Turapori Su Mogano E Effetto Buccia D'arancia

Da tryhere, 24 Ott 2019.

Risposte 10, Visite 440

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da tryhereSesso: Uomo Inviato: Gio 24 Ott, 2019 21:52 #1
 
avatar

Registrato: Marzo 2018

Messaggi: 35

Età: 30

Residenza: italia.png

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Sto costruendo un modellino di un motoscafo in legno.
Ho montato una parete laterale interna in mogano e ho dato il turapori per prepararlo alla verniciatura.
Dopo ogni mano di turapori ho carteggiato leggermente con carta abrasiva 1000.
Tuttavia rimane un effetto "buccia d'arancia" (visibile in foto).
Ho raggiunto ormai le 20 mani di turapori con conseguenti 20 carteggiature ma l'effetto buccia d'arancia non accenna a sparire.
Cosa mi consigliate di fare?

bucciaarancia
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Gio 24 Ott, 2019 22:14 #2
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1181

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Credo che la grana 1000 sia eccessiva, dopo il turapori in genere passo la 240, lo scopo è quello di spianare appunto le eccedenze, se usi una grana troppo fine(più adatta a lucidare) non riesci a ottenere il risultato voluto.
Usi il rullino o lo dai a spruzzo?

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da tryhereSesso: Uomo Inviato: Ven 25 Ott, 2019 02:37 #3
 
avatar

Registrato: Marzo 2018

Messaggi: 35

Età: 30

Residenza: italia.png

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Il turapori lo do a pennello, con un piccolo pennello da modellismo.

Per quanto riguarda la grana della carta abrasiva ho usato la 1000 per non rischiare di essere troppo aggressivo, quando la passo si forma della polverina bianca (che dovrebbe essere la parte di turapori che viene rimossa).
Preciso che il mogano è stato precedentemente trattato con dell'impregnante e quindi vorrei evitare di "graffiare" sotto allo strato di turapori perchè altererei anche la colorazione data dall'impregnante.
Consigli comunque di passare alla 240? Potrebbe essere questo il problema?
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Ven 25 Ott, 2019 06:56 #4
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15390

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

In base a cosa hai deciso di usare la 1000? Come dice Marco anche per me è inappropriata. Anche io vado di 240. Non so se le dimensioni del modello lo consentono ma io, una volta data la vernice a pennello, la stendo poi con un rullino di spugna.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Ven 25 Ott, 2019 21:37 #5
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1181

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Ho realizzato molti manufatti che ho trattato con coloranti o impregnanti colorati seguiti da una /due mani di fondo turapori; sempre levigati con grana 240 con levigatrice e non ho mai avuto problemi di scoprire il fondo, certamente bisogna andare leggeri e capire quando la superfice è liscia.
Importante è anche stendere in modo il più uniforme possibile il fondo, ottimo il sistema indicato da Lapin.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da tryhereSesso: Uomo Inviato: Mar 05 Nov, 2019 03:17 #6
 
avatar

Registrato: Marzo 2018

Messaggi: 35

Età: 30

Residenza: italia.png

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Questo è il risultato dopo la carteggiatura con carta abrasiva 1000.
Come si può notare rimangono dei puntini che corrispondono a pori particolarmente profondi.
Se dite che la soluzione può essere utilizzare una carta abrasiva più aggressiva provo a passare alla 240, sperando di non raggiungere lo strato sotto al turapori.

 carteggiato
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mar 05 Nov, 2019 06:59 #7
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15390

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Le passate devono essere sempre molto delicate senza insistere. potresti anche usare una spugnetta abrasiva che trovi in qualsiasi Brico.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da Macigno Inviato: Mar 05 Nov, 2019 19:12 #8
 
avatar

Registrato: Gennaio 2010

Messaggi: 4073

Età: 62

Residenza: blank.gif

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

tryhere ha scritto: 
Questo è il risultato dopo la carteggiatura con carta abrasiva 1000.
Come si può notare rimangono dei puntini che corrispondono a pori particolarmente profondi.
Se dite che la soluzione può essere utilizzare una carta abrasiva più aggressiva provo a passare alla 240, sperando di non raggiungere lo strato sotto al turapori.



La tua levigatura è sui generis perchè pur non condividendo l'uso della carta abrasiva di grana 1000 rimane il fatto chhe comunque lo hai carteggiato. La buccia d'arancia dipende dal mfatto che hai diluito poco il fondo e se purtroppo hai verniciato in questi giorni di caldo eccessivo occorre assolutamente comprare un diluente ritardante. Non diluire troppo per non scolare. Il fondo nelle prime mani a legno nudo che assoorbe va dato piu diluito perchè penetra nei pori. la mano successiva meno diluita ma niente problema con la carta abrasiva puoi renderla lliscia.
M.

Ultima modifica di lapin il Mar 05 Nov, 2019 19:25, modificato 1 volta in totale

 
Da artistaSesso: Uomo Inviato: Mar 05 Nov, 2019 22:52 #9
 
avatar

Registrato: Dicembre 2008

Messaggi: 8122

Età: 50

Residenza: blank.gif ROANA--Magico Altopiano dei 7 Comuni

Regione: Veneto

Provincia: Vicenza (VI)

...a questo punto direi di passare a 2 mani di vernice all'acqua

____________
-----------
Massimo


-----------------------------------------------------------------------------------------------------
La differenza fra genialità e stupidità, è che la prima ha i suoi limiti.

 
Da tryhereSesso: Uomo Inviato: Ven 06 Dic, 2019 02:03 #10
 
avatar

Registrato: Marzo 2018

Messaggi: 35

Età: 30

Residenza: italia.png

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Una volta terminata la carteggiatura di cui vi ho riportato la foto ho verificato che la superficie fosse completamente liscia e ho dato due mani di turapori.
Il risultato al tatto è ottimo, l'effetto buccia d'arancia è completamente sparito, quindi grazie a tutti per i preziosi consigli.
Tuttavia mi sono accorto che osservando la superficie da una particolare angolazione e in particolari condizioni di luce si notano i segni delle pennellate di turapori.
Mi chiedevo se c'è un rimedio o se me ne dovrò fare una ragione (premetto che non mi è possibile dare il turapori nè a spruzzo nè a rullino per questioni di dimensioni).
Il pennello che utilizzo è un pennello sintetico a punta piatta Italeri (misura 6) mentre il turapori è un fondo turapori all'acqua trasparente Sayerlack codice HU3050.
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Ven 06 Dic, 2019 07:32 #11
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5556

Età: 49

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Non c'è rimedio, potresti provare a lucidare con lucidatrice e pasta abrasiva

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo