Veritas Skew Rabbet Planes - La Tecnica - 2

recensioniamanuensiLe Recensioni dell'Arca - L'Arte degli Amanuensi

Veritas Skew Rabbet Planes - La tecnica - II
Info generali

  • Autori :



  • Data : 23/09/2008


  • Principali Materiali ed Attrezzature impiegate :

    Gli attrezzi oggetto del test

    • Veritas Skew Rabbet Planes



    Le attrezzature impiegate

    • Calibro Palmer (Micrometro) centesimale per esterni:
      Borletti MEL 1W - 0:25 mm. +/- 0.01 mm. - 20°C

    • Calibro centesimale a quadrante:
      Starrett 1201M-150 - 0:150 mm. - +/- 0.01mm.

    • Squadra combinata Starrett 435M-300

    • Riga di precisione Starrett C635-150 mm. +/- 0.5 mm.

    • Riga di precisione Starrett C635-300 mm. +/- 0.5 mm.

    • Bilancia digitale 0:5Kg. +/- 1gr.




La Tecnica - Parte Seconda

Riprendiamo la nostra esposizione prendendo ora in esame la lama.



  • La Lama

    Come anticipato in apertura, questa pialla presenta una geometria della lama di tipo skewed bevel down.

    Le lame Skewed

    Le lame con geometria skewed facilitano le operazioni di piallatura traverso vena poichè, durante il taglio, l'effetto di compressione sulla singola fibra è distribuito anche sulle fibre adiacenti il percorso del ferro mentre, nel caso di un ferro dritto, l'effetto di compressione è concentrato soltanto sulla fibra in corso di taglio, direttamente sul percorso del ferro stesso.


    Infatti, come si può notare dalla figura

    album_pic


    oltre all'angolo di bevel classico di cui son dotate tutte le lame, le lame skewed son dotate anche di un altro angolo, denominato appunto "angolo di skew".


    L'angolo di skew rappresenta l'angolo esistente

    album_pic


    tra il tagliente della lama e la normale alla direzione di avanzamento, e complanare con la stessa.


    Per quanto riguarda invece l'angolo di bevel, come si può notare

    album_pic


    viene calcolato prendendo come riferimento la normale al taglio della lama.


    La lama in dotazione alla pialla

    La lama

    album_pic



    che appare essere già montata, è fornita per ciascuna pialla nella versione in A2 ( RC60/62 ), con un grinding principale preimpostato in fabbrica pari a 30° ed un angolo di skew dichiarato pari a 22°

    album_pic

    La geometria della lama ...


    e presenta il dorso

    album_pic



    prelappato e pronto per l'eventuale lucidatura.


    Inoltre, per avere una rifinitura ottimale della parete verticale delle battute, il lato che va ad affacciarsi sul fianco della pialla presenta un'inclinazione

    album_pic



    album_pic




    prevista anche per compensare l'inclinazione longitudinale della seduta della lama, in modo tale che quel lato sia parallelo

    album_pic



    al predetto fianco.



    Abbiamo effettuato dei controlli dimensionali su una delle due lame.

    Misura dello spessore ...

    Effettuata tramite calibro Palmer (micrometro) centesimale per esterni Borletti MEL 1W - 0:25 mm. +/- 0.01 mm. - 20°C

    album_pic

    Misuriamo lo spessore della lama


    album_pic



    Lo spessore è risultato essere pari a 3,22 mm. +/- 0,01 mm.


    Misura della larghezza ...

    Effettuata tramite calibro centesimale a quadrante Starrett 1201M-150 - 0:150 mm. - +/- 0.01mm.

    album_pic

    Misuriamo la larghezza della lama


    album_pic



    La larghezza è risultata essere pari a 41,33 mm. +/- 0,01 mm.


    Misura della lunghezza ...

    Effettuata tramite Riga di precisione Starrett C635-150 0:150 mm. +/- 0.5 mm.

    album_pic

    Misuriamo la massima lunghezza della lama ...


    album_pic



    La massima lunghezza della lama è risultata essere pari a 104,5 mm. +/- 0.5 mm.


    album_pic

    Misuriamo la minima lunghezza della lama ...


    album_pic



    La minima lunghezza della lama è risultata essere pari a 87,0 mm. +/- 0.5 mm.



    L'angolo di Skew ...

    Qualora non si disponga di una squadra combinata, oppure di un goniometro, l'angolo di skew può essere facilmente calcolato, con le misure appena prese sulla lama, sfruttando il nostro "Calcolatore di Skew" che troverete in "Area Contenuti --> Tabelle e Strumenti Utili".

    Inserendo i valori di tali misure, risulta un angolo di skew calcolato pari a 22,96 °.


    Passiamo ora a misurare effettivamente l'angolo tramite la Squadra combinata Starrett 435M-300.

    album_pic

    Misuriamo l'angolo di skew ...


    album_pic




    La misura ottenuta, pari a 68° +/- 1°, è quella relativa all'angolo "complementare" a 90°.

    Il nostro angolo alfa, ossia l'angolo di skew, sarà quindi pari a:


    alfa = 90° - 68° = 22° +/- 1°



    in accordo con quanto ci si aspettava.


    L'angolo di Skew effettivo ...

    Nel caso di queste Skew Rabbet Planes, l'angolo di skew effettivo è dato dalla combinazione dell'angolo di skew intrinseco della lama (22°) con l'inclinazione longitudinale della seduta della stessa ( e ciò è ancora più accentuato dal fatto che l'angolo di seduta della lama, essendo in presenza di una geometria bevel down, è abbastanza elevato e pari a 45° ).

    Misuriamo ora l'angolo di skew effettivo della pialla

    album_pic

    Misuriamo l'angolo di skew effettivo prendendolo sulla suola ...


    album_pic



    Il valore della misura ottenuto, pari a 60° +/- 1°, è quello relativo all'angolo complementare a 90°.

    Il nostro angolo beta, ossia l'angolo di skew effettivo, sarà quindi pari a:


    beta = 90° - ( 60° +/- 1° ) = 30° +/- 1°


    in pieno accordo con i dati dichiarati dal costruttore.


    Ricapitolando ...

    Ricapitolando, avremo:


    • Spessore: 3,22 mm. +/- 0,01 mm. ( dichiarato: 1/8" )
    • Larghezza: 41,33 mm. +/- 0,01 mm. ( dichiarata: 1 5/8" )
    • Lunghezza Max: 104,5 mm. +/- 0.5 mm. ( dichiarata: N.D. )
    • Lunghezza Min: 87,0 mm. +/- 0.5 mm. ( dichiarata: N.D. )

    • Angolo di Skew della lama: Calcolato: 22,96° - Misurato: 22° +/- 1° ( dichiarato: 22° )
    • Angolo di Skew effettivo della pialla: 30° +/- 1° ( dichiarato: 30° )



    Il sistema di regolazione della lama ...

    Il dispositivo di regolazione della lama permette soltanto di settare l'entità della sporgenza della lama dalla suola.

    E di tipo abbastanza semplice, ed è in pratica costituito da un pomello godronato in ottone dotato di perno filettato in acciaio

    album_pic



    che viene avvitato

    album_pic



    nel foro filettato appositamente previsto nel corpo pialla.


    Sotto il pomello si trova una rondella in acciaio libera di ruotare sul proprio asse, che presenta una sporgenza

    album_pic



    che in pratica va ad impegnare l'asola rettangolare posta nella parte posteriore della lama

    album_pic



    Avvitando il pomello, si spinge la lama in avanti e viceversa.


    Nel caso in cui si sia fatto arretrare la lama, una volta bloccata la stessa con il pomello del lever cap sarebbe consigliabile ruotare di pochissimo, in senso orario, il pomello di regolazione del sistema di profondità, fino a quando non si incontra una certa resistenza.

    Questo permette di annullare i giochi (piccoli ma sempre esistenti) tra

    Sistema di regolazione profondità :arrow: Asola della lama


    e di bloccare stabilmente la lama stessa, che altrimenti potrebbe slittare indietro, anche se di pochissimo (appunto della quantità pari all'entità del gioco esistente ), sotto l'azione delle sollecitazioni ricevute in fase di piallatura, vanificando così l'impostazione scelta.

    Questo suggerimento, ovviamente, risulta essere valido anche per tutte le altre pialle che abbiano una regolazione della protusione della lama uguale o simile.


    Le viti di registro laterale della lama ...


    • Descrizione

      Anche per queste pialle, Veritas ha previsto una coppia di grani di registro della posizione laterale della lama, posti sul fianco verticale della pialla.

      album_pic

      Le due viti di registro della lama viste dall'esterno ...


      Regolando tali viti

      album_pic

      ... e dall'interno


      si potrà fare in modo da porre la parte più larga della lama leggermente sporgente rispetto al lato verticale della pialla

      album_pic



      e nel contempo porla in posizione perfettamente verticale, a squadra con la suola.

      Poichè vi sono soltanto due viti di regolazione su un sol lato della pialla, questa volta si dovrà seguire un procedimento un pò diverso dal solito.


    • Una possibile metodologia di settaggio

      Tale argomento verrà affrontato con dovizia di particolari in sede di test delle due pialle.





  • Il lever cap


    Il lever cap

    album_pic



    si presenta massiccio ed ottimamente lavorato, perfettamente spianato e rettificato nelle parti piane a contatto con la lama

    album_pic



    Come al solito, japanning perfettamente applicato.

    Nel foro filettato presente su di esso si andrà ad avvitare, dall'alto, il pomello d'ottone godronato che andrà a bloccare la lama.

    Il rompitruciolo, come per la quasi totalità delle pialle appartenenti a questa tipologia, non è presente.

    Relativamente alla vite di collegamento tra lever cap e corpo pialla

    album_pic



    essa ci è sembrata leggermente corta

    album_pic



    qualche mm. di lunghezza in più non avrebbe guastato.



  • Le impugnature

    Le pialle sono dotate di due grandi impugnature in massello di bubinga.

    Il grande e solido pomello anteriore

    album_pic

    Il grande pomello anteriore ...


    e l'ampia impugnatura posteriore

    album_pic

    L'ampia e comoda impugnatura posteriore...



    Quest'ultima presenta un inserto in metallo incollato all'interno della sua base

    album_pic

    L'inserto metallico inserito nel manico posteriore ...


    che si va ad alloggiare nella fresatura predisposta nella parte posteriore del corpo pialla

    album_pic

    L'alloggiamento fresato del manico posteriore ...


    Il fissaggio è attuato dal di sotto del corpo pialla stesso nella parte posteriore

    album_pic

    La vite di fissaggio del manico posteriore ...


    mediante una vite a brugola ( brugola apertura 3/32" )

    album_pic

    La vite di fissaggio del manico posteriore con la chiave a brugola ...


    che si avvita nella filettatura

    album_pic

    Il foro filettato all'interno dell'inserto metallico ...


    predisposta allo scopo nell'inserto di metallo stesso.

    Tale vite ci è sembrata un pò "magra" come diamentro ed un pò scarsa come lunghezza;
    un diametro ed una lunghezza leggermente maggiori non avrebbero guastato, dato che a tale vite è devoluto il compito di collegare al corpo pialla la maniglia posteriore, che è soggetta durante le operazioni di piallatura a sollecitazioni non indifferenti.

    Inoltre, si faccia bene attenzione a non far prendere forti colpi od urti alla zona del supporto dell'impugnatura appartenente al corpo pialla, essendo questa zona molto delicata e soggetta a sollecitazione.


    Comunque, nel caso si volesse smontare dalla pialla l'impugnatura posteriore, ci si accerti di essere in possesso della chiave adatta, pena il danneggiamento della sede esagonale della testa della vite.

    Nel caso in cui non si trovasse facilmente in commercio, può essere utilmente usata, ad esempio, la chiave CMT Art. 991.057.00

    album_pic

    Una chiave a brugola adatta alla bisogna ...


    che è proprio della misura adatta al nostro scopo.

    Consigliamo in ogni caso di agire con prudenza, dato che di fabbrica è stato previsto l'uso di un frenafiletti ( i cui residui biancastri nelle foto non si vedono, poichè abbiamo provveduto a pulire le viti con diluente nitro prima di scattare le stesse ).



Note Finali recensione tecnica


Al termine di questa lunga disamina tecnica è probabilmente il caso di dire che forse Veritas, con questa coppia di magnifiche pialle, così ben costruite e rifinite, così ottimamente progettate ed ingegnerizzate, e con soluzioni ergonomiche di tutto rilievo, ha con ogni probabilità pronunciato la parola definitiva in materia di skew rabbet planes.

album_pic

...



Nella terza parte della recensione, relativa alle prove "su strada", effettueremo diversi tipi di test su diversi tipi di legno, per scoprirne le effettive potenzialità operative.


Fine Seconda Parte


by ArcaDiLegno - 2008


Visitatore - Dom 21 Set, 2008 09:19 Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento

 

Tutti i contenuti di questo sito, ove non diversamente indicato, sono coperti da licenza Creative Commons.

cc_88x31