Verniciare Una Mensola

Da fabiointermite, 01 Feb 2010.

Risposte 46, Visite 11876

Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da fabiointermiteSesso: Uomo Inviato: Lun 01 Feb, 2010 17:24 #1
 
avatar

Registrato: Novembre 2009

Messaggi: 263

Età: 42

Residenza: italia.png

Regione: Puglia

Provincia: Taranto (TA)

Ho appena finito ri realizzare la mia prima opera in legno: un piccolo angolo con tre mensole.
Ho usato una tavola di abete lamellare.
Adesso voglio verniciarla e farla diventare lucida come il legno della cucina.
Sò che bisogna usare l'impregnante e il lucido ma vorrei dei consigli da voi esperti.
Tipo vorrei sapere se è importante carteggiare e quale carta vetrata usare.

Siccome l'angolo lo realizzato con le scanalature per poterlo incollare ed evitare l'utilizzo di viti ,vorrei qualche consiglio anche in questo senso.Tipo come si procede e che colla conviene utilizzare.
Grazie

____________
Odiare i mascalzoni è cosa nobile, perché a ben vedere significa onorare gli onesti.

Fabio

 
Da aceofbladeSesso: Uomo Inviato: Lun 01 Feb, 2010 17:51 #2
 
avatar

Registrato: Aprile 2009

Messaggi: 1059

Età: 39

Residenza: italia.png Dronero

Regione: Piemonte

Provincia: Cuneo (CN)

fabiointermite ha scritto: 
Ho appena finito ri realizzare la mia prima opera in legno: un piccolo angolo con tre mensole.
Ho usato una tavola di abete lamellare.
Adesso voglio verniciarla e farla diventare lucida come il legno della cucina.
Sò che bisogna usare l'impregnante e il lucido ma vorrei dei consigli da voi esperti.
Tipo vorrei sapere se è importante carteggiare e quale carta vetrata usare.

Siccome l'angolo lo realizzato con le scanalature per poterlo incollare ed evitare l'utilizzo di viti ,vorrei qualche consiglio anche in questo senso.Tipo come si procede e che colla conviene utilizzare.
Grazie


Ciao

La carteggiatura come credo confermeranno gli esperti è necessaria, prima ancora si dovrebbe (se non l'hai già fatto) inumidire la superficie in modo che si alzi il "pelo"...quanto alla finitura hai solo l'imbarazzo della scelta...magari usa la funzione "cerca" per capire quale tipo di finitura ti piace di più...


non mi è chiara la questione delle scanalature...hai scanalato le mensole per fissarle a dei listelli che incollerai a muro?

Ciao

Dan
 
Da fabiointermiteSesso: Uomo Inviato: Lun 01 Feb, 2010 18:12 #3
 
avatar

Registrato: Novembre 2009

Messaggi: 263

Età: 42

Residenza: italia.png

Regione: Puglia

Provincia: Taranto (TA)

Cerco di spiegare cosa ho combinato
Ho preso due pannelli alti 70 cm e larghi 30cm.Ad uno gli ho fatto un dente sul lato lungo . All'altro ho scavato un canale il tutto per poter incastrare i due pannelli e quindi formare un angolo. Dopo ho fatto tre ripiani (uno come cappello, uno al centro e l'altro sotto)e li ho creato un dente ad ogniuno ed un canale sui pannelli per poterli incastrare.
Non so se ho fatto un buon lavoro ma la mia idea era quella di non usare viti.

poi per fissarlo al muro pensavo di usare delle staffette tipo quelle che si usano per gli sitpi delle cucine.

____________
Odiare i mascalzoni è cosa nobile, perché a ben vedere significa onorare gli onesti.

Fabio

 
Da littlelionSesso: Uomo Inviato: Lun 01 Feb, 2010 23:36 #4
 
avatar
HomePage

Registrato: Ottobre 2009

Messaggi: 980

Età: 39

Residenza: italia.png Modena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Modena (MO)

qualche foto?
 
Da aceofbladeSesso: Uomo Inviato: Mar 02 Feb, 2010 08:14 #5
 
avatar

Registrato: Aprile 2009

Messaggi: 1059

Età: 39

Residenza: italia.png Dronero

Regione: Piemonte

Provincia: Cuneo (CN)

Capit...se hai dimensionato bene dente e canale in base al carico una normale colla vinilica credo possa andare

se le monti in un angolo potresti fare un canale nei lati a parete e fissare dei listelli della misure del canale al muro , un filo di colla e sei a posto...così non avrai staffe a vista.

ciao

Dan
 
Da fabiointermiteSesso: Uomo Inviato: Mar 02 Feb, 2010 19:33 #6
 
avatar

Registrato: Novembre 2009

Messaggi: 263

Età: 42

Residenza: italia.png

Regione: Puglia

Provincia: Taranto (TA)

Queste sono le foto del mobiletto (è il primo che faccio in vita mia)

questa è la vista frontale
frontalef

Questa la vista posteriore
vistaposteriore

questi i pannelli smontati
smontati

questo un particolare della mensola centrale
2hnndr6

questo un particolare della base
particolarebase

aceofblade ha scritto: 
Capit...se hai dimensionato bene dente e canale in base al carico una normale colla vinilica credo possa andare




Come si dimensiona il dente e il canale? il canale deve essere molto piu largo del dente?

mi date qualche consiglio su come procedere per certeggiare ,incollare e verniciare?

____________
Odiare i mascalzoni è cosa nobile, perché a ben vedere significa onorare gli onesti.

Fabio

 
Da Antony81Sesso: Uomo Inviato: Mar 02 Feb, 2010 20:31 #7
 
avatar

Registrato: Mag 2008

Messaggi: 217

Età: 38

Residenza: italia.png Quarto

Regione: Campania

Provincia: Napoli (NA)

Ciao Fabio, innanzitutto complimenti per la tua prima realizzazione, molto carina e ben fatta, per verniciatura incollaggio etc, potresti fare in tale modo, poi è naturale che il procediemnto è soggettivo
accurata carteggiatura con grane crescenti fino ad una 120, bagnatura con spugnetta umida per far alzare il pelo (l'abete soffre di tale problema) e ricarteggiatura fino ad una 180, colorazione con colorante ad acqua (tipo veleca tingilegno o altro equivalente in bustine) tirando bene la tinta e non lasciandola in eccesso a bagno altrimenti si alza di nuovo il pelo, incollaggio con normale vinilica avendo cura di non eccedere con la colla e rimuoverla nel caso fuoriesce dalle ginzioni...
poi quando asciutta dai una mano di fondo ad acqua , carteggi con grana sottile tipo 180 220 , altra manino di fondo se necessario con relativa carteggiatura e poi finitura all'acqua a tuo piacere..

Per al tinta la puoi dare con una spugnetta e la tiri in maniera omogenea, il fondo lo puoi dare con rullino o pennello e la finitura meglio se data a spruzzo data al conformazione non tanto semplice del mobiletto (con il rullino avresti qualche problema negli spazi più difficili da raggiungere)
Può sembrarti lungo e difficile se è la prima volta ma non lo è affatto, tranquillo e a lavoro  

____________
Ciao
Antonio

 
Da fabiointermiteSesso: Uomo Inviato: Mar 02 Feb, 2010 23:08 #8
 
avatar

Registrato: Novembre 2009

Messaggi: 263

Età: 42

Residenza: italia.png

Regione: Puglia

Provincia: Taranto (TA)

Ho un dubbio sui canali e denti che ho creato per incollare i vari pezzi.
Quando inserisco il pezzo con il dente nel canale ,per farlo entrare , devo battere col martello.Questo può creare problemi alla colla? Per caso la colla ha bisogno di qualche  millimetro di spazzio tra il dente e il canale per fare meglio presa?

____________
Odiare i mascalzoni è cosa nobile, perché a ben vedere significa onorare gli onesti.

Fabio

 
Da Antony81Sesso: Uomo Inviato: Mer 03 Feb, 2010 00:02 #9
 
avatar

Registrato: Mag 2008

Messaggi: 217

Età: 38

Residenza: italia.png Quarto

Regione: Campania

Provincia: Napoli (NA)

Assolutamente no, meglio così che devi battere con il martello, pensa che unioni tipo quelle a code di rondine quando fatte bene necessitano di qualche colpetto per il perfetto accoppiamento    

____________
Ciao
Antonio

 
Da fabiointermiteSesso: Uomo Inviato: Mer 03 Feb, 2010 20:52 #10
 
avatar

Registrato: Novembre 2009

Messaggi: 263

Età: 42

Residenza: italia.png

Regione: Puglia

Provincia: Taranto (TA)

oggi ho acquistato il tival color tingilegno veleca , il fondo Rapival 304 e la finitura Satival nitro.
Non ho trovato quello all'acqua cosi come mi era stato consigliato.
Ho preso i prodotti giusti ? Qual'è la differenza tra prodotti all'acqua e quelli nitro?

____________
Odiare i mascalzoni è cosa nobile, perché a ben vedere significa onorare gli onesti.

Fabio

 
Da amedeoSesso: Uomo Inviato: Mer 03 Feb, 2010 20:57 #11
Capitano
Capitano
avatar
HomePageGalleria Personale

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 17414

Età: 60

Residenza: italia.png Dolzago LC

Regione: Lombardia

Provincia: Lecco (LC)

I prodotti all'acqua hanno anzitutto il vantaggio di non puzzare e di rendere più facile la pulitura degli attrezzi.
Come risultato finale io onestamente non so distinguerlo.

____________
Amedeo

"Se riesco a pensarlo, qualche volta riesco anche a farlo".

 
Da fabiointermiteSesso: Uomo Inviato: Lun 15 Feb, 2010 21:45 #12
 
avatar

Registrato: Novembre 2009

Messaggi: 263

Età: 42

Residenza: italia.png

Regione: Puglia

Provincia: Taranto (TA)

Ho finito il mobiletto.
Adesso inserisco delle foto cosi mi fate qualche critica.Vorrei sapere cosa avrei potuto fare meglio secondo voi.

cimg0064k

cimg0061b

ho notato che le venature sono rimaste quasi dello stesso colore iniziale dell'abete.é normale questo?
Ho notato poi che la superfice non è venuta perfettamente liscia nonostante abbia usato in maniera graduale la carta vetrata. ho sbagliato qualcosa io oppure il tipo di legno non permette di ottenere superfici liscie?

____________
Odiare i mascalzoni è cosa nobile, perché a ben vedere significa onorare gli onesti.

Fabio

 
Da artistaSesso: Uomo Inviato: Lun 15 Feb, 2010 23:32 #13
 
avatar

Registrato: Dicembre 2008

Messaggi: 8186

Età: 50

Residenza: blank.gif ROANA--Magico Altopiano dei 7 Comuni

Regione: Veneto

Provincia: Vicenza (VI)

Per la superficie liscia ,ci vogliono alcune mani di vernice ,intervallate da carteggiatura con grana sempre superiore e fatta lungovena .

 Per il colore delle venature ,purtroppo è normale e comune a tanti legni con zone di densità della fibra differenziata ,sopratutto
nelle conifere.
 Per mitigarlo si dovrebbe dare più mani prima sulle venature più marcate e poi 1-2 mani al resto per uniformare,
o usare il mordente in tonalità più scura e concentrata e darlo con un pennellino appunto prima sulle vene più dure.
ma è abbastanza difficile uniformare bene...............però è questone di gusti , ho detto più volte che io l'Abete lo amo con pregi e difetti che si porta dietro     ,questo delle vene per me non è certo un difetto.....

____________
-----------
Massimo


-----------------------------------------------------------------------------------------------------
La differenza fra genialità e stupidità, è che la prima ha i suoi limiti.

 
Da fabiointermiteSesso: Uomo Inviato: Mar 16 Feb, 2010 05:32 #14
 
avatar

Registrato: Novembre 2009

Messaggi: 263

Età: 42

Residenza: italia.png

Regione: Puglia

Provincia: Taranto (TA)

artista ha scritto: 
Per la superficie liscia ,ci vogliono alcune mani di vernice ,intervallate da carteggiatura con grana sempre superiore e fatta lungovena .



Per vernice intendi il fondo o la finitura ?
Ho dato due mani di fondo intervallate dalla carteggiatura e poi la finitura lo fatta a spruzzo con una sola mano.
Forse va carteggiata anche la finitura?
Puo essere che la superfice non è perfettamente liscia percheho esagerato con la pistola a spuzzare la finitura ?

____________
Odiare i mascalzoni è cosa nobile, perché a ben vedere significa onorare gli onesti.

Fabio

 
Da whybob71 Inviato: Mar 16 Feb, 2010 08:31 #15
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 3120

Età: 48

Residenza: blank.gif Napoli

Regione: Campania

Provincia: Napoli (NA)

Complimenti per la realizzazione.
L'incastro che hai realizzato è molto robusto; ricorda che quando si realizzano manufatti in legno massello occorre tenere conto dei movimenti stagionali del legno; per tale motivo è opportuno, nel tuo caso specifico, realizzare il canale nei 3 pezzi a semiluna leggermente + lungo sul lato che corre traversovena.
Per quanto riguarda la finitura, l'abete non eccelle come essenza, lo hai sperimentato tu stesso; è una caratteristica comune a molte conifere.
Per migliorare la finitura occorre levigare bene il supporto prima di iniziare il ciclo; tieni presente che se non hai "tagliato il pelo" per bene, il mordente lo avrà alzato, e dopo son dolori per toglierlo senza rovinare la tinta. Come hai diluito il tingilegno? Se la superficie non era bella liscia dopo il mordente o dopo la levigatura del fondo allora te la sei portata dietro fino alla fine.
Se la superficie era bella liscia prima della stesura dell'ultima mano di finitura a spruzzo, invece, il problema è forse legato allo "spolverio": quando vernici a spruzzo devi fare attenzione a mantenere la pistola alla giusta distanza dal pezzo, muovendola con un movimento che tenga l'ugello sempre alla stessa distanza, evitando i movimenti a pendolo; se allontani troppo la pistola, la vernice (con quelle sintetiche accade + facilmente), si asciuga in aria e atterra sul supporto come una sorta di polvere, sensazione che poi ritrovi al tatto una volta asciugato il tutto. Se il problema è quest'ultimo, puoi porvi rimedio passando una mano leggera di carta molto sottile (tipo una 600) e dando una nuova mano di vernice (o una mano di cera se ti piace l'effetto opaco)
 

Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo