La verniciatura

Da davide1970, 13 Giu 2018.

Risposte 8, Visite 255

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Mer 13 Giu, 2018 14:56 #1
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5101

Età: 48

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

La verniciatura è quel procedimento importantissimo che viene chiamato finitura perchè conferisce ai manufatti in legno l'aspetto estetico finale nonchè la protezione necessaria.
Cerchiamo un po' di fare chiarezza provando a discutere insieme.
Il mondo della verniciatura è complesso e non è semplice come si può credere, ha molte sfaccettature e bisogna sempre approfondire perchè ci sono spesso novità.


Sfatiamo tanto per cominciare un mito: l'impregnante non si utilizza per proteggere il legno all'esterno, ovvero, da solo non è affatto sufficiente per proteggere il legno all'esterno; non bisogna darne fino al rifiuto.

L'impregnante viene utilizzato in esterno con due valenze: proteggere il legno dalle muffe e tingere il legno del colore desiderato; in genere se ne passano due o tre mani e sono più che sufficienti per proteggere il legno dalle muffe e per raggiungere la tonalità di colore desiderato; si può avere di qualsiasi colore anche a campione perchè il prodotto trasparente viene addizionato delle apposite paste coloranti fino ad ottenere il colore desiderato; detto questo è ovvio che se uno non vuole colorare il legno è sufficiente utilizzare un impregnante privo di coloranti. L'impregnante cerato così come la finitura cerata non aumentano la protezione del legno, anzi ne sconsiglio l'uso in quanto i manufatti rimarrebbero sempre leggermente appiccicosi soprattutto con un po' di caldo.

L'impregnante è ottimo per tingere i manufatti destinati all'interno; semplice da stendere non ha il problema del sanguinamento, cioè di farsi ridisciogliere dai prodotti usati nelle fasi successive della finitura, ha un costo leggermente superiore alle molte tinte esistenti in commercio ma la differenza di prezzo vale la semplicità d'uso e la versatilità nel caso si abbiano rimanenze.

L'impregnante a solvente non è superiore a quello ad acqua. I moderni impregnanti ad acqua sono ottimi prodotti da preferirsi a quelli a solvente soprattutto per la migliore stendibilità e per la minore tossicità senza che vengano a meno le caratteristiche tecniche per cui viene utilizzato.

Un manufatto destinato all'esterno dopo essere stato trattato con un impregnante deve essere trattato con una finitura adatta. Per un pergolato, una casetta di legno o altri manufatti che rimangono all'aria aperta non utilizzerei un fondo prima della finitura ma la finitura stessa farà anche da fondo per avere una migliore protezione; negli infissi invece il ciclo rimane quello tradizonale: impregnante, fondo e finitura.............continua

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

Ultima modifica di davide1970 il Mer 13 Giu, 2018 18:34, modificato 2 volte in totale

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mer 13 Giu, 2018 15:14 #2
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 12974

Età: 63

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Ottimo Davide. Un po' di chiarezza non fa mai male

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

 
Da zerozeroSesso: Uomo Inviato: Mer 13 Giu, 2018 19:13 #3
 
avatar

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 352

Età: 43

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

solo un poccolo appunto, parlando con un tecnico della Renner, mi diceva che gli impregnanti colorati sono da preferire a quelli trasparenti perchè i pigmenti che vengono usati danno un ulteriore protezione verso i raggi solari
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Mer 13 Giu, 2018 19:41 #4
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5101

Età: 48

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

La finitura da esterno da applicare dopo l'impregnante è di tipo trasparente oppure leggermente colorata in diversi colori da abbinare al colore dell'impregnante; leggermente colorata è da preferirsi perchè è un'ulteriore protezione contro i raggi UV, mentre se utilizziamo un colore bianco, un ral9010 o similari è meglio utilizzare un trasparente puro perchè diversamente andremo a snaturare il colore di fondo.
Se utilizziamo un impregnante a base acqua utilizzeremo poi una finitura a base acqua.
La finitura dovrà essere applicate in almeno 2/3 mani e dovrà essere di tipo a "consumo" cioè di quelle che non sfogliano con il tempo ma che tendono a consumare il film, in questo modo sarà facile eseguire un ripristino periodico dopo leggera carteggiatina e prima ovviamente che si inizi a intaccare l'impregnante di fondo.
Consiglio vivamente i prodotti Sayerlack all'acqua, sia per gli impregnanti che per l'ottima finitura della linea AZ che mi ha permesso di togliermi parecchie soddisfazioni dopo avere provato molti prodotti.
Per l'esterno è possibile utilizzare anche una laccatura di tipo coprente che viene utilizzata soprattutto per gli infissi, il ciclo da utilizzare è sempre fondo/finitura cui può sempre seguire una mano di finitura trasparente puro per aumentare la protezione della laccatura..........continua

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Mer 13 Giu, 2018 19:46 #5
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5101

Età: 48

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

zerozero ha scritto: 
solo un poccolo appunto, parlando con un tecnico della Renner, mi diceva che gli impregnanti colorati sono da preferire a quelli trasparenti perchè i pigmenti che vengono usati danno un ulteriore protezione verso i raggi solari


Come ho scritto sopra gli impregnanti non si utilizzano mai soli, quindi il primo film che gli UV "incontrano" è quello della finitura, quindi è la finitura che sarebbe da preferire leggermente colorata ma questo dipende però dal risultato estetico che si vuole ottenere

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da plcet Inviato: Mer 13 Giu, 2018 21:12 #6
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1287

Età: 33

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

posso fare 2 domande???

- quando parli di "fondo" intendi l' impregnante pigmentato oppure intendi proprio dei fondi tipo turapori però da esterno??
- ciò che ho notato io e che sinceramente preferisco è di impregnare il legno con il solo impregnante per poi dare almeno 2 mani di finitura trasparente.....mi è capitato, alle prime esperienze, che il signore del negozio, mi abbia dato un impregnante da finitura portato alla tinta desiderata, però a mio avviso, quel tipo di vernice resta sul legno e non penetra (per capirci se carteggi un legno impregnato ci metti il doppio del tempo di un legno colorato con finitura) qual è meglio utilizzare?? Ovviamente escludendo il "risparmio di tempo" che si andrebbe ad avere passando direttamente 2 mani di finitura.

Grazie
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Mer 13 Giu, 2018 22:13 #7
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5101

Età: 48

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

plcet ha scritto: 
posso fare 2 domande???

- quando parli di "fondo" intendi l' impregnante pigmentato oppure intendi proprio dei fondi tipo turapori però da esterno??
- ciò che ho notato io e che sinceramente preferisco è di impregnare il legno con il solo impregnante per poi dare almeno 2 mani di finitura trasparente.....mi è capitato, alle prime esperienze, che il signore del negozio, mi abbia dato un impregnante da finitura portato alla tinta desiderata, però a mio avviso, quel tipo di vernice resta sul legno e non penetra (per capirci se carteggi un legno impregnato ci metti il doppio del tempo di un legno colorato con finitura) qual è meglio utilizzare?? Ovviamente escludendo il "risparmio di tempo" che si andrebbe ad avere passando direttamente 2 mani di finitura.

Grazie


In verità non ho capito molto di quello che chiedi....
Il ciclo corretto per una verniciatura da esterno è: impregnante del colore voluto (di solito 2 mani) che serve a colorare il legno e a dare una protezione contro le muffe + circa 3 mani di finitura da esterno trasparente o leggermente colorata.

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da plcet Inviato: Mer 13 Giu, 2018 22:51 #8
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1287

Età: 33

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

ok, quindi come fondo, intendi l' impregnante del colore voluto.....perfetto!!!

per la seconda domanda, rileggendo il tuo primo post, scrivi:

"Per un pergolato, una casetta di legno o altri manufatti che rimangono all'aria aperta non utilizzerei un fondo prima della finitura ma la finitura stessa farà anche da fondo per avere una migliore protezione"

andando ad agire così, essendo la vernice di finitura più densa, penetrerà di meno nel legno, quindi diciamo che non c'è la stessa "assorbenza" da parte del legno, perchè dai questo consiglio?? Migliore protezione in quanto si crea un film più spesso?? non è la stessa cosa facendo fondo e finitura???
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Mer 13 Giu, 2018 23:39 #9
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5101

Età: 48

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Per fondo intendo il fondo, cioè la base della finitura, l'impregnante è altra cosa come ho spiegato sopra cioè serve a colorare e proteggere il legno dalle muffe, il fondo invece comincia a chiudere il poro e prepara la superficie a ricevere la finitura

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo