Veritas Skew Rabbet Planes - La Tecnica - 1

recensioniamanuensiLe Recensioni dell'Arca - L'Arte degli Amanuensi

Veritas Skew Rabbet Planes - La tecnica - I Parte
Info generali

  • Autori :



  • Data : 23/09/2008


  • Principali Materiali ed Attrezzature impiegate :

    Gli attrezzi oggetto del test

    • Veritas Skew Rabbet Planes



    Le attrezzature impiegate

    • Calibro Palmer (Micrometro) centesimale per esterni:
      Borletti MEL 1W - 0:25 mm. +/- 0.01 mm. - 20°C

    • Calibro centesimale a quadrante:
      Starrett 1201M-150 - 0:150 mm. - +/- 0.01mm.

    • Squadra combinata Starrett 435M-300

    • Riga di precisione Starrett C635-150 mm. +/- 0.5 mm.

    • Riga di precisione Starrett C635-300 mm. +/- 0.5 mm.

    • Bilancia digitale 0:5Kg. +/- 1gr.




Introduzione

Della recentissima produzione Veritas, siamo orgogliosi di presentare oggi le nuove Skew Rabbet Planes ( non ancora presenti sul mercato europeo )

album_pic

Le nuove Veritas Skew Rabbet Planes ...


che abbiamo ricevuto in anteprima direttamente dalla Casa Produttrice per poter effettuare questa recensione.


Le pialle in questione sono ispirate alla famosa Stanley 289

album_pic

La famosa Stanley 289...


che veniva venduta soltanto in versione "mano destra", ed alla famosissima Record 778

album_pic

Una Record 778 vintage ...


Infatti, come quest'ultima, sono dotate di doppio supporto per la guida laterale, il che evita sbilanciamenti della guida stessa rispetto al corpo pialla sotto l'effetto della piallatura.


Oggi Veritas raccoglie questa eredità, reinterpretando la Skew Rabbet Plane con l'alta qualità che contraddistingue la propria produzione, introducendo le ovvie innovazioni tecnologiche ma anche un grande rinnovamento nella progettazione ergonomica, come vedremo, ed inoltre fornendo anche la versione per "mano sinistra" che mancava nella produzione Stanley.


La ( Skew ) Rabbet Plane

Tale tipologia di pialle veniva e viene utilizzata per effettuare battute di dimensioni generose, sia lungo che traverso vena, e pertanto le pialle ad essa appartenenti vengono spesso indicate con il nome di rebate/rabbet planes.

Sono in genere dotate di guida laterale, spur incisore dal lato opposto per preincidere, nelle operazioni traverso vena, le fibre lignee al limite del taglio rendendolo in tal modo pulito e senza strappi.

Alcune di esse hanno una normale lama dritta, col tagliente a squadra con i fianchi, altre, come quelle recensite qui, hanno una lama skewed, per facilitare il taglio delle fibre traverso vena.

In genere, queste pialle adottano per la lama una configurazione di tipo bevel-down, in cui l'effettivo angolo di taglio è indipendente dall'angolo di bevel col quale è affilata la lama, e coincide in pratica con l'angolo di seduta della stessa, in genere 45°, e non sono dotate di rompitruciolo.


La Tecnica - Parte Prima



album_pic

Dal manuale di istruzioni ...


Per brevità e chiarezza di esposizione, si farà riferimento nella presente recensione al modello "mano destra", ma tutte le considerazioni che faremo sono ovviamente riferite anche all'altro modello, essendo le due pialle speculari.


Confezione e imballaggio

Le pialle ( confezionate singolarmente ) sono contenute nei classici scatoli Veritas in cartone riciclabile, piuttosto solidi ma alquanto piccoli, ed arrivano avvolte da una busta di plastica antiossidazione

album_pic



A corredo di ciascuna viene fornito il piccolo libretto di istruzioni, che riporta una sintetica descrizione delle caratteristiche tecniche, dei materiali impiegati, nonchè alcuni consigli sulla manutenzione della pialla e l'affilatura delle lame.

Presente inoltre il certificato di garanzia.


Caratteristiche tecniche


  • Le misure di ingombro

    • Lunghezza della suola: 213,0 mm. +/- 0,5 mm. ( dichiarata: 9 3/4" )
    • Larghezza della suola: 38,0 mm. +/- 0,5 mm. ( dichiarata: N.D. )
    • Peso : 1632 gr. +/- 1 gr. ( dichiarato: 3 1/2 Lb. )



  • I Componenti

    Smontata la pialla, essa appare ottimamente ingegnerizzata, e composta da un buon numero di pezzi.

    album_pic

    I componenti della pialla ...



    1. Vite di fissaggio dello spur

    2. Spur

    3. Cilindro porta-spur con eccentrico

    4. Grano di registro cilindro porta-spur

    5. Vite di fissaggio cilindro porta-spur

    6. Rondella ottone del pomolo anteriore

    7. Pomolo anteriore in massello di Bubinga

    8. Aste di supporto guida laterale ( 2 Pezzi )

    9. Pomelli di bloccaggio guida laterale ( 2 Pezzi )

    10. Guida laterale

    11. Corpo Pialla

    12. Vite di fissaggio impugnatura posteriore ( brugola apertura 3/32" )

    13. Impugnatura posteriore in massello di Bubinga

    14. Meccanismo di regolazione di profondità della lama

    15. Lama

    16. Pomello zigrinato di bloccaggio del Lever Cap

    17. Lever Cap

    18. Vite Lever Cap

    19. Arresto di Profondità

    20. Pomello zigrinato di bloccaggio dell'Arresto di Profondità




  • Il Corpo Pialla

    Notevole cura è stata profusa dalla casa canadese nella progettazione e realizzazione di questi due gioielli.

    Il design moderno ed accattivante rende infatti questi attrezzi unici, al di fuori degli schemi, e la loro ergonomia rende facile e comodo il loro utilizzo, nonostante non siano proprio delle pialle "tascabili".

    album_pic

    Lato sinistro: guida montata


    album_pic

    Lato sinistro: guida smontata


    album_pic

    Lato destro: stop di profondità montato


    album_pic

    Lato destro: stop di profondità smontato


    Infatti si presentano di dimensioni simili alla loro antenata, o ad una Stanley 78/Record 78, e quindi di dimensioni non propriamente compatte, molto massicce, col corpo in ghisa sferoidale

    album_pic

    La fusione in ghisa sferoidale si presenta solida e massiccia ...


    album_pic

    ... dove nella parte anteriore trova posto l'enorme e comodo pomello ...


    abbastanza complesso come forme, volumi e design, ottimamente ingegnerizzato, con la suola

    album_pic

    La suola è perfettamernte piana e liscia ...


    perfettamente piana e liscia, rettificata di precisione, le parti a contatto con la lama

    album_pic

    Le fresature della sede lama ...


    ed il supporto del manico posteriore

    album_pic

    ... e dell'alloggiamento del manico posteriore.


    fresate di precisione.

    Il japanning è il tradizionale nero opaco di casa Veritas, e risulta essere perfettamente applicato.



  • Lo stop di profondità

    Lo stop di profondità di cui è dotata la pialla

    album_pic



    si presenta molto massiccio, ed è bloccato al corpo pialle tramite il grande pomello zigrinato di ottone.

    Allentando quest'ultimo, si libera lo stop che può così essere così regolato in altezza, permettendo con la sua escursione massima una profondità massima di piallata di circa 20 mm. ( nel caso dovesse necessitare una profondità maggiore, lo si può togliere ).


    Inoltre, sulla parte posteriore sono presenti due guide

    album_pic



    che si vanno ad inserire nei due binari appositamente previsti sul corpo pialla

    album_pic



    e che fanno da guida all'arresto stesso.



  • La guida laterale

    La guida laterale

    album_pic



    di grosse dimensioni ( lunghezza massima 189,0 mm. +/- 0,5 mm. ), è collegata al corpo pialla tramite due barre filettate che si vanno ad avvitare negli appositi alloggiamenti previsti nello stesso

    album_pic

    Il foro di fissaggio della barra anteriore ...


    album_pic

    ... e di quella posteriore



    Il collegamento della guida vera e propria alle barre avviene tramite un sistema a mandrino, bloccato per mezzo dei due classici pomelli in ottone finemente godronati

    album_pic

    Pomello anteriore di bloccaggio della guida smontato ...


    album_pic

    Fissaggio della guida alla barra anteriore ...


    album_pic

    ... ed alla barra posteriore



    Tale sistema permetterà di regolare l'escursione laterale della guida da un minimo

    album_pic

    La guida al minimo della sua escursione ...


    ad un massimo

    album_pic

    ... ed al suo massimo


    mantenendo sempre la stessa perfettamente parallela alla suola

    album_pic

    La guida, nella parte posteriore, alla sua massima apertura


    album_pic

    La guida, nella parte anteriore, alla sua massima apertura


    e la sua parte verticale

    album_pic

    La guida, nella critica massima escursione, è perfettamente a 90° con la suola


    a 90° con la stessa.


    La parte rivoltra verso la pialla è rettificata ed ottimamente rifinita

    album_pic

    La parte interna della guida rivolta verso la pialla ...


    in modo da aumentarne la scorrevolezza sul legno ( si consiglia però di passare sempre un velo di cera ).

    Presenti i due fori predisposti per applicare una guida ausiliaria in legno, in modo da aumentare la stabilità laterale durante le operazioni di piallatura.



  • Lo spur

    Lo spur, detto anche nicker

    album_pic

    ...


    è costituito da una rotella di acciaio affilata sui bordi, la cui funzione è quella di preincidere le fibre del legno al bordo interno della battuta nelle operazioni traverso vena, evitando eventuali strappi delle stesse all'inizio delle operazioni di piallatura.

    In questo caso è stato previsto un sistema alquanto complesso ma senza dubbio geniale

    album_pic

    Dal manuale di istruzioni ...


    per poter rendere lo spur retrattile ed allo stesso tempo regolabile nell'entità della sua protusione laterale dal corpo pialla.


    Come si può notare, tutto il sistema è composto da ben 5 componenti

    album_pic

    ...



    1. Vite di fissaggio dello spur

    2. Spur

    3. Cilindro porta-spur con eccentrico

    4. Grano di registro cilindro porta-spur

    5. Vite di fissaggio cilindro porta-spur




    di cui i primi tre fanno parte del complesso dello spur vero e proprio, mentre gli ultimi due vanno montati sul corpo pialla.

    Infatti il quarto non è altro che un grano di registro della minima protusione laterale dello spur dal corpo pialla, ed al quale si accede una volta svitato e tolto il supporto anteriore della guida laterale, mentre il quinto componente è la vite di bloccaggio di tutto il sistema

    album_pic

    La vite di bloccaggio del sistema dello spur ...


    situata all'interno del corpo pialla, dietro il pomello anteriore.

    Allentando detta vite, si libera il sistema spur che può essere ruotato intorno al proprio asse e/o regolato nella sua protusione laterale.

    Poichè lo spur vero e proprio è montato in maniera eccentrica rispetto all'asse di rotazione del cilindro porta spur

    album_pic

    Il cilindro porta-spur ...


    una rotazione del sistema permetterà di estendere

    album_pic


    oppure retrarre

    album_pic


    lo spur stesso.


    Per quanto riguarda invece la regolazione della minima protusione laterale dello spur dal corpo pialla, essa come già detto può essere impostata tramite il grano a vite accessibile una volta svitato e tolto il supporto anteriore della guida laterale.

    Dopo aver allentato la vite di bloccaggio posta dietro il pomello anteriore ed essersi dotati di un cacciavite adatto

    album_pic

    ...


    basterà infilarlo nel foro di alloggiamento della barra anteriore, ed impegnare con delicatezza il taglio di testa del grano di regolazione

    album_pic

    ...



    L'escursione laterale dello spur, come si può notare, potrà andare da un minimo ( spur adeso alla pialla )

    album_pic



    album_pic

    La posizione laterale dello spur va da un minimo ...



    ad un massimo, mano mano che si ruoterà in senso orario il cacciavite.

    album_pic



    album_pic

    ... ad un massimo



    Una volta trovata la posizione confacente alle proprie esigenze, basterà ribloccare il sistema mediante la solita vite, magari mantenendolo temporaneamente fermo con le dita per non farlo spostare mentre lo si blocca.


    Fine Prima Parte


    by ArcaDiLegno - 2008



Visitatore - Dom 21 Set, 2008 09:18 Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento

 

Tutti i contenuti di questo sito, ove non diversamente indicato, sono coperti da licenza Creative Commons.

cc_88x31