Ho Trovato Un Vecchio Violino

Da max_weber, 21 Giu 2009.

Risposte 14, Visite 6863

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da max_weber Inviato: Dom 21 Giu, 2009 20:20 #1
 
avatar

Registrato: Aprile 2008

Messaggi: 75

Età: 50

Regione: Lazio

Provincia: Roma (RM)

Salve a tutti ho trovato ai cassonetti un vecchio violino.... comprensivo si scatola e bacchetta ( si chiama cosi lo strumento che lo fa suonare?) l'ho subito preso e nella sua etichetta all'interno c'è scritto:

JEAN BAPTISTE VUILLAUVIN

RUE CROIX DES PETIT CAMPE 1826

A qualcuno di voi questo nome dice qualcosa? 1826 è il numero civico della bottega o l'anno di realizzazione?

In campo di liuteria non ne so niente, appena possibile posto qualche foto.

grazie
 
Da AlbertSesso: Uomo Inviato: Dom 21 Giu, 2009 21:33 #2
 
avatar

Registrato: Mag 2008

Messaggi: 1623

Età: 58

Residenza: australia.png Brescia - Lago di Garda

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

Ciao Max.
La "bacchetta" è indubbiamente l'archetto, così come la "scatola" è la custodia (o l'astuccio). Per quanto riguarda l'autore, non mi sembra ci sia un JEAN BAPTISTE VUILLAUVIN che abbia lasciato segni nella storia della liuteria. Ma non si sà mai. Aspettiamo di vedere le foto, con più particolari possibili, anche dell'etichetta .

A presto

____________
Albert

Ultima modifica di Albert il Dom 21 Giu, 2009 21:35, modificato 1 volta in totale

 
Da aronSesso: Uomo Inviato: Lun 22 Giu, 2009 02:24 #3
 
avatar

Registrato: Dicembre 2008

Messaggi: 18

Età: 58

Regione: Marche

Provincia: Pesaro e Urbino (PU)

se hai letto bene l'etichetta, forse hai trovato una copia( probabilmente di poco valore) di un  JEAN BAPTISTE VUILLAUME . quest'ultimo un segno nella storia della liuteria l'ha lasciato tant'è che un suo violino in buone condizioni puo' valere da una decina di migliaia di euro a salire.

qui la biografia di vuillaume

io lo farei visionare da un esperto liutaio

ciao

f.

piesse: se per caso hai letto male l'etichetta e ti ritrovi un vuillaume originale, mi spetta una birretta!
 
Da max_weber Inviato: Lun 22 Giu, 2009 08:12 #4
 
avatar

Registrato: Aprile 2008

Messaggi: 75

Età: 50

Regione: Lazio

Provincia: Roma (RM)

Perdonate ma in campo di strumenti musicali sono molto ignorante   , rileggendo l'etichetta posta all'interno meglio c'è scritto proprio JEAN BAPTISTE VUILLAUME, avevo letto male io ieri sera,  gli ho gli ho fatto alcune foto che posto. timbri, marchi mi sembra di non averli visti sulla carcassa del violino a meno che non siano in qualche punto particolare.

 img_1091_1245650682_911919

 img_1092

 img_1093

 img_1095

 img_1096

 img_1099

Grazie delle informazioni
 
Da AlbertSesso: Uomo Inviato: Lun 22 Giu, 2009 11:51 #5
 
avatar

Registrato: Mag 2008

Messaggi: 1623

Età: 58

Residenza: australia.png Brescia - Lago di Garda

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

Indubbiamente Vuillaume un'impronta l'ha lasciata, ma non credo su questo violino. A mio parere si tratta proprio di un Jean Baptiste Vuillaume, ma "Cinese". Qualche fotografia più particolare delle punte, del riccio (che direi ben eseguito da una macchina CNC) e del filetto potrebbero dire la parola definitiva. Se si guarda su ebay se ne trovano a dozzine dello stesso stampo a 35/60 €.
Naturalmente qualche liutaio esperto potrebbe controvertire il mio personalissimo parere; ma ho dei dubbi. In ogni caso è un violino che pulito e rifatto il setup può regalarti qualche soddisfazione.

[http://tarisio.com/photos/photos_g/g4001t.jpg]Qui[/url] puoi trovare una serie di fotografie di violini fatti sicuramente da Vuillaume e dalla scuola di Mirecourt e magari fare dei paragoni cercando similitudini e differenze.

____________
Albert

Ultima modifica di Albert il Lun 22 Giu, 2009 12:12, modificato 2 volte in totale

 
Da max_weber Inviato: Lun 22 Giu, 2009 12:01 #6
 
avatar

Registrato: Aprile 2008

Messaggi: 75

Età: 50

Regione: Lazio

Provincia: Roma (RM)

dove sono le punte, il riccio e filetto? io in merito non ne so nulla

PS Non dico che sia autentico ma del cinese non ha niente, il legno si vede che è vecchio e patinato, un negoziante mi ha consigliato di farlo vedere da un liutaio competente in quanto secondo lui non è legno da ardere..., se poi è cinese risistemato anche lui potra tornare a cantare...

Ultima modifica di max_weber il Lun 22 Giu, 2009 12:10, modificato 1 volta in totale

 
Da AlbertSesso: Uomo Inviato: Lun 22 Giu, 2009 12:29 #7
 
avatar

Registrato: Mag 2008

Messaggi: 1623

Età: 58

Residenza: australia.png Brescia - Lago di Garda

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

max_weber ha scritto: 
dove sono le punte, il riccio e filetto? io in merito non ne so nulla


Nessun problema..... eccoli qui.

 riccio_01 il riccio

 punte_filetto Punte e filetto

max_weber ha scritto: 
Non dico che sia autentico ma del cinese non ha niente, il legno si vede che è vecchio e patinato, un negoziante mi ha consigliato di farlo vedere da un liutaio competente in quanto secondo lui non è legno da ardere..., se poi è cinese risistemato anche lui potra tornare a cantare...


Le tecniche di invecchiamento sono molteplici, in alcuni casi sorprendenti. In liuteria classica c'è chi della copia ha fatto una forma d'arte e chi un business a vari livelli. Ovviamente con diversi tipi di impegno e di esito.
Fallo comunque vedere a un liutaio esperto, sarei il primo ad essere allietato dalla consistenza del tuo fattore "C"   . Male che vada avrai sempre un bel soprammobile......

Ciao

____________
Albert

Ultima modifica di Albert il Lun 22 Giu, 2009 12:31, modificato 1 volta in totale

 
Da max_weber Inviato: Lun 22 Giu, 2009 13:21 #8
 
avatar

Registrato: Aprile 2008

Messaggi: 75

Età: 50

Regione: Lazio

Provincia: Roma (RM)

Grazie per le delucidazioni, in VUILLAUME che caratteristiche dovrebbero avere?
 
Da AlbertSesso: Uomo Inviato: Lun 22 Giu, 2009 13:40 #9
 
avatar

Registrato: Mag 2008

Messaggi: 1623

Età: 58

Residenza: australia.png Brescia - Lago di Garda

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

Se segui questo Link, puoi trovare le immagini dettaglate e in alta risoluzione di 17 strumenti costruiti dal liutaio francese e farti un'idea confrontado violino alla mano le caratteristiche dei particolari, compresi i fori armonici posti sulla tavola ( le "effe") .
Tienici informati sull'eventuale "expertise" del liutaio.

Ciao

____________
Albert

 
Da ChristianSesso: Uomo Inviato: Lun 22 Giu, 2009 14:01 #10
 
avatar

Registrato: Febbraio 2008

Messaggi: 2079

Età: 46

Residenza: italia.png

Regione: Marche

Provincia: Ancona (AN)

Albert ha scritto: 
Se si guarda su ebay se ne trovano a dozzine dello stesso stampo a 35/60 €.


   35 euro?

Qualche tempo fa ne comprai uno per il compleanno della miss da un antiquario che ne aveva rilevati uno stock, credo in Olanda ma di provenienze varie, e lo pagai dieci volte tanto      

Me pirlato
 
Da AlbertSesso: Uomo Inviato: Lun 22 Giu, 2009 14:21 #11
 
avatar

Registrato: Mag 2008

Messaggi: 1623

Età: 58

Residenza: australia.png Brescia - Lago di Garda

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

Christian ha scritto: 
Albert ha scritto: 
Se si guarda su ebay se ne trovano a dozzine dello stesso stampo a 35/60 €.


   35 euro?

Qualche tempo fa ne comprai uno per il compleanno della miss da un antiquario che ne aveva rilevati uno stock, credo in Olanda ma di provenienze varie, e lo pagai dieci volte tanto      

Me pirlato


Beh Christian questo è il range, magari il tuo vale qualcosina di più. Bisognerebbe vedere almeno le fotografie dello strumento. Diciamo che in linea di massima bisogna stare attenti. Un giorno da un rigattiere ne ho trovato uno praticamente nuovo (con l'etichetta supercinese "Stentor" graffiata via in qualche modo),  e voleva 450 € (valore del nuovo attorno ai 100/120 € con custodia ed arco) . Il tipo mi giurava trattarsi del violino del nonno della moglie. Due giorni dopo non c'era più. Presumo l'abbia venduto a qualcuno  

____________
Albert

 
Da AlbertoASesso: Uomo Inviato: Lun 22 Giu, 2009 15:36 #12
 
avatar

Registrato: Gennaio 2008

Messaggi: 4155

Età: 48

Residenza: italia.png Firenze

Regione: Toscana

Provincia: Firenze (FI)

Albert, ma con tutto il lavoro che c'è dietro un violino qualunque sia la sua fattura viene valorizzato così poco? Rimango stupefatto! Ma magari ci sono proprio delle schifezze che di tutto quello che si vede fare qui non hanno proprio nulla.
Ciao,
Alberto
 
Da AlbertSesso: Uomo Inviato: Lun 22 Giu, 2009 16:26 #13
 
avatar

Registrato: Mag 2008

Messaggi: 1623

Età: 58

Residenza: australia.png Brescia - Lago di Garda

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

AlbertoA ha scritto: 
Albert, ma con tutto il lavoro che c'è dietro un violino qualunque sia la sua fattura viene valorizzato così poco? Rimango stupefatto! Ma magari ci sono proprio delle schifezze che di tutto quello che si vede fare qui non hanno proprio nulla.
Ciao,
Alberto


Ciao Alberto.
Se tu compri (sparo cifre a caso giusto per dare un'idea), diecimila mc di legname (acero, abete, pioppo e quello che capita) e hai 30 CNC che vanno 24 ore al giorno per 365 giorni all'anno ed assemblatori che paghi 15 cent al pezzo, vernici sintetiche e corde della mutua che probabilmente costruisce il tuo vicino  e produci diciamo un milione di violini; standardizzati in tutto e per tutto anche negli spessori ..... diciamo che un violino di fabbrica cinese (destinato ai principianti), costerà al produttore a far tanto 15 €. Capirai che il lavoro di un onesto liutaio locale (120/130 ore più i materiali), è difficile da portare avanti e per sopravvivere si deve rivolgere al mercato ristretto della qualità, perchè a costruire un violino "da studio" non ci stà dentro neppure se gli regalano il legname.

____________
Albert

Ultima modifica di Albert il Lun 22 Giu, 2009 16:27, modificato 1 volta in totale

 
Da max_weber Inviato: Mar 23 Giu, 2009 08:19 #14
 
avatar

Registrato: Aprile 2008

Messaggi: 75

Età: 50

Regione: Lazio

Provincia: Roma (RM)

Ieri ho fatto ulteriori foto al violino al riccio, al filetto alla punta

 dscf7535_1245737243_376853

In questo foto si puo' notare che vicino alle chiavette ci sono incise due lettere IV
 
dscf7537_1245737270_193985

Particolari della cassa armonica
 
dscf7538_1245737290_370366

 dscf7539

 dscf7540

 dscf7541

Ancora le lettere IV
 
dscf7545_1245737458_696593

Particolare della scatola per contenerlo
 
dscf7547_1245737482_732086

 dscf7548

Anche qui sopra ci sono incise due lettere G C

 dscf7553

 dscf7558

Aldilà del fatto che sia di un certo pregio o meno, lo rimetterò a posto sicuramente sicuramente se questo violino potesse parlare ci direbbe molte cose..

     Lasciando spazio alla fantasia e se quelle lettere IV fossere le iniziali di un giovane JEAN VUILLAUME ???   

Ultima modifica di max_weber il Mar 23 Giu, 2009 11:13, modificato 1 volta in totale

 
Da African-BlackwoodSesso: Uomo Inviato: Gio 17 Dic, 2009 20:36 #15
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 1638

Età: 59

Residenza: tanzania.png Napoli, Ischia o Delta del Rufiji

Regione: Campania

Provincia: Napoli (NA)

Se ti trovi a passare dalle parti di Napoli portatelo dietro che gli diamo un'occhiata da vicino

____________
Have Fun!!

Ciro "Nyagatwa" Marzio



Liutaio e Progettista Audio

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo