Pialla Di Testa

Da emily51, 14 Mag 2017.

Risposte 12, Visite 862

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da emily51Sesso: Uomo Inviato: Dom 14 Mag, 2017 08:09 #1
 
avatar

Registrato: Agosto 2016

Messaggi: 6

Età: 66

Residenza: blank.gif Lagundo (BZ)

Regione: Trentino - Alto Adige

Provincia: Bolzano (BZ)

Dopo aver letto e riletto attentamente le varie sezioni dedicate all'uso delle pialle a mano ( v. "Consiglio Pialla
Da andreat76, 19 Giu 2014" in particolare ), volendo piallare di testa una tavola di d 25 mm di spessore di faggio ho acquistato un pialletto Juuma ( Angolo di spoglia: 45° -Angolo di seduta 20°) .
Mentre funzionava abbastanza bene nelle prove con tavole di abete, con la tavola di faggio non c' era modo di ottenere qualcosa di appena decente. Il pialletto mi si impuntava, raspava, pur avendo dato il "minimo di ferro" ( si dice così quando la sporgenza della lama è minima? ), naturalmente con tanto di strappo di fibre in uscita (  sbagliando s' impara, no? ).
C omunque ben lungi da vedere quei bellissimi e sottili trucioli che ho visto nelle vostre presentazioni. Confesso di esserci rimasto un po' sconfortato.

Vorrei sapere se è normale che questo succeda quando si pialla di testa un legno duro come il faggio o se è sostanzialmente dovuto alla mia inesperienza e mancanza di manualità o se magari si possa trattare d scarsa affilatura della lama. E' possibile che la lama così come viene fornita non sia adeguatamente affilata?

Un sincero grazie a tutti coloro che con i propri suggerimenti vorranno aiutare un principiante
 
Da bafmanSesso: Uomo Inviato: Dom 14 Mag, 2017 09:08 #2
 
avatar

Registrato: Febbraio 2015

Messaggi: 185

Residenza: blank.gif

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Modena (MO)

emily51 ha scritto: 
E' possibile che la lama così come viene fornita non sia adeguatamente affilata?

Sì. Se l'obiettivo poi è piallare di testa: decisamente sì.

____________
Alberto
http://pensierifotografici.wordpress.com/

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Dom 14 Mag, 2017 09:25 #3
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 11267

Età: 62

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

bafman ha scritto: 
emily51 ha scritto: 
E' possibile che la lama così come viene fornita non sia adeguatamente affilata?

Sì. Se l'obiettivo poi è piallare di testa: decisamente sì.


Io ho diverse pialle Alex (sempre Juuma) e pur avendo già una buona affilatura di fabbrica le ho riaffilate tutte col metodo Leach ottenendo ottimi risultati. L'affilatura della lama è l'80% della pialla. Che pialla hai preso (foto)? Per le piallature di testa l'ideale sarebbero quelle Low angle:

 img_2480_1494746660_521035  

 img_2481_1494746666_351786

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

 
Da jhl-veronaSesso: Uomo Inviato: Dom 14 Mag, 2017 11:37 #4
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Ottobre 2010

Messaggi: 6009

Età: 58

Residenza: uk.png

Regione: Veneto

Provincia: Verona (VR)

Mi pare che hai una pialletta proprio come quello di Giuseppe (45°/20°). La frase "Possibile che la lama così come viene fornita non sia adeguatamente affilata?" mi fa sentire giovane! Anch'io pensavo che la lama di pialla o uno scalpello nuovo era già affilato al inizio. In realtà non sono affatto affilati, ed è per questo che la pialletta ha piallato un legno tenero, ma non un legno duro.

Che si è impuntato o ha raspato (cioè prodotto solo polvere) sono indicazioni, almeno il secondo, che la lama ha bisogna di essere riaffilata. Come dice Giuseppe, l'affilatura è 80% della pialla.

Come si affila la lama/scalpello? Leggi qui

John

____________
Più imparo, più dubito.

 
Da jhl-veronaSesso: Uomo Inviato: Mar 23 Mag, 2017 10:08 #5
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Ottobre 2010

Messaggi: 6009

Età: 58

Residenza: uk.png

Regione: Veneto

Provincia: Verona (VR)

Mi pare che hai preso la block e una pietra 1000/6000. Non sono da considerarsi 'già pronti' al acquisto. Dato che è nuova e di ottima qualità (Juuma) va benissimo la pietra 1000/6000 per affilare.

Due video che possono aiutare:


Buona affilatura!

John

____________
Più imparo, più dubito.

 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Mar 23 Mag, 2017 18:58 #6
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 1763

Età: 53

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

jhl-verona ha scritto: 
Mi pare che hai una pialletta proprio come quello di Giuseppe (45°/20°). La frase "Possibile che la lama così come viene fornita non sia adeguatamente affilata?" mi fa sentire giovane!
Citazione:
Anch'io pensavo che la lama di pialla o uno scalpello nuovo era già affilato al inizio.
In realtà non sono affatto affilati, ed è per questo che la pialletta ha piallato un legno tenero, ma non un legno duro.

Che si è impuntato o ha raspato (cioè prodotto solo polvere) sono indicazioni, almeno il secondo, che la lama ha bisogna di essere riaffilata. Come dice Giuseppe, l'affilatura è 80% della pialla.

Come si affila la lama/scalpello? Leggi qui

John

Anchio le affileate appena sono arrivate sia Protool PLP 205E che Festool PL 245E , xche non mi fido di affilatura loro .  

____________
Sono d'accordo sulla tua analisi , però mi dà fastidio il fatto che poi leggi tra le righe qualche parola di scherno per volersi rifare della loro ignoranza,,,
Black Bombay

 
Da emily51Sesso: Uomo Inviato: Dom 28 Mag, 2017 17:17 #7
 
avatar

Registrato: Agosto 2016

Messaggi: 6

Età: 66

Residenza: blank.gif Lagundo (BZ)

Regione: Trentino - Alto Adige

Provincia: Bolzano (BZ)

jhl-verona ha scritto: 
Mi pare che hai preso la block e una pietra 1000/6000. Non sono da considerarsi 'già pronti' al acquisto. Dato che è nuova e di ottima qualità (Juuma) va benissimo la pietra 1000/6000 per affilare.

Due video che possono aiutare:

Buona affilatura!

John

jhl-verona ha scritto: 
Mi pare che hai preso la block e una pietra 1000/6000. Non sono da considerarsi 'già pronti' al acquisto. Dato che è nuova e di ottima qualità (Juuma) va benissimo la pietra 1000/6000 per affilare.

Due video che possono aiutare:

Buona affilatura!

John


Grazie, "mitico" John.  Ho passato  la lama sulla pietra 1000 e poi sulla 6000 e riesco a piallare la testa della tavola di faggio egregiamente!

pialla
dorso

Ti chiedo ancora, guardando le due foto allegate

1. nella foto del bisello la lucidatura non arriva agli angoli, specie da un lato. E' perchè non ho insistito a sufficienza con la pietra 6000? Tieni conto che non ho lucidato con la curamella che ancora non ho ma che avrò.

Usi pasta abrasiva sulla curamella?

Inoltre, guardando sempre il bisello, a metà di questo il riflesso cambia. Io ho impostato l' angolo di affilatura a 25 gradi usando la guida della Veritas ma mi sembra  come se avessi fatto un nuovo bisello. Forse quello in origine era non proprio di 25 gradi anche se l'ho misurato col goniometro. Devo tornare alla pietra  da 1000 e ripetere la procedura?

2. tu insisti molto sulla lucidatura del dorso. Pur avendo impiegato abbastanza tempo con la 1000 e poi con la 6000 la lucidatura è e presemte sopratutto ai lati e vicino al filo. Come mai?


Infine, quando nel tuo video hai passato il bisello alla pietra 1000 e poi alla 6000 e quindi  alla curamella, non rimane una sottile sbavatura verso il dorso? Non è il caso di eliminarlo ripassando brevemente il dorso sulla 6000 o magari sulla curamella per pochi passaggi?


Ti ringrazio e mi scuso se sono stato prolisso.
Cari saluti a Te e a Giovanni (lapin ) che seguo sempre con grande interesse.
 Sì, era una block Juuma acquistata da utensiliprofessionali.com e spedita con assoluta tempestività

PS: spero di essere riuscito a caricare le immagini.

Ultima modifica di lapin il Dom 28 Mag, 2017 17:40, modificato 2 volte in totale

 
Da jhl-veronaSesso: Uomo Inviato: Lun 29 Mag, 2017 14:55 #8
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Ottobre 2010

Messaggi: 6009

Età: 58

Residenza: uk.png

Regione: Veneto

Provincia: Verona (VR)

emily51 ha scritto: 
Grazie, "mitico" John.  Ho passato  la lama sulla pietra 1000 e poi sulla 6000 e riesco a piallare la testa della tavola di faggio egregiamente!

Adesso sai com'è fatto una lama affilata.

emily51 ha scritto: 
Ti chiedo ancora, guardando le due foto allegate

Beh, le foto le ho aggiunto io dal tuo email.

emily51 ha scritto: 
1. nella foto del bisello la lucidatura non arriva agli angoli, specie da un lato. E' perchè non ho insistito a sufficienza con la pietra 6000? Tieni conto che non ho lucidato con la curamella che ancora non ho ma che avrò.

A me sembra che hai levigato troppo su un lato con la 1000. Capita. Come capita di levigare una lieve curva convessa - il che va bene per piallare. La 6000 viene usato pocchissimo, 5 o 10 passate dovrebberano bastare.

emily51 ha scritto: 
Usi pasta abrasiva sulla curamella?

Si. Ma, attenzione. Per lavori 'normale' basta la 1000. Per lavori di finitura basta la 6000. Per lavori con legni difficile, o preggiati, o dove ti senti che sarà assolutamente essenziale, puoi usare la coramella, che con la pasta giusta (tipo carrozziere) arriva a 10,000 e oltre.
La realtà è che per 80% dei lavori la 1000 è sufficiente. Provare per credere.

emily51 ha scritto: 
Inoltre, guardando sempre il bisello, a metà di questo il riflesso cambia. Io ho impostato l' angolo di affilatura a 25 gradi usando la guida della Veritas ma mi sembra  come se avessi fatto un nuovo bisello. Forse quello in origine era non proprio di 25 gradi anche se l'ho misurato col goniometro. Devo tornare alla pietra  da 1000 e ripetere la procedura?

Non è essenziale che sia essattamente 25°, ma la guida serve per mantenere lo stesso angolo fra una pietra ad un altra, perchè la lama non viene rimossa dalla guida. La Veritas è un ottima giuda fra parentesi. Se, usando la 6000 non viene lucida subito (dopo 5-10 passi) bisogna tornare alla 1000. La 1000 leviga, la 6000 lucida. Quando hai affilato la lama una dozzina di volte verrà più naturale.

emily51 ha scritto: 
2. tu insisti molto sulla lucidatura del dorso. Pur avendo impiegato abbastanza tempo con la 1000 e poi con la 6000 la lucidatura è e presemte sopratutto ai lati e vicino al filo. Come mai?

Perchè è più difficile levigare il centro che i lati. Tieni la pressione in centro. Il dorso va affilato ogni tanto in tanto, cercando di affilare solo l'ultimo millimetro vicino al tagliente. Quello durerà una dozzina di affilature sul bisello. Una lama è affilata quando i due lati sono perfettamente piatta. Dorso e bisello.

emily51 ha scritto: 
Infine, quando nel tuo video hai passato il bisello alla pietra 1000 e poi alla 6000 e quindi  alla curamella, non rimane una sottile sbavatura verso il dorso? Non è il caso di eliminarlo ripassando brevemente il dorso sulla 6000 o magari suanto più di così non riesci a mettere se la guida è ancora attacata alla lama. lla curamella per pochi passaggi?

Si. Basta mettere il dorso sulla pietra in pianura e tirare indietro 1 o 2 cm. Tanto più di così non riesci a mettere sulla pietra se la guida è ancora attacata. Magari due volte per la 1000, ma per la 6000 o coramella di più non è necessario.

emily51 ha scritto: 
Ti ringrazio e mi scuso se sono stato prolisso.
Cari saluti a Te e a Giovanni (lapin ) che seguo sempre con grande interesse.
Sì, era una block Juuma acquistata da utensiliprofessionali.com e spedita con assoluta tempestività

PS: spero di essere riuscito a caricare le immagini.

Diciamo che adesso le immagini ci sono...

John

____________
Più imparo, più dubito.

 
Da emily51Sesso: Uomo Inviato: Sab 10 Giu, 2017 09:32 #9
 
avatar

Registrato: Agosto 2016

Messaggi: 6

Età: 66

Residenza: blank.gif Lagundo (BZ)

Regione: Trentino - Alto Adige

Provincia: Bolzano (BZ)

Grazie John dei molti e preziosi "advices".

Avrei ancora qualche domanda sempre sulle pialle.

In cantina ho trovato questa vecchia pialla di legno che non sarà una Stanley Bailey ma che se ben settata il suo lavoro potrebbe forse ancora farlo. Ha una lama fuori squadra per cui ho iniziato con la pietra 120 per  allineare la parte dx della lama ( i segni neri sono stati fatti col pennarello per capire quando  posso dire di aver portato in squadra  la superficie del bisello e quando posso passare  a lavorare prima sul dorso e poi affilare sulla pietra 1000/6000. Tra l' altro la lama, leggendo  le scritte, dovrebbe essere di buona qualità: è una lama svedese da notizie ricavate da internet.
La domanda è se la procedura è corretta e, secondo, che opinione hai di questo tipo di pialle ovvero vale la pena perderci del tempo o è meglio che la uso come oggetto decorativo? Inoltre le superfici laterali e la parte superiore sono un po' malandate mntre la base è in buone condizioni, compresa la planarità. Come posso migliorarne l' aspetto? Cera? Vernice trasparente? Devo leggermente carteggiare prima? Purtroppo non so nulla sul trattamento delle superfici  di legno. Ancora grazie!
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Sab 10 Giu, 2017 11:17 #10
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 11267

Età: 62

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

emily51 ha scritto: 
Grazie John dei molti e preziosi "advices".

Avrei ancora qualche domanda sempre sulle pialle.

In cantina ho trovato questa vecchia pialla di legno che non sarà una Stanley Bailey ma che se ben settata il suo lavoro potrebbe forse ancora farlo. Ha una lama fuori squadra per cui ho iniziato con la pietra 120 per  allineare la parte dx della lama ( i segni neri sono stati fatti col pennarello per capire quando  posso dire di aver portato in squadra  la superficie del bisello e quando posso passare  a lavorare prima sul dorso e poi affilare sulla pietra 1000/6000. Tra l' altro la lama, leggendo  le scritte, dovrebbe essere di buona qualità: è una lama svedese da notizie ricavate da internet.
La domanda è se la procedura è corretta e, secondo, che opinione hai di questo tipo di pialle ovvero vale la pena perderci del tempo o è meglio che la uso come oggetto decorativo? Inoltre le superfici laterali e la parte superiore sono un po' malandate mntre la base è in buone condizioni, compresa la planarità. Come posso migliorarne l' aspetto? Cera? Vernice trasparente? Devo leggermente carteggiare prima? Purtroppo non so nulla sul trattamento delle superfici  di legno. Ancora grazie!


Ho l'impressione che manchi qualche foto...

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Over the bench the goat lives
under the bench the goat dies

 
Da Macigno Inviato: Sab 10 Giu, 2017 18:59 #11
 
avatar

Registrato: Gennaio 2010

Messaggi: 3864

Età: 59

Residenza: blank.gif

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

Ciao E 51
a mio modesto anzi modestissimo parere in quanto non sto molto sulle e con le pialle,
l'affilatura è importantissima per il 99,9999 % nella prima fase  di preparazione dell'utensile
il restante 0,000001 è dato dalla finitura maniacale che molti ( e li capisco) fanno sul ferro.

Una preparazione base ottima può fare a meno delle finiture ( pietre  da 400 in su)
una scarsa prepparazione base del coltello non la compensi  neanche  perdendo ore e impiegando tutte le pietre di questo mondo.

Altra cosa nel taglio di testa puoi andare anche con una normale pialla anzichè una low perchè quello che perdi in posizione del cut lo guadagni col peso della pialla (effetto inerziale)

A dimenticavo senza nulla togliere a chi c'ha perso tempo per imparare e spiegare tante belle cose sulle pialle, la cartavetro! Una bella cartavetro bloccata su un piano di ghisa o vetro e vai alla grande.

Ritengo la "squadratura" della lama fondamentale per il taglio.
M.
 
Da jhl-veronaSesso: Uomo Inviato: Sab 10 Giu, 2017 23:45 #12
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Ottobre 2010

Messaggi: 6009

Età: 58

Residenza: uk.png

Regione: Veneto

Provincia: Verona (VR)

lapin ha scritto: 
Ho l'impressione che manchi qualche foto...

Le foto mancante...

img_1305  
 
img_1276


Macigno ha scritto: 
Ciao E 51
a mio modesto anzi modestissimo parere in quanto non sto molto sulle e con le pialle,
l'affilatura è importantissima per il 99,9999 % nella prima fase  di preparazione dell'utensile
il restante 0,000001 è dato dalla finitura maniacale che molti ( e li capisco) fanno sul ferro.

Ci sto perfezionando la mia risata maniacale mentre affilo  

Macigno ha scritto: 
Una preparazione base ottima può fare a meno delle finiture ( pietre  da 400 in su)
una scarsa prepparazione base del coltello non la compensi  neanche  perdendo ore e impiegando tutte le pietre di questo mondo.

Penso che 100 anni fa i professionisti che usavano pialle a mano per guadagnare da vivere facevano proprio così.

Macigno ha scritto: 
Altra cosa nel taglio di testa puoi andare anche con una normale pialla anzichè una low perchè quello che perdi in posizione del cut lo guadagni col peso della pialla (effetto inerziale)

Confermo. Se il pezzo e spesso 30mm o larga 30cm, meglio una #4 o anche una #5. Ma la block serve per mille cose, quindi non è mai una spesa sbagliata. IMHO ovviamente.

Macigno ha scritto: 
A dimenticavo senza nulla togliere a chi c'ha perso tempo per imparare e spiegare tante belle cose sulle pialle, la cartavetro! Una bella cartavetro bloccata su un piano di ghisa o vetro e vai alla grande.

Per levigare di testa o per affilare? Sicuro per affilare, anche se a lungo termine diventa più costoso in acrta che in pietra.

Macigno ha scritto: 
Ritengo la "squadratura" della lama fondamentale per il taglio.
M.

Anch'io.

Mi sembra dalle foto che questa è uno smoother, cioè l'equivalente della Stanley #4. La suola in legno ha dei vantaggi su quelle in ferro. Fa meno resistenza per esempio. Per il corpo pialla, c'è chi preferisce la finitura invisibile, cioè nient'altro che il sudore delle mani, e chi mette un pò di olio, lino cotto per esempio. Le pocche pialle che ho io in legno sono sporche, e mi sta bene così. Sembrano visute, anzi quasi vive...

  (maniacale)

John

____________
Più imparo, più dubito.

Ultima modifica di lapin il Dom 11 Giu, 2017 08:39, modificato 1 volta in totale

 
Da emily51Sesso: Uomo Inviato: Dom 11 Giu, 2017 06:25 #13
 
avatar

Registrato: Agosto 2016

Messaggi: 6

Età: 66

Residenza: blank.gif Lagundo (BZ)

Regione: Trentino - Alto Adige

Provincia: Bolzano (BZ)

Grazie, maestri "di color che sanno"!
 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo