Riverniciatura Antine Cucina

Da GIUSEPPE62, 26 Gen 2018.

Risposte 24, Visite 1067

Vai a Precedente  1, 2

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da GIUSEPPE62Sesso: Uomo Inviato: Sab 27 Gen, 2018 14:58 #16
 
avatar

Registrato: Novembre 2013

Messaggi: 22

Età: 56

Regione: Campania

Provincia: Benevento (BN)

lapin ha scritto: 
Premesso che ti risponderà Davide che è un Guru sull'argomento, al pari di Fernando, ma non riesco a capire da dove ti venga fuori questa idea dell'impregnante trasparente, non ne intravedo lo scopo. L'avrei capito se tu avessi voluto colorare nuovamente (o mordente od impregnante colore), ma visto che vuoi lasciare al naturale, boh? A meno che Davide ti possa consigliare diversamente visto che l'esperto è lui ed immagino di cucine ne abbia fatte, a me il ciclo che proponi (senza l'impregnante) mi sembra ok. Io comunque (parere strettamente personale) prima del fondo ravviverei un po' il colore con passata di olio paglierino.
come andrebbe passato l'olio paglierino?Vi ci si attacca poi la vernice?
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Sab 27 Gen, 2018 17:26 #17
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 12543

Età: 63

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Io lo passo semplicemente con uno straccetto, una sola passata giusto per ravvivare il colore.
L'olio paglierino si assorbe completamente ed è quindi perfettamente sovravverniciabile.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

 
Da Macigno Inviato: Sab 27 Gen, 2018 19:37 #18
 
avatar

Registrato: Gennaio 2010

Messaggi: 4014

Età: 60

Residenza: blank.gif

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

zoki4691 ha scritto: 
Forse, non ti rendi conto cosa significa sverniciare tutto, riportare tutto a legno  ?
E facile dire , ma un lavoro che po durare anche una settimana .
E sverniciando con phon , sverniciatore  chimico , ce rischio che danneggi superficie .
E dopo cosa fai ?
Lo stucchi ?


Sto sverniciando a legno nudo 21 porte di inizio secolo le misure sono 60x236 ed hanno almeno 5-6 vecchie vernici.
Posso documentare. Dimenticavo sono anche bugnate e piene di cornicette.
M.
 
Da GIUSEPPE62Sesso: Uomo Inviato: Lun 29 Gen, 2018 16:44 #19
 
avatar

Registrato: Novembre 2013

Messaggi: 22

Età: 56

Regione: Campania

Provincia: Benevento (BN)

Buonasera,
ho iniziato a dare la prima mano di turapori ad acqua  ad un cassetto(dopo averlo carteggiato bene)  per vederne l'effetto, ed  é molto più chiaro del resto della cucina ,ovviamente, però  non mi piace,quindi 2 sono le possibilità:seguire il consiglio di Giuseppe e ravvivare prima con  l'olio paglierino,che  però col tempo  ho paura che  possa riaffiorire in superficie creando problemi, oppure  passare una mano di impregnante color miele ,prima del fondo.Quale soluzione pensate sia migliore?
Grazie
Giuseppe
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 29 Gen, 2018 18:07 #20
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 12543

Età: 63

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

GIUSEPPE62 ha scritto: 
Buonasera,
ho iniziato a dare la prima mano di turapori ad acqua  ad un cassetto(dopo averlo carteggiato bene)  per vederne l'effetto, ed  é molto più chiaro del resto della cucina ,ovviamente, però  non mi piace,quindi 2 sono le possibilità:seguire il consiglio di Giuseppe e ravvivare prima con  l'olio paglierino,che  però col tempo  ho paura che  possa riaffiorire in superficie creando problemi, oppure  passare una mano di impregnante color miele ,prima del fondo.Quale soluzione pensate sia migliore?
Grazie
Giuseppe


Toglitelo dalla testa.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

 
Da GIUSEPPE62Sesso: Uomo Inviato: Lun 29 Gen, 2018 19:05 #21
 
avatar

Registrato: Novembre 2013

Messaggi: 22

Età: 56

Regione: Campania

Provincia: Benevento (BN)

lapin ha scritto: 
GIUSEPPE62 ha scritto: 
Buonasera,
ho iniziato a dare la prima mano di turapori ad acqua  ad un cassetto(dopo averlo carteggiato bene)  per vederne l'effetto, ed  é molto più chiaro del resto della cucina ,ovviamente, però  non mi piace,quindi 2 sono le possibilità:seguire il consiglio di Giuseppe e ravvivare prima con  l'olio paglierino,che  però col tempo  ho paura che  possa riaffiorire in superficie creando problemi, oppure  passare una mano di impregnante color miele ,prima del fondo.Quale soluzione pensate sia migliore?
Grazie
Giuseppe


Toglitelo dalla testa.
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Lun 29 Gen, 2018 19:49 #22
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 4988

Età: 47

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Io preferisco l'utilizzo dell'impregnante come tingente

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mar 30 Gen, 2018 06:58 #23
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 12543

Età: 63

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

davide1970 ha scritto: 
Io preferisco l'utilizzo dell'impregnante come tingente


D'accordo con te, Davide, infatti l'olio ha il solo scopo di ravvivare un po' il colore naturale mettendo in risalto le venature. Tingere è un altro paio di maniche.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

 
Da plcet Inviato: Mar 30 Gen, 2018 07:50 #24
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1242

Età: 33

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

GIUSEPPE62 ha scritto: 
Buonasera,
ho iniziato a dare la prima mano di turapori ad acqua  ad un cassetto(dopo averlo carteggiato bene)  per vederne l'effetto, ed  é molto più chiaro del resto della cucina ,ovviamente, però  non mi piace,quindi 2 sono le possibilità:seguire il consiglio di Giuseppe e ravvivare prima con  l'olio paglierino,che  però col tempo  ho paura che  possa riaffiorire in superficie creando problemi, oppure  passare una mano di impregnante color miele ,prima del fondo.Quale soluzione pensate sia migliore?
Grazie
Giuseppe


Trova la tinta che più i piace, magari recati in un colorificio o ferramenta con il tintometro.....
i consigli che posso darti sono:
1. prendi come "base" della pittura, l' impregnante naturale all' acqua (escludi cerato, escludi semilucido, escludi opaco);
2. le venature del legno o comunque il legno in generale, non sempre ha la stessa tonalità di colore, quindi se hai già notato delle diversità sul legno, sappi che anche la vernice tenderà ad avere delle diversità;
3. come detto nel punto 2. prendi una colorazione "chiara" in modo che avendo il cassetto più chiaro, puoi passare 2 mani raggiungendo invece le antine che ne avranno bisogno magari di una sola, visto che già sono più scure

Ultima modifica di plcet il Mar 30 Gen, 2018 07:51, modificato 1 volta in totale

 
Da GIUSEPPE62Sesso: Uomo Inviato: Mar 27 Feb, 2018 18:53 #25
 
avatar

Registrato: Novembre 2013

Messaggi: 22

Età: 56

Regione: Campania

Provincia: Benevento (BN)

Buonasera e ben ritrovati a tutti,ritornando all'argomento in oggetto, alla fine , d'accordo con mia moglie ho deciso di mantenere il  legno al naturale, senza trattamenti di colore, quindi ho dato tre mani di turapori all'acqua, intervallati da carteggiatura grana 400, e una mano di finitura opaca(ho preso i prodotti della veleca, ACRIVEL E MOBIL H, perché vicino a dove abito non ho trovato il turapori di altra marca).La finitura si presenta corposa,  e mi piace ma la stesura a pennello non mi soddisfa , mi aspettavo di meglio, perché di recente ho usato l'impregnante noce chiaro della vip e la finitura cerata della stessa marca, per ristrutturare i miei infissi esterni,e il risultato é stato migliore.Quindi , ho concluso che  dipende dal fondo che si usa : sul turapori , sono più visibili  i segni del pennello.
Pertanto mi sono convinto di tentare a  dare una seconda mano  a spruzzo, ma non ho esperienza a proposito, con i prodotti all'acqua. Posseggo un compressore da 100 lt e una pistola asturo col serbatoio inferiore con ugello da 1.6: va bene o devo cambiarla?Se no che ugello devo usare?Se si, quale comprare senza spendere una cifra?
 

Vai a Precedente  1, 2

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo