ora è giusto un test, quindi punterei a qualcosa di più economico  
 
Da davides Inviato: Gio 08 Ott, 2015 22:08 #9
 
avatar

Registrato: Febbraio 2011

Messaggi: 13

Regione: Lombardia

Provincia: Como (CO)

lapin ha scritto: 
Io senceramente non vedo quale utlizzo possa avere un manubrio in legno. Anzi mi sembra un po' pericoloso. Se non sbaglio anche Ilbisius ci ha rinunciato tempo fa e magari per queste ragioni.


principalmente estetica, e non credo abbia grandi rischi, ma nel caso avrei intenzione di inserire una barra di acciaio all'interno! =)
 
Da davides Inviato: Gio 08 Ott, 2015 22:11 #10
 
avatar

Registrato: Febbraio 2011

Messaggi: 13

Regione: Lombardia

Provincia: Como (CO)

zoki4691 ha scritto: 

Quello primo e tornito , ma neanche , xche lo fanno con la fresa rotonda con due o quattro passaggi.
Altri due sono fatti con laminazione , si incollano diversi strati di listelli , o addirittura piallaci (legno sottilissimo usato per impiallacciature ).
In ogni caso non ti serve tornitore , bastava una fresatrice e fresa rotonda (diametro dipende dal spessore del manubrio ).
Una volta incolato , poteva essere anche rivestito di resina epossidica affogata nella tela di fibra di vetro. Cosi fato lo rende indistruttibile e resistente al intemperie .
Stesso procedimento si usa anche x fare manubri in fibra di carbonio. Solo al posto di legno , si affoga tela di fibra di carbonio nel "stampino" e dopo indurimento resta leggero e resistente.


grazie mille per la risposta! non avevo mai pensato alla possibilità di usare una fresa rotonda, ma credo che con un tornio sarebbe tutto molto più facile, veloce e preciso!
 
Da IlbisiusSesso: Uomo Inviato: Dom 15 Nov, 2015 14:42 #11
 
avatar

Registrato: Luglio 2014

Messaggi: 599

Età: 26

Residenza: italia.png Italia

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

Io ci ho provato l'anno scorso, zero esperienza di falegnameria, nessuna macchina stazionaria che mi aiutasse nell'impresa.
Ho segato a mano varie strisce (rovere e un moganoide), successivamente le ho ammorbidite a vapore.
A quel punto le ho inserite in una rima curva e lasciate morsicate per una notte.
Il giorno successivo mantenevano la curva, per cui le ho incollate una ad una e rimesse nella dima.
Non possedendo un banco fresa ho stondato il tutto con una vastringa.
La robustezza c'è ed è tangibile.
Non è un manubrio da corsa, tantomeno da usare in piedi e con foga.
Una buona dose di cognizione suggerisce di farlo stretto per evitare carichi flessioni esagerati che lo porterebbero a rottura.

Tieni presente che un laminato sarà sempre più resistente di un omologo in massello.
Evita rami perché contengono il midollo.
Evita legna verde.
Il frassino è l'ideale per leggerezza e resistenza a flessione.

Ah, con il tornio ovviamente puoi fare solo manubri dritti.

Il mio è un prototipo e non l'ho mai provato, dovessi dotarmi di un banco fresa non nego che ci riproverei facendolo meglio.
Se hai bisogno di altri chiarimenti scrivimi  

____________
Ciao, Davide

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo