Preparazione Cera / Encausto - 1

schedefinituraLe Schede dell'Arca - Finitura

Preparazione Cera / Encausto - 1
Info generali

  • Autore/Fonte : Edoardo

  • Data : 12/12/2007

  • Difficoltà di esecuzione :

  • Metodologie di esecuzione : Non Applicabile

  • Ambiente di utilizzo : Non Applicabile

  • Robustezza : Non Applicabile

  • Aspetto : Non Applicabile

  • Materiali impiegati : Cera d'Api/Cera Carnauba/Essenza di Trementina Veneta

  • Tipologia ciclo : Naturale

  • Costo :


Descrizione

Tale preparato, detto anche encausto, viene utilizzato soprattutto per la cosiddetta finitura a "mezza-cera" di mobili ed altri manufatti lignei.
La sua preparazione non è molto difficile, ma implica la presa di qualche precauzione ed accortezza in più dato l'utilizzo del calore (in genere il fornello della cucina, ma anche un fornelletto elettrico va bene) per fondere le cere a bagnomaria, e l'utilizzo (quale solvente per le cere) di trementina, notoriamente infiammabile.


Procedura


  • Ingredienti della ricetta

    In genere, le ricette per preparare l'encausto sono moltissime (per molte cose non esistono testi, ma soltanto ricette tradizionali tramandate da generazioni di Artisti, Restauratori ed Artigiani), ma quasi tutte si basano su proporzioni variabili di Cera d'Api, Cera Carnauba e Trementina, e tutte portano a risultati comunque validi e, se non uguali, perlomeno simili e comparabili.

    Per esempio, la presenza più o meno accentuata di Trementina porta ad una diversa pastosità e consistenza dell' Encausto, ad una diversa "spalmabilità" del prodotto, ed a una diversa resistenza dello "strato" non disgiunta da un diverso aspetto finale dello stesso.

    Quindi provare partendo da una buona ricetta base, cercare di capire cosa comporti la variazione quantitativa di un componente rispetto ad un altro, e poi tentare di farsi una ricetta propria.

    Una buona ricetta di partenza per preparare un'encausto dalle già ottime caratteristiche è la seguente:

    12 % Cera Vergine d’Api
    8% Cera Carnauba
    80% essenza di trementina


    Per cui, per preparare 1 Kg. di Encausto, servono:

    120 Gr. di Cera Vergine d’Api
    80 Gr. di Cera Carnauba
    800 Gr. di Essenza di Trementina Veneta.



    • Note riguardanti le cere:
      Le cere qui utilizzate sono la Cera Vergine d'Api (di origine animale) e la Cera Carnauba (prodotta da una palma e quindi di origine vegetale).

      La Cera Carnauba ha un più alto punto di fusione rispetto alla cera d'Api, e viene impiegata nella ricetta per dare più brillantezza e durezza all'encausto.

      Per cui si capisce che variando sperimentalmente le percentuali delle due cere, si varierà anche la consistenza e l'aspetto finale della finitura.


    • Note riguardanti la qualità della trementina:
      La trementina è un prodotto molto volatile e infiammabile che si ottiene dalle conifere.

      Il problema è ottenere una buona purezza nel processo industriale di distillazione, quando viene separata la parte volatile (essenza di trementina) dalla parte resinosa (pece greca o colofonia).
      Se la lavorazione non è più che scrupolosa, quello che alla fine si otterrà sarà un prodotto schiumoso, oleoso e giallastro, come quello che di solito si trova nei colorifici.

      In commercio si trova comunemente quella derivata dal pino o dall’abete, ma se si riuscisse a trovare la “Trementina Veneta” prodotta a partire dal larice, porterebbe a risultati di gran lunga superiori nella preparazione dell'encausto.

      La Trementina Veneta, comunque, la si trova normalmente anche tra i prodotti in vendita nei negozi di Belle Arti, dove si ha la sicurezza di acquistare un prodotto di sicura qualità di case notoriamente specializzate nella produzione per Grafica e Belle Arti (come per esempio la "Trementina Veneta 662" della Maimeri ) ma di altrettanto sicuro diverso prezzo.




  • Preparazione dell'encausto

    L'encausto va preparato a bagno maria, sciogliendo prima la cera a più alto punto di fusione (ossia la Cera Carnauba).
    Indi, una volta completamente sciolta questa, si passi ad aggiungere alla miscela la Cera d'Api (preventivamente fatta a pezzi piccoli tramite un coltello).
    Una volta ben amalgamate le due cere, si tolga il pentolino dal bagno maria, e si aggiunga lentamente la trementina, sempre mescolando.

    Si curi sempre che tutti gli ingredienti della miscela si sciolgano e si amalgamino fra di loro in maniera ottimale, rimescolandoli spesso e cercando di non far raggiungere mai il punto di ebollizione alla miscela.

    Ci si procurino dei barattoli di vetro a chiusura ermetica, e si versi in questi l'encausto caldo.
    Si tappino e si conservino in un luogo chiuso, asciutto e in ombra.

    Procurarsi ovviamente guanti, mascherina ai carboni attivi e occhiali protettivi mentre si maneggia l'encausto caldo (le precauzioni non sono mai troppe, e la Sicurezza viene prima di tutto).


Note Finali

L'encausto così preparato va steso caldo, lasciato agire lentamente (facendolo riposare almeno 12 ore) e tirato con panni di lana riscaldati.

Inoltre, occorre tenere conto del legno su cui si lavora:
se è a poro chiuso o pretrattato con gommalacca, sarebbe consigliabile aumentare l’essenza di trementina rendendo l’encausto più fluido.
Al contrario, più cera se si lavora su legni teneri.
Se la patina di cera, una volta asciutta, dovesse risultare di spessore eccessivo, la si può rimuovere riscaldando il legno con un normale asciugacapelli, oppure ripassandola con un panno appena inumidito di trementina.

Breve nota sulle cere commerciali:
Buoni risultati si possono avere anche usando cere commerciali già pronte, se non si ha tempo o voglia di preparare in casa l'encausto, o semplicemente perchè non ci si fida dei risultati che si possono raggiungere.
Fare attenzione ad acquistare una cera per restauro, che già contiene gli elementi (cera d'api, cera carnauba, trementina) miscelati in proporzioni che alla fine sono simili a quelle qui fornite.

Una buona cera adatta allo scopo potrebbe essere per esempio la "Ceralegno" prodotta dalla Veleca:

ceralegno1ceralegno2_1197438297_788860


disponibile sia neutra che colorata



by ArcaDiLegno - 2007


Edoardo - Mer 12 Dic, 2007 06:50 Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento

 

Tutti i contenuti di questo sito, ove non diversamente indicato, sono coperti da licenza Creative Commons.

cc_88x31